Riapertura delle frontiere USA chiuse per Covid 19: i requisiti per entrare

Benvenuti a New York

Ultimo aggiornamento: lunedì 18 ottobre alle ore 21:06

È notizia di ieri, lunedì 20 settembre, che le autorità americane hanno deciso di riaprire le frontiere ai viaggiatori provenienti dall’Unione Europea, da Gran Bretagna e da altri Paesi come ad es. Cina e Brasile.

Quando riapriranno le frontiere?

Le frontiere riapriranno dall’8 novembre.

Quali saranno le condizioni per entrare?

  1. Sarà necessario dimostrare alla compagnia aerea prima dell’imbarco di essere completamente vaccinati contro il Corona Virus.
  2. In aggiunta a questo sarà necessario avere una prova negativa non più vecchia di 72 ore. Il sito del CDC (Center for disease control and prevention) afferma che bisogna presentare un “viral test”, il quale può essere sia PCR sia antigeno.
  3. Tutte le persone dai 2 anni d’età devono presentare il test.

Queste condizioni sono valide per entrare per via aerea e anche via terra negli Stati Uniti.

Inoltre le compagnie aeree dovranno raccogliere numero di telefono e e-mail di tutti i passeggeri, per poter eventualmente fare un tracciamento in caso di contagi durante il volo.

Non sarà necessario fare nessuna quarantena!

Quali vaccini sono considerati validi?

Il C.D.C. americano (Center for Disease Control and Prevention, il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie) considera pienamente vaccinati chi ha ricevuto da almeno due settimane, due dosi dei vaccini Pfizer e Moderna o da almeno quattro settimane la dose singola del vaccino Johnson & Johnson.

Thomas Skinner, un portavoce del C.D.C. ha affermato che sono considerate completamente vaccinate anche le persone che hanno ricevuto un vaccino compreso nella lista per l’uso emergenziale dall’OMS (l’Organizzazione mondiale per la Salute) e quindi anche il vaccino AstraZeneca, largamente usato in Europa, oltre ai. vaccini cinesi Sinovac e Sinopharm. Qui la fonte ufficiale.

Se il tampone risulta positivo perdo i soldi del viaggio?

In questo periodo d’incertezza il mio consiglio è di stipulare un’assicurazione viaggio che copra anche gli imprevisti dovuti al Covid. Nella pagina delle polizze viaggio per gli USA vi presento 3 polizze, le quali coprono tutti gli eventi derivanti dal Covid:

  • rimborso del costo del viaggio in caso di tampone positivo;
  • prolungamento del soggiorno a New York nel caso si risulti positivi a un test quando sarete negli USA;
  • rimpatrio in Italia.

In questo periodo le compagnie aeree stanno offrendo biglietti flessibili con cambi data senza costo, un motivo in più per prenotare senza preoccupazioni, il vostro viaggio a New York.

Per girare a New York dovrò mettere la mascherina?

Le leggi federali prevedono che tutte le persone dai 2 anni in su usino la mascherina negli aeroporti, in aereo e negli spazi al chiuso. Per camminare in strada non è necessario indossare la mascherina.

Per entrare nelle attrazioni e nei musei cosa devo presentare?

Per l’ingresso nei musei e nelle attrazioni come ad es. l’Empire State Building, la città di New York ha emanato un’ordinanza che obbliga a dimostrare l’avvenuta vaccinazione per poter visitare le attrazioni.

Tutte le attrazioni richiedono di prenotare la visita e durante la visita sarà sempre necessario indossare la mascherina.

Quali documenti saranno necessari?

Oltre ai documenti su citati necessari causati dalla pandemia, saranno valide le regole di sempre. Le riassumo qui per i cittadini italiani e dell’Unione Europea:

  • passaporto
  • autorizzazione ESTA
  • prova di avvenuta vaccinazione
  • tampone negativo non più vecchio di 72 ore

Documenti necessari per New York Vai all’approfondimento

0 Condivisioni

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti, media: 4,50 su 5)
Loading...
 
 
 
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *