domenica , 4 dicembre 2016
In primo piano
Home > Cosa vedere a New York > Visita al Palazzo delle Nazioni Unite
Palazzo dell'Onu, New York
Palazzo dell'Onu, New York

Visita al Palazzo delle Nazioni Unite

Guarda la galleria di foto del Palazzo dell’ONU

A New York hanno sede le Nazioni Unite e il palazzo che le ospita conosciuto come “Palazzo di Vetro” merita certamente una visita per la sua bellezza e la sua importanza. Nonostante l’edificio si trovi a New York, una volta passati attraverso il cancello del palazzo di vetro, ci si ritrova in territorio internazionale. E’ situato nel quartiere chiamato Turtle Bay, nella zona est di Midtown ed è possibile coniugare una visita alla sede dell’Onu con una piacevole passeggiata lungo l’East River, dal momento che il palazzo si trova proprio all’estremità est dell’isola.

Visite guidate

Per visitare il palazzo dell’ONU sono disponibili visite guidate dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16:30; il tour ha una durata di circa un’ora e include un “dietro alle scene” dei lavori alle Nazioni Unite. Nei weekend non sono disponibili tour, però è possibile visitare la Visitor lobby e il Visitor Centre.

Biglietti

I biglietti per i tour possono essere acquistati solo on-line. Il prezzo aggiornato (aprile 2016) è di $22 per gli adulti, $13 per i bambini dai 5 ai 12 anni e $15 per gli studenti dai 13 anni in su e per i senior (60+). Non è consentito l’accesso ai bambini al di sotto dei 5 anni per motivi di sicurezza.

In caso di visite di gruppo (più di 40 persone) è necessario prenotare in anticipo tramite e-mail all’indirizzo [email protected] I tour sono disponibili anche in italiano, è però necessario prenotare con largo anticipo. Il palazzo delle Nazioni Unite è accessibile anche per i disabili.

Sono disponibili pochi biglietti direttamente al Palazzo dell’Onu, quindi il consiglio se non riuscite a farli anticipatamente è di arrivare presto il giorno in cui volete fare il tour.

Cosa aspettarsi dal tour

Il tour delle Nazioni Unite inizia con un messaggio di benvenuto registrato, del segretario delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon. Continuerà con una breve panoramica dell’Organizzazione e si parlerà della storia dell’ONU, della sua struttura, della sua composizione e di chi ha progettato i palazzi che stanno sull’East River. I membri delle Nazioni Unite durante gli anni hanno donato oggetti d’arte, quindi la fermata successiva riguarderà questi pezzi, come un avorio proveniente dalla Cina, tamburi dei Caraibi o una replica di una chiatta del Royal Thai.

Nella sezione successiva si avrà l’opportunità di vedere i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo con un design dell’artista brasiliano Octavio Roth, seguita da una mostra sul disarmo.

Tra i manufatti presenti vi sono:

  • resti dell’esplosione nucleare di Nagasaki e Hiroshima come monete, bottiglie, un’uniforma scolastica e una scultura di St. Agnes;
  • mine di vari tipi e forme;
  • l’Escopetarra, una chitarra fatta da un AK47 da Cesar Lopez, un musicista colombiano e attivista sociale.

La visita successiva consisterà nella visita della Hall dell’Assemblea Generale, la più grande sala riunioni delle Nazioni Unite. Qui è dove si riuniscono i 192 membri delle Nazioni Unite per discutere dei problemi globali. La parte finale della visita include una presentazione del:

  • Consiglio di Sicurezza;
  • i contributi dei peacekeepers;
  • il lavoro del sistema delle Nazioni Unite per raggiungere gli obbiettivi di sviluppo del millennio.

Dove si trova e come arrivarci

Il nuovo ingresso è situato all’angolo tra la 45th Street e la 1st Avenue. E’ necessario avere con se il passaporto per poter accedere.

Metro linea 4, 5, 6, 7 stazione Grand Central Terminal, quindi proseguire in direzione est a piedi. Bus: M15, M27, M42, o M104.

Mappa



  

  

  

  




30 commenti

  1. Alberto Grigoli

    Immagino che ci possa essere tanta richiesta, ma credo e sono fermamente convinto che venga data precedenza ai gruppi qualsiasi nazionalità essi siano., piuttosto che a qualche singolo o coppia, come nel nostro caso. Sono stato a New York anche lo scorso anno, in maggio e come adesso che siamo in luglio, manco due biglietti. Che vergogna!

  2. Ciao Carlo!
    Io non ho chiara una cosa, sono andata sul sito per comprare i biglietti, ma non ho capito devo per forza fare il tour guidato? Non posso visitarlo senza tour? Perché tra l altro quelli in italiano sono rarissimi.. Grazie mille

  3. Ciao, intanto vorrei farti i miei complimenti sia per il sito che per il materiale che metti a disposizione…volevo chiederti ma per visitare il palazzo dell onu tra il 12 e 20 agosto non ci sono guide in italiano, oppure alternative? Grazie mille!

    • Ciao Francesco,
      immagino avrai controllato il calendario e avrai visto. Purtroppo non sono molto frequenti le visite in italiano, per cui è assai probabile che per la settimana di ferragosto sia già tutto al completo.

      • Salve, anche io vorrei prenotare un tour in italiano ma per tutto settembre non ce ne nemmeno 1 :( Ho controllato anche per i mesi successivi non c’ é nulla :( sellycome mai??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X