sabato , 10 dicembre 2016
In primo piano
Home > Interviste di viaggi a New York > Il Racconto di Lucrezia
Lucrezia Peekaboo Travel Baby
Lucrezia Peekaboo Travel Baby

Il Racconto di Lucrezia

Oggi a raccontarci i suoi viaggi a New York è Lucrezia, la travel blogger di Peekaboo travel baby. Il suo blog, oltre a essere molto ben curato nei minimi dettagli, è ricco di consigli utili per chi vuole girare il mondo con i propri bambini.

Il tuo blog mi sembra davvero molto ben curato. Qual è la tua ricetta per proporre contenuti interessanti per gli utenti?
Ci tengo molto a curarlo nei minimi dettagli: dalla grafica, alla bellezza delle immagini, a una corretta grammatica italiana dei testi che scrivo nonché all’ottimizzazione in chiave SEO: credo che tutti questi elementi insieme facciano trasparire la mia passione che è la ricetta base per rendere interessante un contenuto!

Sei una di quelle persone che prima di partire organizza tutto oppure preferisci andare all’avventura?
È più forte di me, organizzo tutto, ricerco, studio, seleziono e pianifico. E più vado avanti più peggioro! Forse è vero che qualcosa si perde in naturalezza, ma c’è anche da dire che quando non sono riuscita a “studiare e fare i compitini per bene” prima di partire, ho scoperto solo post viaggio che c’era qualche attrazione o qualche aspetto curioso che non ho visto e che avrei voluto vedere.

Tra i tuoi tanti viaggi hai fatto tappa a New York, qual è l’angolo di questa città che ti ha lasciato senza fiato?
Ho avuto la fortuna di andare a New York cinque volte nella mia vita (dal 1992 al 2011) e dunque ho visto diversi angoli e aspetti della città: ne cito alcuni senza ordine di preferenza perché è impossibile fare una classifica.

Ricordo che uscire dalla metropolitana e ritrovarmi sovrastata dall’immensità dei grattacieli è stata un’emozione fortissima (avevo 13 anni), ascoltare un coro Gospel in una chiesa di Harlem è stata gioia pura, attraversare a piedi il ponte di Brooklyn forse banale, ma un’esperienza speciale che va fatta almeno una volta nella vita, pattinare sul ghiaccio a Central Park è per me un ricordo magico, passeggiare a Coney Island davvero unico!

Central Park
Central Park

C’è invece un aspetto di questa città che ti ha deluso? Se si, ti va di spiegarci il motivo
So che se vivessi a NY non avrei lo stesso entusiasmo ma, da turista, non c’è nulla che mi abbia deluso, questa città è adrenalina pura! Forse l’unico aspetto di cui non vado pazza è la rigidità dei poliziotti americani: bravi a far rispettare le regole, ma per i miei gusti, un po’ troppo “duri”. Incutono un certo timore e se li guardi in maniera sbagliata, la reazione potrebbe non essere delle migliori…

Non puoi conoscere a fondo una città se non hai assaggiato la cucina locale, qual è la cosa più buona che hai mangiato a New York?
Il bello di New York è che puoi gustare la cucina di tutto il mondo a livelli eccelsi: noi abbiamo assaporato un appetitoso hamburger con croccanti e deliziose patate fritte da Pastis nel Meatpacking district, un favoloso hot dog da Nathan’s a Coney Island, cucina coreana strepitosa al BBQ Do Hwa (il ristorante di Quentin Tarantino), riso di tutti gusti da Rice, superbo sushi da Benihana e tanto altro ancora…ho l’acquolina in bocca!

Che idea ti sei fatta dei newyorkesi?
Come molte “big city” melting pot di etnie, è bello vedere gente di tutte le etnie e culture: nel complesso direi tutti “di fretta” (una volta per chiedere un’indicazione a un signore ho dovuto continuare a camminare accanto a lui perché’ era in ritardo!), ma sempre cordiali!

Stai già organizzando il tuo prossimo viaggio? Dove andrai?
Resterò in Europa anche se ripercorrendo le mie “memorie” di New York mi è venuta una gran voglia di tornarci…ad ogni modo abbiamo già prenotato per una sosta nella patria della “Bella e la Bestia”, l’Alsazia!

  

  




Leggi anche

Elisa di Tripvillage

I consigli di Elisa

Il viaggio per Elisa ogni volta è come una boccata di ossigeno, un’esperienza che l’arricchisce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X