sabato , 10 dicembre 2016
In primo piano
Home > Cosa vedere a New York > Bronx: cosa vedere
Yankee Stadium, Bronx
Yankee Stadium, Bronx

Bronx: cosa vedere

Guarda la galleria di foto dello Yankee Stadium

Il Bronx è l’unico dei distretti di New York a non essere un’isola; esso è situato a nord di Manhattan e vi abitano quasi 2 milioni di persone. Il nome del distretto deriva da quello del primo svedese che si è insediato nell’area nel 1639, Jonas Bronck.

La nomea del luogo lo fa conoscere come una delle zone più malfamate e pericolose della Grande Mela, soprattutto negli anni ’70 e ’80 ha assunto la fama di incrocio di strade molto pericolose in cui era meglio non addentrarsi. Attualmente tale nomea risulta datata, se si pensa che all’interno del Bronx vi è anche il Riverdale, un quartiere residenziale con villette unifamiliari affacciate sul fiume Hudson. Occorre prestare attenzione ma senza alcun allarmismo e soprattutto conoscendo le zone più difficili che si concentrano soprattutto nella zona sud, il South Bronx.

Il Bronx può essere a sua volta suddiviso in varie zone per consentire a chi lo visita di districarsi tra il dedalo di strade: West Bronx ad ovest dell’omonimo fiume e East Bronx ad est del fiume.

Cosa vedere nel Bronx

Arthur Avenue

Molte culture diverse convivono nel distretto: europei, portoricani, asiatici e il loro mix determina il forte carattere personale che contraddistingue il distretto. La zona meridionale vede l’insediamento di molti dominicani e messicani. Arthur Avenue è uno dei maggiori centri della cultura italo-americana di New Yok, a detta di molti decisamente più caratteristica della Little Italy della stessa Manhattan.

Yankee Stadium

Patria dell’ hip hop, il genere musicale indiscutibilmente americano, il Bronx ospita anche una delle mitiche squadre di baseball, i New York Yankees che sono di casa al New Yankee Stadium. Il vecchio stadio inaugurato nel 1926 e demolito nel 2010, è stato il primo campo da gioco ad essere definito “stadio”, secondo l’etimologia greca, in cui si voleva indicare con quel nome un campo da corsa. In effetti lo Yankee Stadium era inizialmente circondato da un circuito. Per vedere il nuovo stadio, si possono prenotare delle visite guidate.

Bronx Zoo

Altra tappa da vedere è il Bronx Zoo, il più grande zoo degli Stati Uniti, con più di 4000 animali che vivono in ambienti naturali, quasi totalmente privi di gabbie, con continui adeguamenti degli spazi per migliorare le condizioni di vita degli ospiti. Il complesso Asia Selvaggia regala il suo fascino grazie a foreste tropicali ricreate al chiuso con uccelli, lucertole, leopardi, è possibile inoltre fare un giro guidato su una monorotaia e vedere elefanti, rinoceronti, tigri che vagano nei grandi ambienti liberi. Non mancano gli animali rari come i leopardi delle nevi, i panda rossi e le gru dalla nuca bianca.

Cottage di Edgar Allan Poe

Per gli amanti della letteratura, a ottobre 2011 ha riaperto dopo una ristrutturazione di quasi un anno, il Cottage in Kingsbridge Road, dove ha abitato Edgar Allan Poe negli ultimi anni di vita dal 1846 al 1849; merita sicuramente una visita per immergersi nell’atmosfera di quiete che ha ispirato il grande scrittore. L’ingresso costa $5 ed è aperto il sabato dalle 10 alle 16 e la domenica dalle 13 alle 17. Per maggiori informazioni sul Cottage, visita il sito ufficiale.

  

  




12 commenti

  1. Carlo quale fermata metro piu’ vicina e piu’ “tranquilla” per Bronx Zoo?

  2. Ciao
    andrò per circa un mese a new york, da metà luglio
    posso stare tranquilla sulla zona? bronx gran concourse?
    thanks

  3. Ciao Carlo,
    volevo sapere se tu sai qualcosa di più sui mercati dell’antiquariato , ho sentito che nel bronx la domenica è pieno di cortili ma non ho trovato conferma da nessuna parte . tu ne sai di piu?
    grazie

  4. Ciao Carlo, ormai sono un tuo assiduo lettore, adoro questo sito, ormai lo conosco da cima a fondo, volevo chiederti un informazione, mi sai dire se lo zoo del bronx è compreso nel NYpass??? Grazie anticipatamente da un tuo fratello sardo!!

  5. Ciao Carlo, ad Ottobre sarò a New York e, cercando un alloggio, sono incappata nel Opera House Hotel, ottime recensioni, ottimo prezzo (se paragonato ad altri a Manhattan, a 2 passi dalla metro ma… è nel South Bronx!!
    Sono un po’ perplessa data la fama della zona… ne ho trovato cmq un altro sempre nel Bronx ma vicino ai Giardini Botanici (quindi più lontano da Manhattan)… quale dei due mi consigli?
    South Bronx è veramente così poco sicuro?
    Grazie!

    • Ciao Alessandra,
      tra gli stessi newyorchesi non c’è uniformità di giudizio per quanto riguarda la sicureza a SoBro. C’è chi ti dirà che non ci sono problemi e chi si sente insicuro. Quindi ti do qualche dato oggettivo: rispetto a Manhattan si tratta di una zona periferica, quindi rientrando magari la sera non trovi molte persone in giro. Però ho visto l’Opera House è proprio a due passi dalla stazione della metro dove passano le linee 2 e 5, che vanno rispettivamente nel West Side di Manhattan e nell’East Side. Come zona sceglierei questa.
      Ricorda che puoi prenotare l’hotel tramite Viaggi New York, con il link che ho messo in questo commento. Ti ringrazio.

  6. Ciao.
    Ho prenotato un appartamento a South Bronx. Adesso, navigando un po’, ho letto un po’ di cose che mi hanno dato preoccupazioni. Le recensioni che ho trovato sui siti dove è trattata questa guesthouse sono buone però qualche dubbio resta. Parto il 09/08.

    • Ciao Andrea,
      la situazione certamente negli ultimi anni è migliorata, però il livello di sicurezza non è paragonabile comunque a quello di Manhattan, trattandosi comunque di una zona periferica.

  7. Ciao carlo
    Dal 14 al 21 sarò a ny con la mia ragazza. Abbiamo acquistato il new york pass ma oggi ci è stato detto che non è piu compreso il real bronx tour, ti risulta ?
    Nel caso in cume lo confermassi sai se è possibile fare altri tour nel bronx o se è sconsigliabile andare da soli?
    Un altra domanda che volevo farti è se i tour del ny pass sono in sola lingua inglese o se ci sono le audioguide e si puo dcegliere la lingua.

    Ciao e grazie

    • Ciao Luca,
      si ti confermo che il Real Bronx Tour non fa più parte del pass. Le zone che consiglio di vedere in questo articolo, possono essere anche visionate in autonomia, non ci sono assolutamente problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X