Statua della Libertà chiusa

Effetti su New York a causa della crisi sul budget federale

Aggiornamento del 22 gennaio 2018

Oggi riapriranno la Statua della Libertà e Ellis Island, grazie all’intervento del governatore dello Stato di New York, Cuomo, il quale fornirà i fondi necessari, in attesa che si risolvano i problemi a livello federale.

Aggiornamento del 20 gennaio 2018

Come già accaduto nel 2013, un nuovo problema nel budget federale ha portato alla chiusura della Statua della Libertà e di Ellis Island.

Considerate le tante domande che mi stanno arrivando in questi giorni, a seguito dello stallo sul budget federale che comporta la chiusura di alcune attrazioni, mi sembra d’obbligo scrivere qualche riga per fare un pochino di chiarezza.

Essendo un problema di budget federale, ne consegue che al momento sono interessati dal Federal Government Shutdown, esclusivamente i parchi gestiti appunto dal governo federale.

A New York sono poche le attrazioni interessate. A dire il vero di quelle che la maggior parte di voi visiterebbe, solo una (anche se molto importante) è chiusa: la Statua della Libertà e Ellis Island.

Chi avesse già acquistato i biglietti per la Statua, può scambiarli con la crociera di un’ora che vi porterà vicino alla Statua, Ellis Island e Brooklyn Bridge.

Alcuni di voi mi hanno chiesto se avesse senso acquistare il CityPASS considerato che i musei e le attrazioni sono chiuse: nessun museo tra i principali a New York è chiuso. E’ possibile visitare il Metropolitan, il MoMA, il Guggenheim, ecc… quindi il pass è assolutamente valido, dato che al posto della Statua della Libertà si può usufruire della Circle Line.

Anche i musei gestiti dallo Smithsonian, il quale è finanziato dal governo federale rimarranno aperti: il Cooper-Hewitt Design Museum e il National Museum of the American Indian.

Tutti i servizi essenziali (es. la dogana in aeroporto) saranno comunque garantiti.

A New York ci sarà tantissimo da vedere e chi si recherà in città in questi giorni, non vedrà il proprio viaggio rovinato.

Speriamo solamente che la situazione si sblocchi per i lavoratori coinvolti da questa chiusura.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 
 
 
Banner New York con Carlo

10 commenti su “Effetti su New York a causa della crisi sul budget federale”

  1. Ciao Carlo, noi a giugno partiamo per visitare i grandi parchi, ed ho visto che al momento sono chiusi. Ho letto che la situazione dovrebbe sbloccarsiper il 17 di ottobre, ma mi chiedevo se secondo te resteranno chiusi ad oltranza…grazie mille per l’attenzione, Marta

    1. Ciao Marta,
      è notizia di queste ore che diversi parchi riapriranno probabilmente già oggi, sperando che entro il 17 la situazione si sblocchi definitivamente.

  2. Ciao! Io ho acquistato 2 biglietti per salire sulla corona nella settimana di Natale… E’ la seconda volta che vado a New York e anche in questo caso non potrò salire sulla Statua della Libertà? Che peccato… La scorsa volta era chiusa causa uragano, e questa volta… Quando potrebbe risolversi il tutto? Grazie!

    1. Ciao Illa,
      è notizia di queste ore che dovrebbe riaprire già oggi la Statua, perlomeno fino al 17, data in cui presumo si sarà risolta definitivamente la situazione.

  3. Ciao Carlo,ne approfitto della tua bonta’ per porti un quesito.Ho acquistato in precedenza biglietti per la statua tramite il sito ufficiale,per domenica 13 ottobre c.m.Qualora non dovesse riaprire l’accesso alla statua,dove posso scambiare i biglietti?Eventualmente potrei scambiarli per la crociera,e dove di preciso?Ti ringazio anticipatamente per la tua cordialita’.
    Saluti,Augusto

  4. Sempre efficentissimo!! Spero riapra…parto il 20 ottobre e mi piacerebbe poter visitare la Statua della Libertà…

  5. Grazie mille…dopo l’uragano Sandy in occasione del nostro viaggio di nozze ci voleva anche questa!!!! Comunque speriamo nel meglio possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.