mercoledì , 7 dicembre 2016
In primo piano
Home > Assicurazione viaggio USA
Assicurazione viaggio USA

Assicurazione viaggio USA

Come ben saprai negli Stati Uniti non c’è un sistema sanitario in stile europeo. Per aver accesso alle migliori cure mediche, bisogna essere coperti da un’assicurazione che garantisca dei buoni massimali, dal momento che anche un piccolo infortunio ti costerebbe migliaia di dollari.

Fare l’assicurazione per un viaggio negli Stati Uniti non è assolutamente obbligatorio però per le ragioni su spiegate è decisamente raccomandato, dal momento che un non nulla, potrebbe rovinare la tua vacanza negli USA tanto agognata. Esistono tante assicurazioni: qui abbiamo riportato tre tra le più famose, scegliendo solamente quelle che prevedono il pagamento diretto delle spese mediche agli ospedali. Il prezzo si riferisce a persona, 8 giorni 7 notti negli USA, per un adulto di 30 anni. Con alcune compagnie varia il prezzo in base anche alla fascia d’età.

Le polizze qui sotto sono ottime nella maggior parte dei casi, però non prevedono il pagamento delle spese mediche derivanti da condizioni preesistenti. In questo caso ti consiglio la polizza ERV (codice sconto TD15-ERVCONVIENE), ottima anche in caso di soggiorni lunghi, con un prodotto ad hoc.

Scopri i prezzi della sanità negli USA

ERV
(classe A)

78,70
massimale spese mediche: €2,5 milioni
anticipo di fondi: si
responsabilità civile: nd
bagaglio: facoltativo
infortuni in viaggio: nd
ritardo nel viaggio/mancata partenza: no
assistenza in italiano
plus: include eventi derivanti da malattie preesistenti, assistenza abitazione, assistenza parenti a casa.
codice sconto: 10%, TD15-ERVCONVIENE

Columbus
(completa)

50,47
massimale spese mediche: illimitato
anticipo di fondi: si
responsabilità civile: €250.000
bagaglio: €1.500
infortuni in viaggio: €10.000
ritardo nel viaggio/mancata partenza: no
assistenza in italiano
plus: con un piccolo sovrapprezzo è disponibile anche l'annullamento viaggio
codice sconto: 10%, incluso nel link

Viaggi Sicuri
(oro)

39,41
massimale spese mediche: €8 milioni
anticipo di fondi: no
responsabilità civile: €250.000
bagaglio: €2.000
infortuni in viaggio: €40.000
ritardo nel viaggio/mancata partenza: fino a €4.500
assistenza in italiano
 
codice sconto 10%: CR10PY

AXA
(Schermo totale)

37,62
massimale spese mediche: €3 milioni
anticipo di fondi: si
responsabilità civile: €150.000
bagaglio: €1.000
infortuni in viaggio: €100.000
ritardo nel viaggio/mancata partenza: no
assistenza in italiano
plus: include assistenza abitazione, assistenza parenti a casa.
codice sconto: 10%, MAX10

Coverwise
(tutto incluso)

35,20
massimale spese mediche: illimitato
anticipo di fondi: si
responsabilità civile: €25.000
bagaglio: €1.500
infortuni in viaggio: €50.000
ritardo nel viaggio/mancata partenza: no
assistenza in italiano
 
codice sconto: 10% (incluso nel link)

Quanto costa non stipulare una polizza viaggio

Viaggiare sereni e protetti è importante e per tutelarsi in modo giusto è oramai imprescindibile programmare un viaggio con la massima attenzione e cautela e con esso una polizza assicurativa che ci metta al riparo da imprevisti. Questo vale qualsiasi sia la nostra destinazione, ma maggior ragione per chi ha intenzione di viaggiare verso gli Stati Uniti, dove, è noto, i costi della sanità possono riservare amare sorprese per cui, oltre al danno, cioè il viaggio rovinato, si aggiunge la beffa di dover pagare un conto salatissimo; per non parlare di casi estremi e di emergenza per cui, se sprovvisti di assicurazione che provveda al pagamento, rischiamo davvero grosso…

Basti pensare che solo una prescrizione medica – quella che comunemente chiamiamo ricetta – ha un costo che oscilla tra i 70 e 100 dollari, e che un ricovero giornaliero si aggira intorno ai 2000 dollari circa. Per una costola fratturata arriviamo a 11.500 dollari! Cifre davvero improponibili per la maggioranza dei viaggiatori e guai se non ci fosse una compagnia che garantisca il pagamento e che sia un po’ il nostro angelo custode…

La tranquillità non ha prezzo, e a fronte di una spesa contenuta riguardo al premio assicurativo, possiamo goderci in tutta sicurezza il nostro viaggio di piacere o di affari, nella consapevolezza che c’è qualcuno (ovvero la compagni assicurativa) che penserà a noi e ci proteggerà nel momento del bisogno.

Per viaggiare sereni è importante stipulare una polizza assicurativa e per fortuna oggi la presenza di molte compagnie, nonchè una certa liberalizzazione del mercato, garantisce la possibilità di comparare le offerte di ogni compagnia e di fare un rapporto qualità/prezzo, che ci permetta di valutare bene come stipulare la polizza e a cosa andiamo incontro. Inoltre, per avere un preventivo chiaro, corretto e trasparente, bastano davvero pochi minuti e qualche dato informativo sul viaggiatore e la durata della permanenza fuori sede.

La polizza ideale dovrebbe avere una protezione sanitaria 24 ore su 24 in caso di malattia o infortunio; è inoltre auspicabile che la compagnia provveda al pagamento diretto delle spese mediche, ospedaliere e chirurgiche, al rimborso delle spese farmaceutiche, alle spese di trasporto verso centri medici e di soccorso e al rimborso di eventuali cure riabilitative e fisioterapiche. Ancora un’altra caratteristica ottimale è nella possibilità di un massimale molto alto o addirittura illimitato.

Partire sicuri è importante e allora se priorità assoluta è data alla copertura sanitaria, è altrettanto vero che la polizza deve essere globale e provvedere all’eventuale rimborso per furto del bagaglio, per ritardo aereo, per prolungamento del soggiorno e quant’altro di sventurato possa accaderci. Si tratta di garanzie aggiuntive ma senz’altro utili sia per chi fa un solo viaggio ma anche per chi, magari per motivi di lavoro, si reca negli Stati Uniti più volte all’anno. In quest’ultimo caso conviene provvedere a una polizza che garantisca copertura annuale.

Nella peggiore delle ipotesi che dovesse accadere un infortunio più o meno grave, a noi o a chi viaggia con noi, la compagnia assicurativa provvederà a un indennizzo economico, proporzionato alla tipologia e alla gravità dell’infortunio, nei limiti del massimale indicato in polizza.



  

  

  

  




736 commenti

  1. Domenica Fagnani

    Ciao Carlo,
    Non so proprio quale assicurazione scegliere.. Volevo optare per la Columbus ma ho letto dei commenti su internet e non ne parlavano bene.. Ovviamente la parte che mi interessa maggiormente è l’assistenza sanitaria. Tu cosa ne dici? Grazie!
    Ciao
    Domenica

  2. Ciao qualcuno sa se si possono fare dall Italia assicurazioni della durata di un anno per un soggiorno annuale negli stati uniti ? Grazie !!

  3. Ciao sono Betty vorreimfarebun viaggio per il prossimo
    anno a new York con le varie visite di cascata,gran canyon,ect ho dato uno sguardo su internet,,non conosco inglese avrei bisogno di un buon suggerimento per come prenotare e quanto tempo prima per avere buon prezzo per volo e hotel grazie

  4. Ciao Carlo,
    nella colonna dell’assicurazioni Columbus riporti un massimale di spese mediche di 5 milioni di euro. Entrando nel sito dell’assicurazione dal tuo link per fare preventivo, ho selezionato “mondo intero”. Ma come spese mediche mi da però un massimale illimitato.
    C’è forse qualcosa che mi sfugge?
    Ti ringrazio per i chiarimenti che spero potrai darmi.
    Buon lavoro.

  5. Ciao a tutti
    ad ottobre avrei in programma un viaggio a New York per 8 giorni . Sono diabetico ed ho 69 anni. Non riesco a trovare un’assicurazione che copra anche questo evento preesistente al viaggio. Qualcuno sa darmi notizie ?
    Grazie
    Dindo

    • Ciao Dindo,
      l’unica compagnia che copre anche patologie già esistenti al momento della stipula è ERV.

      • Ciao Carlo , avevo visto la ERV che garantisce anche le patologie già esistenti al momento della polizza. Ma leggendo bene, questa garanzia è valida solo se la persona che stipula non ha più di 60 anni. Almeno così ho capito

  6. Salve,
    spero sia la pagina giusta per chiedere la seguente informazione. Siamo una coppia e vorremmo andare a NY dal 28/05/2016 al 02/06/2016. Abbia già scelto, seguendo i tuoi utilissimi consigli, lo YOTEL a Times Square ed il volo United. Il problema però, è legato alla possibilità che, per motivi di lavoro, il viaggio salti a pochi giorni dalla partenza. Ho contattato direttamente lo YOTEL e mi ha risposto che per le prenotazioni viene applicata la “24 hours cancellation policy”.
    Inoltre ho preso atto che la maggior parte delle assicurazioni copre solo la mancata partenza per motivi documentati di salute.
    La mia domanda è la seguente: la 24 hours cancellation policy vuol dire che posso disdire senza penali 24 ore prima del mio arrivo a NY o 24 ore dopo la prenotazione?
    Ed ancora: c’è una assicurazione che rimborsa aereo e hotel, per mancata partenza, senza motivazioni documentate?
    Ti ringrazio per il sito utilissimo e per la disponibilità.
    Saluti
    Alessandro

    • Ciao Alessandro, non so dove hai prenotato lo Yotel, se dal sito ufficiale e ti hanno risposto così vuol dire che puoi cancellare fino a 24 ore prima dell’ora di arrivo.

      Non ci sono polizze che coprano i costi di cancellazione per motivi non gravi.

      • Grazie mille Carlo,
        comunque sì, la prenotazione è tramite sito ufficiale e la risposta è arrivata direttamente da loro.
        Alessandro.

  7. Ciao,
    Volevo sapere se coverwise sia affidabile o sarebbe meglio farlo nella
    Propria assicurazione?

  8. Ciao a tutti. Ho una domanda :per guidare a nello stato di New York serve la patente internazionale? Per entrare in canada da new York servono documenti particolari?

  9. Ciao a tutti,
    sto organizzando un viaggio in california + parchi di 18 giorni per il prossimo anno.
    Non so bene come muovermi per quanto riguarda l’assicurazione.
    Io dall’Italia prenoterò: volo, alberghi, e noleggio auto..
    Cerco un assicurazione sanitaria per eventuali spese mediche ma anche per l’annullamento del viaggio..non si sa mai.. prenotando tutto in anticipo, nel caso non riesca a partire posso avere una parte di rmborso su tutto il pacchetto? Non è che si riferisce solo al biglietto aereo?
    E quanto può costare? Un amico per 17 gg negli stati uniti per assicurazione così , sia sanitaria che annullamento viaggio (rimborso calcolato su tutto) ecc.. ha pagato 131 euro a testa.. è un buon prezzo secondo voi?
    Scusate per la banalità delle domande m è tutto nuovo per me..
    Grazie in anticipo
    Ciao
    Debora

    • Ciao Debora,
      la polizza annullamento rimborsa tutte le spese non rimborsabili del viaggio, però per determinati motivi gravi.
      Per conoscere il costo della polizza annullamento è necessario sapere il costo del viaggio.

      Puoi fare tu stessa dei preventivi cliccando sulle polizze qui sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X