New York con Carlo: ebook con itinerario per 7 giorni. Scarica subito
In primo piano
Home > Natale a New York > Film di Natale ambientati a New York
I migliori film natalizi ambientati a New York
I migliori film natalizi ambientati a New York

Film di Natale ambientati a New York

New York è il set perfetto per un film natalizio. È un processo che si autoalimenta: i film prendono spunto da New York e la città prende spunto dai film.

Il risultato per chi va a New York per le vacanze natalizie è uno spettacolo non paragonabile, con qualsiasi altra destinazione al mondo.

Molta della magia che si respira a New York è creata proprio dai film che abbiamo visto al cinema e in tv; in questo articolo vi voglio parlare dei migliori e più famosi film natalizi ambientati a New York e non solo.

Miracolo sulla 34th Street

Miracolo sulla 34ma strada
Miracolo sulla 34ma strada: una delle location principali è Macy’s
Miracolo sulla 34esima strada parla del Babbo Natale dei grandi magazzini Macy’s, interpretato da un signore anziano di nome Kris Kringle, chiamato a prendere il posto del Santa Claus precedente, licenziato perché ubriaco.

Egli, però, viene accusato di molestare i bambini e viene arrestato, ma dopo essere stato scagionato viene rinchiuso in una clinica perché ripete di essere il vero Babbo Natale.

Location del film

Tra le location immortalate nella pellicola, ci sono Madison Avenue e la East 61st Street a Manhattan, ma anche Central Park West, tra la 76th e la 77th.

Non mancano, ovviamente, le riprese di Macy’s, al numero 151 della 34th, come da titolo dell’opera.

Mamma ho riperso l’aereo

Mamma ho riperso l'aereo
Mamma ho riperso l’aereo: Kevin nel Queensboro Bridge, arrivando a Manhattan dall’aeroporto La Guardia
Mamma ho riperso l’aereo è il sequel di Mamma ho perso l’aereo, con protagonista di nuovo il bambino Kevin, che questa volta si ritrova smarrito a New York dopo aver perso i suoi genitori in aeroporto, mentre la famiglia era in procinto di imbarcarsi per la Florida.

Giunto nella Grande Mela, il ragazzino incontra i suoi vecchi nemici, Harry e Marv, nel frattempo evasi dal carcere.

Location del film

Nella commedia fanno bella mostra di sé il LaGuardia Airport di East Elmhurst e il Queensboro Bridge, che attraversa l’East River da più di un secolo collegando Manhattan con Long Island.

Visibili anche i dintorni del Radio City Music Hall e ovviamente il grande albero di Natale al Rockefeller Center.

Elf

Elf
Buddy in visita all’Empire State Building
Elf ha come protagonista Buddy, che da bambino – quando si trovava in orfanotrofio – è finito nel sacco di Babbo Natale e si è ritrovato a vivere al Polo Nord.

Diventato un adulto ma cresciuto dagli elfi, ottiene da Babbo Natale la possibilità di andare a New York per conoscere il suo padre naturale, che tuttavia non sa nemmeno della sua esistenza.

Location del film

Tra i luoghi newyorchesi immortalati c’è l’Empire State Building, edificio alto 381 metri tra la West 34th Street e la 5th Avenue; anche Park Avenue è ben visibile, con il suo largo viale che agevola il traffico che scorre da nord a sud e viceversa.

Una poltrona per due

Una poltrona per due
La nave che carica i gorilla al Brooklyn Bridge Park, Pier 2
Una poltrona per due è forse il film di Natale per eccellenza: è la storia di un mendicante di colore, Billy Ray Valentine, e di un broker di successo di Philadelphia, Louis Winthorpe III, le cui esistenze si incrociano e si scontrano in un susseguirsi di disavventure, con la complicità della prostituta Ofelia.

Location del film

Il World Trade Center, divenuto tristemente famoso l’11 settembre del 2001, è una delle location newyorchesi riconoscibili nel film, insieme con il Brooklyn Bridge Park Pier 2 e Greenwich Street, situata tra Fulton Street e Liberty Street, in quel di Manhattan.

Serendipity

Il ristorante Serendipity nell'Upper East Side
Il ristorante Serendipity nell’Upper East Side
Serendipity è la vicenda cinematografica di Sara e Jonathan, che si incontrano mentre stanno facendo shopping: stanno acquistando dei guanti per i rispettivi fidanzati, ma ben presto la situazione cambia.

Location del film

Numerosi sono gli angoli di New York ripresi nel film: tra la 3rd Avenue e la East 59th Street a Manhattan c’è Bloomingdale’s, vale a dire il centro commerciale in cui i due protagonisti si conoscano, mentre nell’Upper East Side c’è il ristorante Serendipity III, fondato negli anni ’50.

Anche il Waldorf-Astoria Hotel (attualmente chiuso per ristrutturazione) è una presenza manifesta di questa pellicola: si trova tra la 49th e la 50th Street.

The Family Man

The Family Man, New York
La casa di Kate in Washington Mews, nel Village
The Family Man è la storia di Jack Campbell, un uomo di affari di successo, che vive la sua vita da single con estrema soddisfazione: ha tutto ciò che vuole, o almeno questo è quello che crede.

Un giorno, però, si sveglia in una vita nuova in cui non ha lasciato – come invece era realmente successo – la sua ragazza del college: si ritrova, quindi, sposato con Tea e padre di due figli.

Immediatamente Jack rivuole indietro per la propria vita, per la quale ha duramente lavorato per più di dieci anni.

Location del film

Tra le location immortalate nel film, c’è la Lassiter Investment House al 375 di Park Avenue, all’interno del Seagram Building: si tratta di un grattacielo costruito alla fine degli anni ’50.

A Manhattan si trova, invece, il negozio di Park Avenue 407. L’appartamento di Kate si trova al 14 di Washington Mews.

Natale a New York

Natale a New York, Roosevelt Hotel
Il Roosevelt Hotel, utilizzato per le riprese del film italiano Natale a New York
Natale a New York mette in scena le vicende di un ex cantante di piano bar sposato con una moglie molto ricca che incontra per caso una vecchia fiamma, ma anche le disavventure di un giovane chirurgo che sta per sposarsi nella Grande Mela con la sua fidanzata.

Location del film

Tra gli edifici ripresi nel film c’è il Riverside College… che in realtà non esiste: è solo un edificio situato sulla West Ferry Line Road nella Governors Island. L’appartamento dell’ex cantante di piano bar dovrebbe essere a TriBeCa, secondo quel che viene detto nel film, ma in realtà è in Lexington Avenue, all’interno del General Electric Building.

Nelle riprese compaiono anche il Roosevelt Hotel e il Water’s Edge, un ristorante in 44th Drive, oltre a Ludlow Street e Canal Street.

Altri film di Natale da non perdere anche se non sono ambientati a New York

Il Grinch

Una scena del Grinch con Jim Carrey
Una scena del Grinch con Jim Carrey
Il Grinch pone al centro della scena un omino verde decisamente cattivo e brutto, pieno di peli e dal carattere dispettoso.

Per colpa del suo cuore, che è molto più piccolo rispetto alla norma, decide di rovinare il Natale agli abitanti della città che osserva dal luogo in cui vive, una caverna a nord di Whoville, in cima al monte Crumpit.

Gremlins

Gremlins
Gremlins è un film fantasy che prende spunto da un ritrovamento particolare compiuto da un inventore, che in un negozio di cianfrusaglie trova un animaletto dalle sembianze decisamente strane, che decide di regalare al figlio per Natale.

All’inventore viene detto di non dar mai da mangiare all’animaletto dopo mezzanotte e di non bagnarlo mai: lui rispetta le regole, ma il figlio no, e così nel giro di breve tempo la città viene invasa da tantissimi mostriciattoli.

Bad Santa (Babbo bastardo)

Uno dei film più originali di Natale: Babbo Bastardo
Uno dei film più originali di Natale: Babbo Bastardo
Babbo Bastardo racconta la storia di una coppia di ladri che si occupa di realizzare rapine in occasione del giorno di Natale nei centri commerciali.

Dopo aver deciso di mettere a segno l’ultimo colpo della carriera, uno dei due – Willie – si fa assumere in un supermercato come Babbo Natale, mentre l’altro – Marcus – come suo elfo.

Il loro furto, però, è a rischio per colpa di un detective e soprattutto di un bambino di otto anni, che nonostante l’acidità e i comportamenti sgarbati di Willie è davvero convinto che lui sia Babbo Natale.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
   

I tour imperdibili

  
Banner New York con Carlo

About Carlo Galici

33 anni, di Cagliari, sposato e amante della buona tavola. Infatti, oltre al cinema, un’altra mia passione è cucinare e inventare nuove ricette. E cosa c’è di meglio dei profumi invitanti di New York, a darmi l’ispirazione?
La passione per i viaggi mi accompagna sin da piccolo, insieme alla voglia di conoscere nuove culture e diversi modi di vivere. New York in particolare è la città che da sempre mi affascina in ogni suo aspetto e ogni volta che la visito mi sento a casa.
Spero che con questo sito possa aiutare chi si accinge a realizzare quello che per me diversi anni fa era un sogno nel cassetto: visitare la Grande Mela.
Pagina dell’autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

X
- Enter Your Location -
- or -
Viaggi New York.it
0 Condivisioni
Condividi
Condividi
WhatsApp
Tweet
+1
X