martedì , 21 febbraio 2017
In primo piano
Home > Assicurazione viaggio USA
Assicurazione viaggio USA

Assicurazione viaggio USA

Come ben saprai negli Stati Uniti non c’è un sistema sanitario in stile europeo. Per aver accesso alle migliori cure mediche, bisogna essere coperti da un’assicurazione che garantisca dei buoni massimali, dal momento che anche un piccolo infortunio ti costerebbe migliaia di dollari.

Fare l’assicurazione per un viaggio negli Stati Uniti non è assolutamente obbligatorio però per le ragioni su spiegate è decisamente raccomandato, dal momento che un non nulla, potrebbe rovinare la tua vacanza negli USA tanto agognata. Esistono tante assicurazioni: qui abbiamo riportato tre tra le più famose, scegliendo solamente quelle che prevedono il pagamento diretto delle spese mediche agli ospedali. Il prezzo si riferisce a persona, 8 giorni 7 notti negli USA, per un adulto di 30 anni. Con alcune compagnie varia il prezzo in base anche alla fascia d’età.

Le polizze qui sotto sono ottime nella maggior parte dei casi, però non prevedono il pagamento delle spese mediche derivanti da condizioni preesistenti. Questo significa che se in viaggio capita un evento, che è conseguenza di una malattia già esistente al momento della stipula del viaggio, tale evento non è coperto.

Scopri i prezzi della sanità negli USA

Confronto assicurazioni viaggio: quale scegliere

Columbus Viaggi Sicuri Axa Assistance Coverwise
costo (premio) €50,47 €39,41 €37,62 €35,20
massimale spese mediche illimitato €8 milioni €3 milioni illimitato
anticipo fondi si no si si
responsabilità civile €250.000 €250.000 €150.000 €25.000
infortuni in viaggio €10.000 €40.000 €100.000 €50.000
ritardo del viaggio/mancata partenza no €4.500 no no
assistenza telefonica in italiano si si si si
Plus disponibile l’annullamento viaggio è possibile eliminare la franchigia assistenza abitazione, assistenza parenti a casa  
Codice sconto 15%, incluso nel link 10%: CR10PY 10%, MAX10 10% (incluso nel link)
Acquista la polizza Assicurazione viaggio Columbus Assicurazione viaggio Viaggi Sicuri Assicurazione viaggio AXA Assicurazione viaggio Coverwise

Quanto costa non stipulare una polizza viaggio

Viaggiare sereni e protetti è importante e per tutelarsi in modo giusto è oramai imprescindibile programmare un viaggio con la massima attenzione e cautela e con esso una polizza assicurativa che ci metta al riparo da imprevisti. Questo vale qualsiasi sia la nostra destinazione, ma maggior ragione per chi ha intenzione di viaggiare verso gli Stati Uniti, dove, è noto, i costi della sanità possono riservare amare sorprese per cui, oltre al danno, cioè il viaggio rovinato, si aggiunge la beffa di dover pagare un conto salatissimo; per non parlare di casi estremi e di emergenza per cui, se sprovvisti di assicurazione che provveda al pagamento, rischiamo davvero grosso…

Basti pensare che solo una prescrizione medica – quella che comunemente chiamiamo ricetta – ha un costo che oscilla tra i 70 e 100 dollari, e che un ricovero giornaliero si aggira intorno ai 2000 dollari circa. Per una costola fratturata arriviamo a 11.500 dollari! Cifre davvero improponibili per la maggioranza dei viaggiatori e guai se non ci fosse una compagnia che garantisca il pagamento e che sia un po’ il nostro angelo custode…

La tranquillità non ha prezzo, e a fronte di una spesa contenuta riguardo al premio assicurativo, possiamo goderci in tutta sicurezza il nostro viaggio di piacere o di affari, nella consapevolezza che c’è qualcuno (ovvero la compagni assicurativa) che penserà a noi e ci proteggerà nel momento del bisogno.

Per viaggiare sereni è importante stipulare una polizza assicurativa e per fortuna oggi la presenza di molte compagnie, nonchè una certa liberalizzazione del mercato, garantisce la possibilità di comparare le offerte di ogni compagnia e di fare un rapporto qualità/prezzo, che ci permetta di valutare bene come stipulare la polizza e a cosa andiamo incontro. Inoltre, per avere un preventivo chiaro, corretto e trasparente, bastano davvero pochi minuti e qualche dato informativo sul viaggiatore e la durata della permanenza fuori sede.

La polizza ideale dovrebbe avere una protezione sanitaria 24 ore su 24 in caso di malattia o infortunio; è inoltre auspicabile che la compagnia provveda al pagamento diretto delle spese mediche, ospedaliere e chirurgiche, al rimborso delle spese farmaceutiche, alle spese di trasporto verso centri medici e di soccorso e al rimborso di eventuali cure riabilitative e fisioterapiche. Ancora un’altra caratteristica ottimale è nella possibilità di un massimale molto alto o addirittura illimitato.

Partire sicuri è importante e allora se priorità assoluta è data alla copertura sanitaria, è altrettanto vero che la polizza deve essere globale e provvedere all’eventuale rimborso per furto del bagaglio, per ritardo aereo, per prolungamento del soggiorno e quant’altro di sventurato possa accaderci. Si tratta di garanzie aggiuntive ma senz’altro utili sia per chi fa un solo viaggio ma anche per chi, magari per motivi di lavoro, si reca negli Stati Uniti più volte all’anno. In quest’ultimo caso conviene provvedere a una polizza che garantisca copertura annuale.

Nella peggiore delle ipotesi che dovesse accadere un infortunio più o meno grave, a noi o a chi viaggia con noi, la compagnia assicurativa provvederà a un indennizzo economico, proporzionato alla tipologia e alla gravità dell’infortunio, nei limiti del massimale indicato in polizza.

 

  

  




736 commenti

  1. Buongiorno!
    Ho stipulato una polizza con Allianz (venduta insieme al biglietto preso con lastminute.com), ma il massimale è basso (150.000€).
    secondo voi è possibile stipularne una nuova? non posso recedere dalla vecchia perchè è stata acquistata più di 14 giorni fa.
    è un problema avere due polizze valide nello stesso momento? fermo restando che ovviamente, in caso di problemi, mi rivolgerei a quella col massimale più alto?
    grazie mille

    • Ciao Michael,
      certamente è possibile stipulare una nuova polizza, l’importante è che in caso di necessità (speriamo di no) utilizzerai solo un’assicurazione.

  2. Ciao Carlo. Ti scrivo per un’informazione. L’anno scorso avevo pagato l’esta ed inserito tutta una serie di informazioni (tra cui il numero del volo). Per alcuni disguidi ho dovuto annullare la mia prenotazione ed il mio viaggio ma a quanto pare l’esta è ancora valido (sono passati meno di 2 anni).
    Adesso dovrei aggiornare il visto con il numero del volo che è cambiato.
    Posso utilizzare lo stesso esta o devo farne uno nuovo? sai aiutarmi o darmi qualche link utile per info?
    Grazie sempre

    • Ciao Angelo,
      entra nella tua domanda esta e se c’è scritto che è ancora valido, puoi utilizzarlo ancora fino alla scadenza. Il numero del volo anche se non è modificabile non importa, le compagnie aeree comunicano con l’immigrazione americana quindi è sufficiente viaggiare con l’esta approvato.

    • Buonasera Carlo,
      mio marito ed io partiremo per new York dal 27 dicembre al 5 gennaio, stavo guardando informazioni per l’assicurazione …. Noi abbiamo fatto biglietti aerei con Airfinder ed ho notato che già loro danno una polizza assicurativa AIG Gold , può essere sufficiente o ritieni sia meglio sottoscrivere anche una polizza Coverwise? Grazie

  3. Salve Carlo,
    siamo una coppia di 33 e 36 anni e a Ottobre partiremo per 13 giorni negli Usa,non abbiamo esigenze particolari. Quale assicurazione ci consigli per viaggiare sereni? Grazie Mille :)

  4. Ciao Carlo,
    io la mia compagna e un amico andiamo a NY per 10 giorni a settembre età tra i 30 e 40 anni.
    Con la mia compagna in attesa (primi mesi) quale assicurazione ci consigli?

    Ti ringrazio anticipatamente.
    ciao

    • Ciao Luca,
      in genere in caso di richiesta di indennizzo per spese mediche all’estero per patologie legate alla gravidanza, queste sono coperte se la gravidanza non supera la 26ma settimana al momento del rientro in Italia e se non ci sono state complicanze mediche relative alla gravidanza prima della partenza dall’Italia.

  5. Ciao Carlo,
    facendo un preventivo per la Coverwise (tutto incluso) risulta circa 60 euro per una persona per un viaggio di circa 10 giorni. Come mai sul sito c’è €39,11? A questo punto pensi sia più conveniente qualche altra polizza?

    Ti ringrazio moltissimo!

  6. Buongiorno, scusate non ne so molto, ma tra quelle sopra elencate la migliore sembrerebbe la “ORO”, sbaglio?
    Grazie, buona giornata

  7. Ciao!!!Io devo andare a san Francisco per un tirocinio e l’universita mi ha chiesto di fare un assicurazione con questi requisiti…http://www.columbia.edu/cu/isso/visa/scholar/J_health.html che mi consigliate?e la responsabilita civile è consigliata???

  8. Salve,

    vorrei un consiglio anche io in merito alla copertura assicurativa. Io viaggerò a New York per dieci giorni col mio compagno. Abbiamo fra i 30 e i 40 anni. Io ho una malattia cronica preesistente alla partenza. Grazie mille!

    • Ciao Dafne,
      l’unica polizza che copre anche eventuali eventi che dovessero derivare dalla tua malattia cronica è ERV, la quale è molto completa e per questo risulta un pochino più costosa rispetto alle altre. Per questa polizza nel comparatore trovi un codice che dà diritto ad uno sconto del 10%.

      Magari l’altra persona che viaggia con te se volesse spendere meno potrebbe fare una polizza con un’altra compagnia, come ad es. Coverwise.

      • Ciao,
        ti ringrazio moltissimo per la risposta celere e competente. Domani do un occhio al comparatore. Penso che ti ricontatterò da qui alla mia partenza, anche per altre questioni. Avessi scoperto prima questo sito, mi ci sarei fiondata. Un caro saluto

  9. Salve,
    anche io sono già stata a NY e avevo utilizzato Columbus, senza (fortunatamente) averne bisogno.
    Scusate la mia ignoranza…cosa indica n.d.?
    Ad esempio: cosa significa
    Responsabilità civile: n.d.
    e
    Responsabilità civile: 250.000€?

  10. Ciao io e mio marito ci recheremo a New York dal 30 agosto al 12 settembre, mi potreste consigliare un’assicurazione che sia un giusto compromesso tra qualità delle coperture e prezzo?non abbiamo malattie da segnalare e età 34 e 37 anni grazie in anticipo per la risposta
    Roberta

    • Ciao Roberta,
      nel vostro caso direi che va benissimo Coverwise, in quanto ha massimale illimitato, pagamento diretto delle spese mediche e assistenza in italiano, coniugate ad un ottimo prezzo.

      • Ciao Carlo,
        stavo valutando pure io l’assicurazione Coverwise per NY per me e mia moglie (40 anni entrambi), ma è abbastanza affidabile? perchè il massimale illimitato è molto invitante per quanto riguarda una assicurazione sanitaria USA, pagamento diretto ottimale, ma ancora di più il costo della polizza abbastanza contenuto. E’ il mio secondo viaggio a NY, precedente esperienza con polizza viaggisicuri della quale fortunatamente non ho usufruito.
        Grazie mille per ogni info a riguardo.

        Roberta saremo a NY nello stesso periodo, noi dal 30 agosto al 07 settembre ;-)

        Filippo

      • Ciao Carlo,
        grazie per le celere risposta , provo a fare un paio di preventivi ma mi sembra che quella da te proposta non sia per niente male!

        Filippo è vero proprio nello stesso periodo!!anche per noi è la seconda volta, solo che la prima è stata troppo breve!:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X