lunedì , 22 maggio 2017
In primo piano
Home > News da New York > New York: arriva il wifi gratuito
Wi fi gratis a New York
Wi fi gratis a New York

New York: arriva il wifi gratuito

Dal 2016 non sarà più obbligatorio andare da Starbucks o in qualche altro locale, per connettersi alla rete. La notizia ha già fatto il giro del mondo. Arriva LinkNYC, la rete WiFi totalmente gratuita e super veloce. New York ha approvato il progetto in cinque distretti della città, che vedrà installati ben 10mila totem intelligenti. Il padre del progetto è il Consorzio CityBridge, che comprende l’Ufficio Tecnologie del sindaco di New York, il Dipartimento di Informatica e Telecomunicazioni e altri partner del mondo pubblicitario. Antenna, Comark, Qualcomme e Transit Wireless saranno invece le responsabili della parte tecnologica. I cittadini neworkesi già conoscono la Transit Wireless per aver installato nella rete metropolitana 47 hotspot a connessione WiFi. Lo scopo è quello di convertire le vecchie cabine a pagamento in moderne stazioni per la connessione gratuita WiFi, accessibile a tutti. Il servizio funzionerà 365 giorni all’anno, 24 ore su 24.

Le cabine telefoniche saranno sostituite da moderne torrette WiFi. La bella notizia è che la linea è velocissima, perché la connettività sarà pari a un gigabyte. Cosa vuol dire? Che ci si potrà connettere 100 volte più rapidamente che con un WiFi tradizionale. Le postazioni saranno dotate di avveniristici touch pad. Con pochi tocchi, verrà visualizzata la mappa della città, gli itinerari interattivi, gli eventi in programma e molto altro ancora. I totem saranno infatti in continua evoluzione.

I totem sono stati progettati per un’ampia gamma di servizi. Tra essi, le telefonate gratuite internazionali (comprese le chiamate di emergenza al 911 e al 311), porte Usb per ricaricare i dispositivi elettronici e connessioni utili a scaricare dati in un batter d’occhio. In cambio, LinkCity chiede solo di visualizzare banner pubblicitari sullo schermo. Gli spot porteranno ricavi ingenti (si parla di 500 milioni di dollari l’anno) e nuovi posti di lavoro.
Il progetto è di portata mondiale. La rete WiFi municipale sarà la più estesa e la più veloce dell’intero pianeta. Lo hanno affermato i portavoce di LinkNCY, generando ammirazione e stupore. I totem WiFi non saranno soggetti ad alcun tipo di tassazione da parte dei contribuenti. I soldi necessari per la conversione delle vecchie cabine verranno recuperati dagli introiti delle pubblicità visualizzate sugli schermi delle torrette.

La realizzazione delle torrette inizierà nel 2015. Si prevede che LinkNCY diventi totalmente operativo entro gli ultimi mesi dell’anno. Luke DuBois, professore associato di media digital integration presso la New York University, ha affermato che il progetto contribuirà a diffondere la cultura nella città e a stimolare l’interesse verso le nuove tecnologie da parte dei newyorkesi, ancora abituati alle tradizionali cabine telefoniche a pagamento. Ci si chiede se ci sarà una effettiva protezione dei dati personali. I progettisti rassicurano, dicendo che i dati verranno resi visibili solo nel caso delle chiamate ai numeri di emergenza. Naturalmente, per i nostalgici della cornetta, saranno mantenute integre tre unità sulla Upper West Side. Vedremo presto se LinkNYC sarà in grado di mantenere le promesse. Il fine ultimo del progetto dovrebbe essere proprio quello di garantire a chi ha basso reddito un accesso ad Internet gratuito.

  

  




About Alessandra

Città di nascita: Cagliari. Città del cuore: New York. Amo New York perché rappresenta un insieme di culture che convivono e che si arricchiscono, è un intreccio di profumi, suoni, sguardi, un cuore pulsante di vitalità che ti travolge. New York è contraddizione, è sensualità, è un mondo dal quale è impossibile staccarsi perché le emozioni che ti regala non le trovi da nessun'altra parte. La mia passione per i viaggi però non si ferma alla Grande Mela, mi spinge verso nuove città, americane e non, in Europa e in Asia. La mia natura è scoprire, conoscere, esplorare nuovi posti e osservare le persone che vivono in ambienti completamente diversi dal mio. Potete contattarmi all'indirizzo: [email protected] Seguimi su Google +

Leggi anche

Cyclone, Coney Island

Il 90esimo compleanno del Cyclone di Coney Island

Fra pochi giorni, sabato 8 aprile, il Luna Park di Coney Island riaprirà i battenti …

2 commenti

  1. Mi sapete dire se dal 18 marzo 2016 è già operativo? grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X