Taglie americane e consigli per lo shopping a New York

Le opportunità per fare acquisti sono praticamente infinite tra negozi, centri commerciali, grandi magazzini e mercatini.

Che New York sia un paradiso per lo shopping è cosa nota!

Se poi capita anche un tasso di cambio euro-dollaro favorevole, si possono davvero fare grandi affari e riempire valigie.

Affinché la tua esperienza d’acquisto sia effervescente al punto giusto (e possibilmente memorabile!) dovrai però evitare di commettere errori da “dilettanti dello shopping”: taglie sbagliate, acquisti a troppi zeri in negozi che ti erano sembrati economici, difficoltà a collocare i nuovi articoli voluminosi in valigia.

Presta attenzione a questi aspetti e tutto andrà liscio.

Cercherò di aiutarti riportando le tabelle delle taglie americane, indicando i migliori articoli da acquistare nella Grande Mela e fornendoti i miei consigli.

E ricorda che poter dire “questo l’ho comprato a New York” suona sempre bene.

Buoni acquisti!

Tabelle delle taglie USA – Italia

Attenzione! Le taglie possono variare da un produttore all’altro, quindi le indicazioni che ti do non possono purtroppo essere considerate valide nel 100% dei casi.

Taglie donna

Pantaloni e gonne

USAInternazionaleItalia
XXS36
XS38
2XS38
4S40
6S42
8M44
10M44
12L46
14L46
16XL48
18XXL48
20XXXL50+

Camicie e maglioni

USAItalia
XS38
S40/42
M42/44
L46
XL48
XXL50
3XL52
4XL54

Felpe, maglie e t-shirt

USAItalia
XXS36
XS38
S40
M42
L44
XL46
XXL48
XXXL50+

Abiti, giubbotti, cappotti

USAItalia
438
640
842
1044
1246
1448
1650
1852
2054

Jeans

USAItalia
24-2536
2638
26-2740
27-2842
29-3044
31-3246
33-3448
35-3650
38-4050+

Reggiseno – bikini: giro sottoseno

USAItaliacm
301a62-66
322a67-71
343a72-76
364a77-81
385a82-86
406a87-91
427a92-96
448a97-101

Reggiseno – bikini: coppa

USAItalia
32 A/B1 A/B
32C – 34B1C – 2B
34C, 36B2C, 3B
34D, 36C, 38B2D, 3C, 4B
36D, 38C3D, 4C, 5B

Slip

USAItalia
101a
122a
143a
164a
185a
206a
227a
248a

Scarpe

USAItalia
434
4.534.5
535
5.535.5
636
6.536.5
737
7.537.5
838
8.538.5
939
9.539.5
1040
10.540.5
1141
1241.5
1342
1442.5

Taglie uomo

Pantaloni e jeans

InternazionaliUSAItalia
XS2944
S30/3146
M32/3348
L34/3550
XL36/3752
XXL38/3954
3XL40/4156
3XL42/4358

Camicie e maglioni

InternazionaliUSAItalia
XS13.5/1438/39
S14.5/1540/41
M15.542/43
L16/16.544/45
XL17/17.546/47
XXL18/18.549/52
3XL19/19.554
4XL20/20.556

Abiti, giubbotti, cappotti

USAItalia
3444
3646
3848
4050
4252
4454
4656
4858

Slip/Boxer

USAItalia
S3
M4
L5
XL6
XXL7
3XL8

Scarpe

USAItalia
537.5
5.538
638.5
6.539
739.5
7.540
840.5
8.541
942
9.543
1044
1145
1246
1347
1448
1549
1650
1751

Taglie bambini

Abbigliamento

USAItalia
12-18 m80 cm
18-24 m80-86 cm
23/24 m86-92 cm
2T92-98 cm
4T98-104 cm
5104-110 cm
6110-116 cm
6X-7116-122 cm
7 to 8122-128 cm
9 to 10128-134 cm
10134-140 cm
11140-146 cm
14146-152 cm

Scarpe

USAItalia
318
419
4.520
521
5.522
622.5
6.523
723.5
7.524
825
8.525.5
926
9.526.5
1027
10.527.5
1128
11.529
1229.5
12.530

Consigli utili

Un negozio non vale l’altro!



Non entrare nel primo negozio che ti capita, con l’idea che “a New York si spende meno rispetto all’Italia”. Ci sono zone e negozi più costosi di altri, come dappertutto.

Anche i classici souvenir dedicati a New York si trovano praticamente ovunque, ma i prezzi possono variare in base a dove si effettua l’acquisto.

Non esagerare con il contante

Dato che a New York si può pagare praticamente tutto con la carta di credito, anche in vista delle “sessioni di shopping” non è necessario andare in giro con troppo denaro in contanti.

Tra l’altro, sapere di avere addosso delle grosse cifre (se pur nascoste, da bravi turisti) mette sempre una certa ansia. Puoi tranquillamente evitarla!

Attenzione alle taglie

Vai a fare shopping a New York tenendo conto delle tabelle sulla corrispondenza delle taglie.

Con un po’ di pratica non avrai difficoltà ad “orientarti” nell’universo delle misure, inoltre vari negozianti – sulla Fifth Avenue, per esempio – sono soliti esporre le tabelle di conversione sui muri.

Quando stai acquistando qualcosa per te, cerca di non andare a occhio e prova la scarpa o l’indumento di turno (anche se sul momento non ne avrai molta voglia).

Sarebbe molto peggio dover tornare in quel negozio per un cambio o, peggio, non poterci tornare!

Se hai l’abitudine di utilizzare maglie con taglie Unisex (S-M-L e così via), tendenzialmente dovrai prendere una taglia in meno (quindi se di solito vesti la L dovrai comprare la M). Questo perché in America le taglie “forti” sono davvero tali!

Non avere timidezza

Hai dubbi, vorresti misurare una taglia diversa, vuoi sapere se il capo che ti interessa è disponibile anche in altri colori?

Anche se non mastichi bene l’inglese, sforzati di comunicare con gli addetti alla vendita, eventualmente con l’aiuto di un piccolo dizionario da viaggio. Probabilmente, troverai personale gentile e pronto ad assisterti.


Pensa a come riporre gli acquisti al ritorno

Se già prima della partenza avevi in mente di scatenarti con lo shopping a New York, arriva a destinazione con la valigia parzialmente vuota o, meglio ancora, con un borsone completamente vuoto ripiegato da riempire con gli acquisti.

Verifica che l’eventuale bagaglio aggiuntivo che avrai con te sull’aereo al ritorno non comporti extra-costi eccessivi.

Proteggi gli oggetti delicati o fragili

La tua valigia potrebbe essere sballottata senza troppe premure durante il viaggio di ritorno.

Se hai acquistato oggetti fragili (per esempio delle tazze), confezionali accuratamente e proteggili circondandoli con qualcosa di soffice (calze, golfini) per evitare che arrivino in pezzi.

Stanzia un budget da non superare per lo shopping

Puoi spendere illimitatamente? In questo caso non hai bisogno di stabilire una cifra a priori, ma in caso contrario individua un importo massimo e cerca di rispettarlo tenendo conto di tutto ciò che devi acquistare.

Oggetti e abbigliamento per te, gadget per amici e parenti e così via dicendo.

Per vedere e comprare quanto più possibile a New York, punta sui necessari accorgimenti per risparmiare nel complessivo senza rinunciare a tutto ciò che la Grande Mela offre. In particolare:

Grazie a tali astuzie, potresti ritrovarti a disporre di un bel “tesoretto” per lo shopping, da spendere fino all’ultimo giorno del viaggio, se non addirittura in aeroporto!

In caso di indecisione…

Lo compro, non lo compro? Lo userò davvero, saprò trovargli posto?

Per alcuni articoli la tentazione è forte ma rimane il dubbio.



Dato che è praticamente assodato che se non comprerai l’oggetto in questione a New York, una volta a casa te ne pentirai amaramente, se il tuo budget te lo permette, procedi all’acquisto!

Conosco persone che si sono trattenute dall’acquistare oggetti di design allo shop del MoMA; tornate a casa, il dispiacere era così forte che si sono consolate acquistando gli stessi oggetti tramite lo shop online, ma spendendo sicuramente di più.

Cosa comprare e dove

Compra ciò che ti piace!

Detto questo, ci sono degli articoli che a New York sono considerati imperdibili, quindi te li elenco.

Articoli da non perdere

ABBIGLIAMENTO. Troverai di tutto: dai brand lussuosi ai marchi delle catene commerciali più abbordabili, abbigliamento vintage e anche capi unici realizzati da giovani designer. Di solito, a New York ci si compra almeno un paio di jeans.

SCARPE. Sneakers, UGG… Puoi davvero trovare prezzi più bassi di quelli italiani. Volendo, troverai anche tante scarpe eleganti.

GIOIELLI. Tiffany, e non solo. Nella Grande Mela ci sono anche altre irresistibili gioiellerie, dalle vetrine luccicanti e con diamanti in bella vista.

GENERI ALIMENTARI. Da caramelle e M&M’s in confezioni standard o maxi, ai prodotti gourmet (magari italiani, comprati da Eataly a Downtown Manhattan!!!); a New York anche gli articoli edibili non mancano.

GIOCATTOLI. Ne troverai quanti ne vuoi, nei negozi Lego, Disney, oppure dal leggendario FAO Schwarz.

LIBRI. Sono sempre un acquisto consigliato. Nuovi o vintage, da comprare in una delle belle librerie di New York o negli shop dei musei.

SOUVENIR. Dai classici oggettini con la scritta I ❤️ New York, a quelli più particolari. In valigia troverai di sicuro vari angolini in cui fargli trovare alloggio!

✅ “ARTICOLI TECNOLOGICI“. Li ho indicati tra virgolette perché la convenienza non c’è sempre (come in tanti credono).

Prima di acquistare questi articoli, quindi, cerca di conoscerne i relativi prezzi in Italia e considera se il cambio euro-dollaro ti aiuterà davvero a spendere meno. Potresti, comunque, imbatterti in alcune vantaggiose promozioni.

GLI ARTICOLI CHE STAI CERCANDO. Questo per dire che a New York si possono trovare anche articoli particolari legati a qualsiasi interesse, hobby, sport di nicchia. Per esempio fumetti, vinili, attrezzature, oggetti di seconda mano…

Tutto ciò che ti viene in mente ti attende di sicuro in qualche strada di New York!

Dove andare a fare shopping?

In quali tipologie di negozi andare a fare acquisti a New York?

  • Nei negozi singoli, piccoli o grandi che siano
  • Nei grandi magazzini; in questa pagina trovi i riferimenti dei “colossi” di New York. Ti dicono niente nomi come Macy’s e Bloomingdale’s?!
  • Nei centri commerciali.
  • In questi outlet che trovi a New York e dintorni.
  • Nei “Flea Markets”, i mercatini delle pulci, che sono diventati un’istituzione della città

In quali quartieri o zone? Segnalo alcune delle zone “calde” per lo shopping.

  • Il Rockefeller Center
  • La Fifth Avenue (sarà sicuramente uno shopping di lusso, in questo caso!)
  • Times Square (in zona ci sono vari negozi di souvenir)
  • Herald Square (c’è Macy’s)
  • Madison Avenue (dove troverai tanti marchi prestigiosi)
  • IL quartiere di SoHo (altro shopping a prezzi medio-alti!)
  • Il quartiere di NoLita (per uno shopping all’insegna del particolare e del creativo)
  • La Broadway (troverai le grandi firme ma anche negozi a prezzi più accessibili, nelle strade laterali)

I tour dello shopping

Se hai la possibilità di dedicare un’intera giornata allo shopping, valuta la possibilità di fare un tour ad hoc, per esempio, per andare a “svaligiare” i Woodbury Common Premium Outlets.

La tua comoda navetta partirà da New York e arriverà a destinazione in un’ora circa. I negozi sono 220, negozio più, negozio meno, e il pacchetto include anche degli interessanti sconti.

Una validissima alternativa? Shopping intensivo nel Garment District, conosciuto anche come Fashion District.

Questo piccolo quartiere tra la Fifth Avenue e la Ninth Avenue, dalla 34esima alla 42esima strada, fin dal 1900 è un famoso distretto dell’abbigliamento.

Puoi partecipare ad un tour di tre ore (a piedi), in compagnia di una guida che ti porterà a fare shopping in 6 showroom privati di designer con prezzi all’ingrosso!

Glossario per lo shopping

Questi termini legati al commercio e allo shopping potranno esserti utili durante la tua vacanza a New York e, più in generale, in America.

BLACK FRIDAY → Il “venerdì nero” è il giorno successivo al Giorno del Ringraziamento e tradizionalmente dà il via alla stagione degli acquisti natalizi.

BOOKSTORE → Libreria.

CANDY STORE → Negozio di caramelle.

CONVENIENCE STORE → Piccolo negozio, aperto per lunghi orari, che vende una varietà di prodotti, dai cibi alle bevande, dai giornali alle riviste.

DEPARTMENT STORE → Grande magazzino: è un negozio al dettaglio con molti tipi di merci disposte in reparti, e si trova in un unico edificio (o in edifici collegati).

DIME STORE → Piccolo negozio che vende diverse tipologie di articoli a buon mercato.

DISCOUNT STORE → Negozio dove si va per risparmiare; generalmente è grande e vende beni a prezzi più bassi del solito.

DOLLAR STORE → Negozio che vende una vasta gamma di articoli a prezzi molto bassi.

DRUGSTORE → Farmacia.

FISH STORE → Negozio di pesce (lo comprerete davvero a New York? ?).

FLEA MARKET → Mercatino delle pulci. Di solito si svolge all’esterno e vende articoli – spesso usati – a basso costo.

FRUIT AND VEGETABLE STORE → negozio di frutta e verdura.

GENERAL STORE → Negozio che vende una vasta gamma di prodotti, spesso presente nelle piccole comunità.

GROCERY STORE → Negozio di alimentari.

HARDWARE STORE → Ferramenta.

JEWELRY STORE → Gioielleria.

LIQUOR STORE → Negozio di liquori.

MINIMART → Negozio di alimentari che rimane aperto fino a tardi.

NEWSSTAND → Giornalaio.

OUTFITTER → Negozio che vende abbigliamento e attrezzature per attività come il campeggio e la caccia.

OUTLET/FACTORY OUTLET → Negozio che vende le merci di una particolare azienda oppure beni di un particolare tipo a prezzi inferiori al solito.

SHOPPING CENTER/MALL → Centro commerciale. Comprende un edificio molto grande (o un gruppo di edifici) che contiene numerosi negozi e ristoranti, talvolta un cinema e sportelli bancari, uno accanto all’altro, e solitamente dispone di uno spazio esterno per il parcheggio.

SHOPPING STRIP → Gruppo di negozi e attività commerciali che si affacciano su una strada o su un’autostrada, spesso all’esterno o ai margini di una città.

STATIONERY STORE → Cartoleria.

THRIFT SHOP → Negozio per beneficienza.

VARIETY STORE → Negozio generico, più piccolo di un grande magazzino, che vende una vasta gamma di articoli.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
 

Non dimenticare l'assicurazione viaggio!

Sei in partenza per New York?

Non dimenticare la cosa più importante, l'assicurazione viaggio! Carlo ti consiglia Coverwise fornita da AXA, che ti copre fino a 20 milioni per le spese mediche.

Codice sconto del 10% solo per gli amici di ViaggiNewYork.it

Fai subito un preventivo


Le attività preferite dai visitatori di Viaggi New York.it



3 Commenti

  1. Grazie Carlo, i tuoi articoli sono sempre molto precisi ed esaurienti! I consigli che ci proponi sono validissimi e sicuramente aiutano molto per poter godere della visita a NewYork con più serenità!

      1. Sono cinque le stelle che volevo darti, ma purtroppo devo aver cliccato male ? comunque te lo posso confermare le meriti tutte ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *