La metro di New York: come funziona, metrocard e orari

Metro di New York: come funziona, mappa e guida alla MetroCard

Home >> Trasporti di New York >> Metro di New York: come funziona, mappa e guida alla MetroCard

La metropolitana di New York (chiamata Subway) conta ben 472 stazioni che servono 27 linee, più di qualsiasi altra città al mondo.

Le linee sono identificate con le lettere (ad es. A, B, C) oppure con i numeri come 1, 2, 3.

Indicazione delle linee della metro
Le linee della metro sono indicate con lettere (in questa immagine d’esempio sono la E e la M) oppure numeri (in questo caso abbiamo la linea 6).

La metro serve tutti i distretti di New York escluso quello di Staten Island, che è raggiungibile gratuitamente tramite lo Staten Island Ferry da Battery Park, con l’autobus express da Manhattan o con gli autobus normali da Brooklyn.

Perché prendere la metro a New York

Principalmente, perché è un mezzo di trasporto efficiente, rapido e piuttosto economico.

La metro ti permette di ottimizzare i tempi degli spostamenti, soprattutto per percorrere distanze medio-lunghe: non resterai mai nel traffico, come spesso capita muovendosi in autobus o in taxi.

Un rovescio della medaglia però c’è: la metro viaggia sotto la superficie della strada, quindi non ti permette di ammirare la città mentre vi spostate.

Questo mezzo può comunque mostrarti qualcosa di interessante: il volto multiculturale e multietnico della Grande Mela!

Infatti, la metro è usata da pendolari e persone di ogni ceto sociale: sapevi che molti abitanti di New York non possiedono nemmeno un’auto?

Inoltre, potrà capitarti di assistere a piacevoli esibizioni artistiche, nelle stazioni oppure all’interno degli stessi vagoni.

Esibizione di danza nella metro di New York
Un’esibizione di street dance in un vagone della metro di New York.


In alcune stazioni sono presenti anche delle interessanti opere d’arte.

Scultura "Life Underground" di Tom Otterness.
Scultura di bronzo “Life Underground” di Tom Otterness nella stazione 14th Street – 8th Avenue.

Per un approfondimento sui musicisti che si esibiscono nelle stazioni della metro, ti do appuntamento all’ultimo paragrafo.

Linee della metro

Come scritto all’inizio, le linee della metro sono 27, ma quasi sicuramente durante il tuo viaggio ne utilizzerai al massimo 4 o 5, esagerando. Meglio partire preparati, così all’arrivo orientarsi non sarà un problema.

Scopriamo quindi di più sulle diverse linee.

Linee locali e linee express

Le linee sono raggruppate per colori, e nelle zone più centrali di Manhattan, le linee dello stesso colore compiono un identico tragitto, anche se alcune sono locali (local) e altre express.

Qual è la differenza?

✅ Le linee locali effettuano fermate in tutte le stazioni

✅ Le linee express si fermano solo nelle principali stazioni

È un’informazione da ricordare, perché il più comune degli errori quando si va in metro a New York consiste nel prendere un treno express e poi domandarsi perché non si ferma in alcune stazioni locali (compresa quella in cui volevi scendere).

Nelle mappe le linee locali sono indicate con un cerchio nero, quelle express con un cerchio bianco oppure una X.

Importante! I treni possono non essere sempre locali o sempre express: è vero che hanno un loro comportamento standard (cioè sono o local o express), ma questo può cambiare in base all’orario del giorno (la notte ci sono leggere variazioni) o nei fine settimana.

Come riconoscere le linee local ed express

In base a dove devi arrivare, devi sempre controllare se il treno che ti appresti a prendere è local, e quindi si fermerà in tutte le stazioni, oppure express e quindi si fermerà solo nelle principali.

Non sarà difficile: nelle stazioni della metro le indicazioni sul tipo di linea sono sempre presenti. Basta prestare un po’ di attenzione.

Le troverai scritte per esteso (local, express), o sintetizzate, LCL, EXP:

  • Nei tabelloni segnaletici sui binari, che indicano il treno in arrivo
  • Sulle fiancate dei vagoni, dove ci sono sempre delle scritte luminose

Anche gli annunci vocali degli speaker (in inglese) specificano se il treno è local oppure express.

Inoltre nelle stazioni più grandi, come per esempio quella di Times Square, che è servita da entrambi i tipi di linee, puoi facilmente riconoscere le linee local perché sono quelle che passano ai lati, mentre le express si fermano nei binari centrali.

Indicazione di un linea della metro local
Indicazione di una linea della metro local su un tabellone.
Indicazione di una linea local, sul vagone di un treno
Indicazione di una linea local sul vagone di un treno.
Indicazione di una linea della metro express
Indicazione di una linea della metro express su un tabellone.
Indicazione di una linea express, sul vagone di un treno.
Indicazione di una linea express (EXP) sul vagone di un treno.

Nel caso avessi dubbi se la stazione di destinazione sia servita da linee express o local, consiglio di utilizzare la metropolitana local: impiegheai qualche minuto in più, ma avrai la certezza di arrivare a destinazione, senza dover tornare indietro e ripetere il percorso (considera che le linee express saltano tante stazioni).

Quali sono le linee principali della metro

Possiamo individuare 5 gruppi di linee principali della metro, che elenchiamo da a ovest a est considerando Midtown Manhattan:

la linea blu (A, C, E) che passa lungo la 8th Avenue

la linea rossa (1, 2, 3) lungo la 7th Avenue

la linea arancione (B, D, F, M) lungo la 6th Avenue



la linea verde (4, 5, 6) lungo la Lexington Avenue

la linea gialla (N, Q, W, R) lungo la Broadway

Procedendo verso nord all’altezza di Central Park, le linee non seguono più questo schema. Ad es. la linea rossa segue la Broadway e la linea arancione va su Central Park West insieme alla blu (che corrisponde alla 8th Avenue).

Linea rossa: 1, 2, 3

La linea 1 della metro
La linea 1 della metro

La linea rossa, insieme a quella verde che vedremo nel prossimo paragrafo, probabilmente sarà una delle linee che utilizzerai più spesso durante il tuo viaggio a New York.

Questa linea copre infatti tutto il west side (la 5th Avenue è lo spartiacque tra West e East Side) di Manhattan e include quindi anche la zona di Times Square, dove sono localizzati tantissimi hotel (forse, anche il tuo!).

La linea rossa include la metro 1 (la Broadway-7th Avenue, in quanto passa sotto queste strade), la quale è un treno local, il che significa che si ferma in tutte le stazioni, e le linee 2 e 3 (7th Avenue Express) che sono degli express train e quindi si fermano solo alle principali stazioni di Manhattan, che sono le seguenti (da nord a sud): 96th Street, 72nd Street, Times Square-42nd Street, Penn Station 34th Street, 14th Street, Chambers Street, Park Place, Fulton Street e Wall Street.

Linea verde: 4, 5, 6

Le linee 4, 5 e 6 della metro
Le linee 4, 5 e 6 della metro.

La linea verde copre tutto l’East side di Manhattan, quindi si utilizza molto spesso anche questa linea della subway, specialmente quando si ha l’alloggio dalla 5th Avenue verso est, magari in zona Grand Central Terminal.

La linea 6 (Lexington Avenue local) è la linea local e quindi effettua fermate in tutte le stazioni.

La linea 4 e la 5 (Lexington Avenue Express) sono invece le linee express. Conviene però utilizzare la linea 4, in quanto la 5 a volte non opera oppure salta qualche stazione.

Le principali stazioni dell’East side di Manhattan sono (sempre da nord a sud): 86th Street, 59th Street, 42nd Street-Grand Central Terminal, 14th Street-Union Square, Brooklyn Bridge City Hall, Fulton Street, Wall Street, Bowling Green.

Linea blu: A, C, E

Oltre alla linea rossa e verde, un’altra linea che probabilmente utilizzerai sarà la linea blu. Questa nella zona di Midtown Manhattan passa più a ovest della linea rossa, sulla 8th Avenue e ha tra le stazioni da citare, la Port Authority.

Da Central Park in poi (quindi dalla 59th Street) la linea rossa segue la direzione della Broadway, mentre la linea blu rimane sempre sulla 8th Avenue e quindi costeggia tutto Central Park.

La linea E in particolare è molto utilizzata perché è la metro che collega l’aeroporto JFK (dopo aver preso l’Airtrain) al centro di Manhattan.

Le linee A, C, E della metro
Le linee A, C, E della metro.

Linea arancione: B, D, F, M

La linea arancione passa sotto la 6th Avenue e incrocia lungo la sua corsa molte attrazioni interessanti come Herald Square sulla 34th Street, Bryant Park sulla 42nd, il Rockefeller Center sulla 47th.

La linea B, giusto per complicare un pochino le idee se pensavi di avere capito già tutto, è un misto tra una express e una local. 🙂 Infatti il tratto lungo la 6th Avenue lo percorre come treno express, da Central Park West invece diventa local.

La linea D è sempre express e potresti utilizzarla per andare a Coney Island, più rapidamente rispetto alla linea F che arriva anche questa nella nota località sul mare, però a Manhattan è una local e quindi farà tutte le fermate.

Altre linee della metro

La linea gialla composta dalle metro, N, Q, R, in Midtown Manhattan passa al centro tra la linea rossa e la verde e come stazioni principali ha Times Square e la 34th Street-Herald Square.

Tempi di attesa della metro

Le linee principali della metro, la rossa e la verde appunto, hanno tempi di attesa tra i treni ridotti, in altre parole hanno un’ottima frequenza!

Nelle ore di puntarush hours o peak time, 6.00-10.00 e 16.00-20, dal lunedì al venerdì – infatti, passa un treno ogni due minuti e fuori punta ogni 5 minuti.

Per le altre linee e in orari notturni le attese sono invece superiori, e possono arrivare anche a 20 minuti.

Nelle stazioni più moderne troverai sugli schermi le indicazioni dei minuti di attesa, che invece non sempre sono presenti nelle stazioni più vecchie.

Un consiglio: se prenderai la metro per raggiungere un’attrazione con ingresso ad un orario prefissato, per evitare spiacevoli ritardi cerca di stimare in anticipo quanto tempo sarà necessario per arrivare a destinazione.

Potrai così stabilire a grandi linee quanto tempo servirà per arrivare, e quanto tempo prima metterti in viaggio.

Questi gli elementi da considerare:

  • frequenza di passaggio dei treni (aspettare 5 minuti o 20 è ben diverso!)
  • eventuali cambi di linea (sono sempre dei “mangia tempo”)
  • tempo di effettiva percorrenza previsto, in base al numero di fermate (considerate in media 4 minuti per arrivare da una fermata all’altra).

A questo proposito, ci vengono in aiuto le comode App per il calcolo dell’itinerario: te ne parlerò in un paragrafo successivo di questo articolo.

Mappa in pdf della metro di New York e app utili

Mappa della metro di New York
Mappa della metro di New York

Se vuoi avere e studiare la mappa della metro di New York già prima di partire, puoi scaricarla gratuitamente in pdf dal sito ufficiale.

La piantina sarà comunque disponibile anche in versione cartacea, in quasi tutte le stazioni della subway.

In questa pagina troverai una mappa “Made by Carlo” che indica punti d’interesse quali attrazioni, ristoranti, hotel, musei e tutto quello che serve per pianificare al meglio il vostro viaggio a New York.

Applicazioni per il calcolo dell’itinerario

Molto utile avere anche un’applicazione che fa il “lavoro sporco” per noi, ovvero ci calcola il percorso da una stazione all’altra, cambi compresi.

Disponibile sia per iPhone sia per Android, suggerisco l’applicazione “New York Subway Mta Map and Route Planner”, scaricabile gratuitamente. Una delle funzioni più interessanti è senza dubbio il calcolatore dell’itinerario, che funziona anche offline.

Un’altra funzione interessante, nel caso non conoscessi la stazione più vicina ad una certa attrazione come per esempio l’Empire State Building, è la possibilità di impostare la ricerca anche indicando un punto d’interesse. È perfettamente integrata anche con Uber.

Le stazioni metro delle principali attrazioni

AttrazioneFermata
Statua della Libertà (battello)South Ferry: linea 1 | Bowling Green: 4, 5
Empire State Building34th St-Penn Station: 1, 2, 3 | 34th St-Herald Square: B, D, F, M, N, Q, R
One World Trade CenterWorld Trade Center: E | Chambers St: A, C | Park Place: 2, 3 | Fulton Street: 4, 5
Rockefeller Center e Top of the Rock47-50th St-Rockefeller Center: B, D, F, M | 50th St: 1 | 49th St: N, Q, R
Ponte di BrooklynChambers St: 1, 2, 3 | City Hall: N, R | Brooklyn Bridge-City Hall: 4, 5, 6
Central Park (ingresso sulla W 72nd)72nd St: A, B, C | 72nd St: 1, 2, 3
Times Square42nd St: 1, 2, 3, N, Q, R
High Line (ingresso su Gansevoort Street)14th St: A, C, E | 14th St: 1, 2, 3
SoHoSpring St: A, C, E | Houston Street: 1
Wall StreetWall Street: 2, 3 | Wall St: 4, 5

Direzione della metro da prendere

Quando si entra in stazione generalmente sopra le scale puoi ottenere alcune informazioni in anticipo come ad es. se la stazione è aperta 24h/24, se è presente un agente della MTA, oppure – per le stazioni più piccole – la direzione di marcia.

Per spostarsi all’interno di Manhattan e per Brooklyn (le zone più frequentate dai turisti) bisogna sempre verificare la direzione della metro:

  • se devi andare verso nord bisogna prendere la metro verso Uptown (Uptown / Bronx)
  • se devi andare verso sud la metro va presa verso Downtown (Downtown / Manhattan)
  • per andare a Brooklyn la direzione è Brooklyn-Bound.
Segnale direzione metropolitana New York
Fate sempre attenzione ai cartelli che indicano la direzione.

Tariffe della metro: la MetroCard e OMNY, quale conviene di più

Il sistema di pagamento contactless per la metro di New York
Il sistema di pagamento contactless per la metro di New York

Se non è la tua prima volta a New York, la MetroCard ti avrà già accompagnato nei tuoi precedenti viaggi nella metro e nei bus di New York, però ormai è ampiamente superata dal sistema di pagamento contactless (chiamato OMNY).

Ti basterà avvicinare il cellulare con Apple Pay o Google Pay, la tua carta contactless (anche prepagata) o anche il tuo orologio, per pagare la tariffa della metro.

Dopo 12 corse nell’arco di 7 giorni, non pagherai più e quindi funziona esattamente coma la Metrocard. L’importante è usare sempre la stessa carta e inoltre usare una carta differente per ogni persona.

Anche durante il 2024 sarà possibile ancora acquistare la MetroCard settimanale, però ormai è ampiamente superata come detto.

Da agosto 2023 inoltre è stata attivata la funzionalità di iniziare a usare le 12 corse durante qualsiasi giorno e non più solamente dal lunedì alla domenica.

Uno svantaggio della Metrocard inoltre è il costo di emissione, pari ad un dollaro.

Vediamo tutti i tipi di MetroCard, come funzionano e quali sono più convenienti.

Pay Per Ride MetroCard (regular)

La metrocard
La MetroCard può contenere l’abbonamento per 7 o 30 giorni, oppure un credito.

Questo tipo di MetroCard è adatta se pensi di fare poche corse con la metropolitana o con gli autobus. Infatti, come dice il nome, si paga il costo di ogni singola corsa, che viene scalato dal credito della carta.

Ogni corsa costa $2.90 e include un trasferimento automatico gratuito (entro due ore) tra la metropolitana e l’autobus, l’autobus e metropolitana, o tra gli autobus.

Questa tipologia di carta può essere ricaricata da $5,80 fino a $80 (e nelle macchinette automatiche dovrete selezionare l’opzione “Regular MetroCard”).

La stessa MetroCard può essere utilizzata fino a 4 persone.

Se devi fare poche corse ti consiglio di utilizzare il pagamento contactless, molto più semplice, avvicinando la carta, il cellulare o l’orologio per pagare la corsa.

Unlimited Ride MetroCard

Questo tipo di MetroCard è adatta se pensi di utilizzare la metropolitana o gli autobus in maniera frequente, come capita spesso ai viaggiatori, dal momento che consente corse illimitate su metropolitana e autobus per 7 giorni.

La tua 7-Day Unlimited MetroCard sarà quindi valida 7 giorni, conteggiati dal giorno in cui si effettua la prima corsa, fino alla mezzanotte del settimo giorno, non tenendo dunque conto dell’ora in cui si attiva.

Quindi, per esempio, attivandola alle 23 varrà comunque conteggiato tale giorno come intero.

Costo della Unlimited MetroCard per 7 giorni

Il prezzo dell’abbonamento per corse illimitate per 7 giorni è di $34.00 (+ $1 per l’emissione della MetroCard).

Risulterà quindi conveniente per chi fa almeno 12 corse con la Metro o con gli autobus nell’arco di una settimana.

Importante! Con la MetroCard Unlimited è necessaria una MetroCard a persona. La carta non può infatti essere strisciata (swipe) due volte nella stessa stazione, se non aspettando 18 minuti, questo ovviamente per evitare che venga utilizzata da più persone.

Esiste anche una versione della Unlimited MetroCard della durata di 30 giorni, la 30-Day Unlimited Ride MetroCard, ma è di interesse per un numero inferiore di viaggiatori, dato che non sono tanti quelli che si trattengono nella Grande Mela per un mese intero.

La MetroCard per le corse dall’aeroporto JFK

La Unlimited Ride MetroCard NON può essere utilizzata per pagare l’Airtrain, il treno automatico che collega i terminal dell’aeroporto JFK alle stazioni della metro, così come non va bene per la Path (il treno che porta nel New Jersey, nel caso abbiate l’hotel lì), mentre va bene la Pay Per Ride.

Quindi dovrai comprare una MetroCard alla stazione dell’Airtrain, quando scenderai dal treno, per pagare quest’ultimo. Se volessi poi acquistare una Unlimited MetroCard, questa la farai alla stazione della metro Suthpin Boulevard o Howard Beach, però come già ampiamente detto è più conveniente usare il pagamento contactless.

Se invece pensi che non ti servirà una Unlimited MetroCard, ma ti basterà la Pay Per Ride, alla stazione dell’Airtrain puoi fare un’unica MetroCard che includa sia l’Airtrain sia una corsa per la- metro.

Airtrain JFK Scopri tutte le info

Dove acquistare la MetroCard e come pagare

Solitamente la MetroCard si acquista presso le macchinette automatiche presenti nelle stazioni della metro. In qualcuna potresti avere la fortuna di trovare le istruzioni in italiano.

Macchinette automatiche in una stazione della metro
Macchinette automatiche in una stazione della metro.

Le macchinette più larghe accettano carte di credito (è possibile pagare anche con le prepagate) e i contanti, mentre quelle più strette accettano soltanto le carte di credito.

Distributore automatico di biglietti per la metro
Questo distributore automatico accetta contanti e carte di credito.

L’operazione di acquisto è molto semplice. Tocca lo schermo e ti verrà chiesto quale MetroCard vuoi acquistare, poi segui i passi che ti porteranno ad avere la tua MetroCard.

Le card degli abbonamenti sono in vendita anche presso alcuni sportelli, nelle edicole e in altri negozi che espongono il marchio della MTA (l’azienda che gestisce i trasporti).

Conserva la MetroCard esaurita

Ricorda che la MetroCard è ricaricabile! Per evitare di pagare ancora $1 di emissione per una nuova MetroCard, quando nella tua avrai esaurito il credito, conservala.

Se tornerai a New York entro qualche anno, la tessera potrebbe essere ancora valida (troverai stampata nel retro la data di scadenza).

Secondo me, conservarla è anche di buon auspicio, come promessa di ritorno a New York. 🙂

Un po’ come gettare una monetina nella Fontana di Trevi per sperare di tornare a Roma.

Retro Metrocard
Nel retro della MetroCard è indicata la data di scadenza.

È inclusa in qualche pass, e si può acquistare in anticipo?

Purtroppo, nonostante la grande varietà di city pass turistici che consentono di risparmiare sulle attrazioni e di saltare la fila, nessun New York Pass include l’abbonamento per i trasporti pubblici, come invece succede con i city pass di altre città.

Dovrai quindi acquistarla quando arriverai a New York.

Video guida acquisto MetroCard

Abbonamenti giornalieri

Le MetroCard a tempo attualmente sono vendute solamente in tagli da 7 e 30 giorni.

Qualcuno avrà forse notato che tra le card proposte nel video era presente una MetroCard da 14 giorni, che però non è più disponibile.

Purtroppo, non sono previsti abbonamenti giornalieri. Se ti fermerai a New York per un solo giorno, ti consiglio di pagare contactless.

Tariffe per bambini

Le tariffe per i bambini non dipendono dall’età bensì dall’altezza. I bambini alti fino a 111,8 cm potranno viaggiare gratis (fino a 3 bambini accompagnati da un adulto), ma superata quella soglia dovranno pagare la tariffa normale.

Tariffe per senior (sopra i 65)

Tra le Metrocard che non verranno ritirate ci saranno quelle per i senior. Infatti le persone maggiori di 65 anni, inclusi i turisti, possono fare una Metrocard che dà il diritto di pagare la metà della tariffa piena, che ti ricordo è di $2.90.

Sarà sufficiente portare il passaporto in una biglietteria e ti verrà rilasciata una Metrocard con tariffa ridotta.

È anche possibile collegare la Metrocard Senior con il sistema di pagamento OMNY, per pagare la tariffa scontata in modalità contactless.

Pagamenti contactless con OMNY

OMNY è il nuovo sistema di pagamento contactless: per pagare le corse della metro o del bus sarà sufficiente avvicinare la propria carta o anche il proprio cellulare se hai il wallet abilitato e ti verrà addebitato l’importo di $2.90.

Dopo 12 corse fatte in una settimana, dalla 13ma non ti verrà addebitato più niente, perché entrerà in funzione il Price CAP, il tetto di spesa.

Se usi la stessa carta per più persone, solo ad una persona verrà applicato il tetto tariffario, le altre pagheranno sempre la tariffa singola per ogni corsa, anche dopo la dodicesima.

A settembre 2022 è stata completata l’installazione di tutti gli apparecchi OMNY nelle stazioni della metro e nei bus.

Fino a tutto il 2024 ci saranno in circolazione anche le MetroCard.

Quando scegliere OMNY e quando la MetroCard

Da agosto 2023 è stata tolta la limitazione del tetto massimo dal lunedì alla domenica, ma così come la Metrocard, è possibile durante 7 giorni non pagare più nessuna corsa dopo la 12ma.

A mio avviso è molto più comodo usare il pagamento contactless invece che comprare la Metrocard.

Pagamento con OMNY: come funzionaTutte le info

Per avere più informazioni questo è il sito ufficiale di OMNY.

Zone tariffarie della metro di New York

A differenza di quasi tutte le città europee, a New York nonostante un territorio decisamente esteso, NON esistono zone tariffarie!

Per cui con il costo standard di 2.90 puoi arrivare in qualsiasi parte di New York, inclusa ad esempio Coney Island che dista circa 40 minuti di metro da Midtown Manhattan.

Come scritto più su, l’unico distretto non raggiungibile con la metropolitana è Staten Island.

Orari di attività della metro, corse notturne e sicurezza

New York non a caso si è guadagnata il titolo di “città che non dorme mai”, grazie anche e soprattutto alla sua metropolitana in circolazione 24/24.

Attenzione però, perché questo è vero fino ad un certo punto.

Infatti non tutte le linee della metro circolano anche la notte e alcune stazioni invece sono cosiddette part-time, in quanto non sono operative anche in orari notturni o comunque hanno un funzionamento diverso tra il giorno e la notte.

In quasi tutti i casi si tratta di stazioni fuori dalle zone centrali, per cui se pensi di prenotare un hotel in zone periferiche, controlla sul sito ufficiale che la stazione sia operativa anche nelle ore notturne.

In generale, se all’ingresso di una stazione trovi delle lampade illuminate di verde, significa che l’entrata è aperta 24 ore su 24; se invece sono illuminate di rosso significa che la stazione non è sempre operativa, o che è di sola uscita.

Se andrai a New York anche per godere della sua vita notturna, consulta la mappa in pdf con gli orari delle linee notturni.

Ad es. la linea 2 della metro (la 7th Avenue Express) effettua fermate in alcune stazioni solo la notte, mentre di giorno fa solo servizio express.

La metro è sicura?

La metro di New York è generalmente sicura di giorno, ma di notte è consigliabile stare più attenti, seguendo questi consigli:

  • Sosta nelle aree in cui ci sono più persone o cerca le apposite zone dette Off-Hour Waiting Area controllate direttamente da agenti o da videocamere
  • Se ti è possibile, viaggia in compagnia
  • Preferisci i vagoni centrali, dove potresti trovare un addetto MTA
  • Non esibire denaro e gioielli vistosi (questo vale anche di giorno)

Se non senti la sensazione di sicurezza, ovviamente, esci e cerca un taxi.

La metro per le persone disabili

Nel corso di questi ultimi anni sono aumentate le stazioni facilmente accessibili anche alle persone con mobilità ridotta.

Qui di seguito riporto le principali stazioni di Manhattan con ascensore o comunque con accesso dedicato alle persone disabili. Potrebbe essere una buona idea cercare un hotel vicino a queste zone:


– 14th Street (A, C, E, L): ascensore all’angolo tra la 8th Av e la 14th Street;
– 14th Street-Union Square (L, N, Q, R, mentre non sono accessibili le linee 4, 5, 6): ascensore all’angolo tra la 14th Street e Park Av. South;
– 34th Street-Herald Square (B, D, F, M, N, Q, R): ascensore all’Herald Center Building nella West Side della Broadway;
– 34th St.-Penn Station: (1, 2, 3): ascensore nella zona sud della 34th ST.
– 34th St.-Penn Station: (A, C, E): ascensore all’angolo sud-est della 34th St e 8th Avenue direzione uptown metro local C ed E (la linea E è una metro importante in quanto fa servizio da e per l’aeroporto JFK). Per le altre linee, dopo aver pagato usare l’ascensore 226 per il livello mezzanine e da qui prendere l’ascensore 227 per la metro A entrambe le direzioni. Prendere l’ascensore 228 per le metro C ed E direzione downtown;
– 42th St.-Port Authority: (A, C, E): l’ascensore si trova all’interno dell’ala nord, vicino alla biglietteria. L’entrata più prossima è sulla 8th Av. tra la 41st e la 42nd.
– 47-50 Sts-Rockefeller Ctr (B, D, F, M): l’ascensore si trova all’angolo nord-ovest tra la 6th Avenue e la 49 Street;
– 49 St (N, Q, R accessibili solo in direzione uptown): l’ascensore si trova all’angolo nord-est tra la 49th Street e la Seventh Avenue;
– 50 St (C, E (accessibili solo in direzione downtown); (tra le 23 e le 5:30 del mattino è in funzione anche la metro A): ascensore al lato nord della 49th Street a ovest della Eight Avenue;
– 51 St (6 (tra le 00:30 e le 5 del mattino opera anche la linea 4): l’ascensore si trova all’angolo nord-est tra la 52nd Street e la Lexington Avenue).

L’elenco completo è disponibile in questa pagina del sito ufficiale MTA.

Ascensore per utilizzatori sedia a rotelle
Un ascensore adatto per gli utilizzatori di sedie a rotelle.

Come funziona la metro: guida passo passo

La maggior parte di voi sono sicuramente già esperti di metropolitana, ma non tutti!

Pensando a chi non ha molta dimestichezza con questo mezzo di trasporto, riepilogo quindi gli step di un ipotetico viaggio.

→ Troviamo la stazione ed entriamo

Le entrate della metropolitana sono riconoscibili dalle “lampade a globo” di colore verde o bianco-verde presso gli ingressi della metropolitana.

Se il globo è rosso, si tratta di una sola uscita (che – solo se opportunamente segnalato – potrebbe essere anche un’entrata per i possessori di MetroCard)

Trovare gli ingressi delle stazioni non è sempre semplicissimo, perché a volte possono essere nascosti dentro edifici e ingressi di centri commerciali.

Come trovare le stazioni?

  • Consultando una mappa, sia essa cartacea o scaricata su un dispositivo elettronico quale lo smartphone o il tablet
  • Chiedendo aiuto a una persona del luogo
Ingresso di una stazione della metro
Ingresso di una stazione della metro con le caratteristiche lampade a globo bianco-verdi.

Per chi non mastica l’inglese: tieni sempre a mente che “subway” significa metropolitana!

Subway
“Subway” uguale metropolitana.

→ Attraversiamo i cancelli

Per entrare, prima di tutto bisogna assicurarsi di aver trovato l’entrata giusta.

Nella maggior parte dei casi, è possibile raggiungere le banchine per entrambe le direzioni da ogni entrata. Qualche stazione (solitamente per i treni local) può però avere ingressi diversi per ciascuna direzione.

Dovrai poi passare la MetroCard presso il tornello o più semplicemente usare il pagamento contactless.

Il lettore si trova sulla destra: ricorda che la banda magnetica deve essere rivolta verso il basso.

Tornelli all'ingresso della metro
Tornelli all’ingresso della metro.

In alcuni casi, al posto dei tornelli troverai delle porte girevoli.

Porte girevoli metro
Porte girevoli all’ingresso della metro.

Un consiglio: arriva al tornello con la Metrocard già in mano, per entrare con celerità ed evitare di rallentare chi sta dietro di te.

Momento critico al tornello? Eh sì, ai turisti capita spesso di non strisciare correttamente la carta e di non riuscire quindi ad attraversare l’ingresso al primo tentativo (in questo caso, compare la scritta “please, swipe again“).

Il motivo è che, per eseguire l’operazione accuratamente, si tende a strisciare la MetroCard troppo lentamente. La velocità corretta è all’incirca quella che si ottiene attraversando il tornello con una camminata normale.

Se dovessi fallire più volte, è importante che non cambi tornello sperando di avere maggiore fortuna! Potrebbe infatti esserti inattivata la MetroCard per 18 minuti, se il sistema dovesse “pensare” che l’hai già utilizzata.

→ Troviamo la piattaforma

A questo punto, dato che sai già dove vuoi andare, dovrai seguire i grandi cartelli neri con le frecce che guidano alle piattaforme.

Tali cartelli dicono, in pratica, in quale direzione andare a piedi per arrivare dove volete andare.

Cartello nero metropolitana
Un cartello nero nella metro di New York.

→ Aspettiamo il treno

Ogni treno della metropolitana è costituito da una serie di carrozze passeggeri.
La maggior parte dei treni ne conta 10, ma ci sono anche treni con 8 vagoni o meno.

Meglio non attendere il treno troppo in fondo al binario: in caso di treno da pochi vagoni, posizionandoci al centro della piattaforma avremo la certezza che un vagone si fermerà davanti a noi.

Come detto, in tante stazioni sono presenti dei display che indicano il tempo di attesa per i treni.

Display della metro con indicazione dei minuti di attesa
Un display con l’indicazione dei minuti di attesa.

→ Prendiamo il treno

Fai attenzione, perché lo stesso binario può servire treni diversi.

Quando un treno si avvicina, controlla che sia davvero il tuo, guardando nella parte anteriore, e sui lati (dove è solitamente indicato il nome dell’ultima stazione).

Parte anteriore treno metro
Verificate sempre l’indicazione presente nella parte anteriore treno in arrivo.
Vagone del treno della metro.
Per essere certi che sia il vostro treno, leggete anche cosa c’è scritto sui lati dei vagoni.

Quando le porte del vagone si aprono, lascia uscire chi deve scendere prima di entrare.

Una volta dento, non fermarti subito ma procedi in modo da far entrare anche gli altri passeggeri.

Siediti, se trovi posto, oppure rimani in piedi, e in questo caso, usa gli appositi sostegni per evitare di perdere l’equilibrio quando il treno accelera o frena.

Dentro il vagone troverai esposta la mappa delle stazioni: può essere una semplice mappa stampata, oppure un display luminoso.

Display con le fermate della metro
Un display luminoso che indica le fermate previste.

→ Scendiamo

Il nome della stazione successiva viene sempre annunciato: presta attenzione e ascolta gli annunci.

Quando il treno sta arrivando in stazione, guarda fuori dal finestrino per leggere il nome della fermata.

Stazione della metro 57 Street
Dal finestrino potete controllare in quale stazione sta entrando il treno.

Se è la tua, scendi. Le porte possono aprirsi da destra o da sinistra “a sorpresa”, nel senso che non ci sono indicazioni al riguardo.

Una volta scesi, segui le indicazioni con le frecce per uscire dalla metro – scegliendo l’uscita più conveniente rispetto alla tua destinazione finale – o per spostarti al suo interno (se dovessi fare un cambio).

Nell’uscire, non occorre strisciare di nuovo la MetroCard.

La metro per il New Jersey

Manhattan si trova da un lato separata dal fiume East River che la divide dal Queens e da Brooklyn e di fronte alla parte ovest, separate dal fiume Hudson, si trova il New Jersey.

Il New Jersey non fa parte della città di New York, ma è proprio un altro Stato rispetto a New York.

Nel New Jersey si trova la città di Newark e il suo aeroporto, uno dei 3 che serve la città di New York e inoltre essendo così vicino a New York può essere preso in considerazione per dormire spendendo meno rispetto a Manhattan.

Però essendo un altro Stato, i collegamenti tra New York e le varie città del New Jersey (Hoboken, Jersey City, Newark) non sono effettuati dalla metro e di conseguenza non può nemmeno essere utilizzato lo stesso abbonamento.

Il modo più veloce per arrivare da una parte all’altra del fiume Hudson è grazie al treno Path (Port Authority trans Hudson). Le corse su questo treno possono essere pagate con la Metrocard ricaricabile.

In alternativa esistono anche degli abbonamenti specifici per la Path. Ne parlo in modo più approfondito in questa pagina.

Un altro mezzo di collegamento è l’autobus, che ovviamente è molto più lento essendo soggetto al traffico cittadino e nei tunnel d’ingresso a Manhattan, oppure i treni della NJ Transit.

FAQ sulla metro

→ Ci sono riduzioni in base all’età del passeggero o alle sue condizioni?

Sì. Oltre alle riduzioni per i bambini, delle quali ho parlato in un paragrafo precedente, per la metro (così come per gli autobus e i treni della MTA), i clienti dai 65 anni in su o con disabilità possono fruire di una tariffa ridotta, pari a metà della tariffa base.

Chi ha diritto a tale riduzione può ottenere una speciale carta personalizzata (con nome e foto), la Reduced-Fare MetroCard.

Nel caso in cui la persona che ha diritto alla riduzione non possegga una Reduce-Fare MetroCard, può comunque versare le tariffe ridotte pagando in contanti (purché esibisca anche un valido documento di identità e, in caso di disabilità, un certificato medico che ne attesti la condizione).

→ Le bici si possono portare a bordo?

Sulla NYC Transit Subway sì, e a tutte le ore, ma è vivamente sconsigliato portarle a bordo durante le ore di punta.

Se sali in metro con la bici, devi avere particolarmente rispetto delle altre persone, spostando la bici in modo che possano passare, e non bloccando le porte.

Sui treni LIRR (Long Island Rail Road) e Metro-North le bici nella maggior parte dei casi sono ammesse al di fuori delle ore di punta, però è necessario un apposito permesso (qui trovi maggiori informazioni).

→ Gli animali domestici sono ammessi?

Gli animali domestici di piccola taglia sono ammessi sulla metropolitana solo se portati in una cuccia o trasportino che possano essere ospitati in grembo senza dare fastidio agli altri passeggeri.

Nessuna parte dell’animale può sporgere dal contenitore, inoltre gli animali domestici non devono occupare i sedili.

A proposito della piccola taglia: questa viene interpretata in modo “flessibile” da tanti cittadini newyorkesi.

Non stupirti, quindi, se nella metro di New York vedrai circolare persone con cani giganti alloggiati dentro sacche o borse altrettanto grandi.

Gli animali che accompagnano le persone con disabilità sono sempre ben accolti nella metro.

In questa pagina ti do alcuni consigli per un bel viaggio a New York con il vostro cane.

→ Si può passare da una carrozza all’altra della metro?

No. Anche se tra le carrozze ci sono delle porte, è proibito (e pericoloso) spostarsi dall’una all’altra.

→ Si può bere o fumare in stazione?

No.

→ C’è il Wi-Fi?

Sì. La rete chiama TransitWirelessWiFi e ti permette di connetterti per un’ora di servizio gratuito. Se, trascorsa l’ora, vuoi connetterti di nuovo, potrai farlo gratuitamente.

Per altre informazioni sul Wi-Fi gratis a New York, leggi qui.

→ C’è l’aria condizionata?

Nelle carrozze sì, ma in tante piattaforme e gallerie no. In estate, potresti avere caldo mentre aspetti il tuo treno, ma poi refrigerarti bene (anche troppo!) una volta a bordo, quindi il mio consiglio è di portarti sempre una felpa da indossare quando salirai sulla metro.

LINK UTILI
Mappa della metropolitana
Sito ufficiale dell’azienda dei trasporti (MTA)

Musicisti nella metro di New York

Performance musicale nelle metropolitana di New York.
Una performance musicale nelle metropolitana di New York.

La Metro di New York è anche un palcoscenico per i musicisti, per la gioia dei pendolari e dei turisti di passaggio!

Anche se, da bravi vacanzieri, probabilmente avrai una tabella di marcia serrata, preparati a qualche “stop” per cogliere dei momenti intrattenimento inatteso.

Infatti, non potrai fare a meno di fermarti per un po’ quando, andando a prendere il tuo treno, in stazione ti imbatterai in qualche avvincente performance musicale.

I musicisti, tra l’altro, in metro non intralciano mai i passaggi e gli accessi e solitamente sono ben visti dalla Polizia della Grande Mela. 🙂

Perché i musicisti si esibiscono nella metro di New York

I musicisti si esibiscono volentieri nelle stazioni della metro per diversi motivi:

  • È un modo per farsi conoscere e portare a casa discreti guadagni, grazie al numero di persone in circolazione. Esibizione apprezzata = offerte, più o meno generose, da parte degli spettatori.
  • C’è una buona acustica!
  • La location è più confortevole rispetto all’esterno, quando fa troppo freddo o nevica.

Agli artisti non servono permessi (ma possono partecipare al MTA MUSIC)

Gli artisti non necessitano di permessi particolari per esibirsi legalmente nella metropolitana di New York, ma per avere un posto di primo piano tanti musicisti partecipano al Music Under New York (MTA MUSIC).

Questo programma, attivo dal 1985, ha l’obiettivo di portare musica coinvolgente nella Subway di New York, e seleziona ogni anno gli artisti che avranno visibilità nelle più importanti stazioni.

Nell’ambito dell’MTA MUSIC si esibiscono annualmente oltre 350 musicisti (di tutti i generi: violinisti, chitarristi latini, gruppi jazz, cantanti lirici e folk, solo per citarne alcuni), per un totale di più di 7.500 performance in circa 30 stazioni della metro.

Come ci si può candidare? Ogni primavera, nella stazione Grand Central Terminal si svolge una giornata di audizioni.

L’obiettivo dei partecipanti è, naturalmente, quello di essere ammessi e di vedersi assegnare una delle stazioni con il maggior passaggio di passeggeri!

Se l’argomento vi interessa perché i musicisti siete voi 🙂 leggi qui.

Artisti famosi nella Subway di New York

Nella metro di New York non si esibiscono solo musicisti esordienti, ma anche artisti con anni e anni di esperienza, e in qualche fortunata occasione vi potrebbe capitare di incontrare anche artisti famosi!

Per esempio, nel 2015, prima della loro tournée “Innocence and Experience Tour”, gli U2 si sono esibiti (inizialmente in incognito) nella stazione metro della Grand Central, mascherati da musicisti di strada qualunque, in compagnia del noto conduttore televisivo Jimmy Fallon, a sua volta camuffato.

Sempre con il simpatico J. Fallon, nel 2017 si sono presentati nella stazione della metro del Rockfeller Center i Maroon 5 “mascherati”, e nello stesso anno (e nella stessa stazione), Miley Cyrus e Jimmy Fallon, attrezzati con cappelli a falda larga e occhiali scuri, hanno fatto divertire il fortunato pubblico presente.

Nel 2018 è stata la volta di Christina Aguilera, e nel 2019 di Alanis Morissette, con l’immancabile Fallon.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]
 

Non dimenticare l'assicurazione viaggio: sconto del 10%!

Sei in partenza per New York?

Non dimenticare la cosa più importante, l'assicurazione viaggio! Carlo ti consiglia Coverwise fornita da AXA, che ti copre fino a 20 milioni per le spese mediche.

Codice sconto del 10% solo per gli amici di ViaggiNewYork.it!

Fai subito un preventivo


Le attività preferite dai visitatori di ViaggiNewYork.it



1.348 Commenti

  1. Buongiorno, le faccio i complimenti per il sito, ho acquistato anche la sua guida. Volevo chiedere un consiglio, arriveremo a Newark (da Vancouver) come arriviamo a New York? Il nostro hotel é riu Plaza Manhattan.

    1. Ciao Alessandra,
      se preferite i mezzi pubblici, da Newark dovrete prendere Airtrain + treno della NJ Transit fino a Penn Station a Manhattan.

      Da qui a piedi sono quasi 20 minuti per cui con le valigie non è molto comodo. Potete prendere la metro A o E per una fermata, fino alla 42nd Street, direzione Uptown. Da qui sarete ad appena 4 minuti dal vostro hotel.





  2. Ciao Carlo,
    innanzitutto complimenti per il sito e le informazioni sempre utili. Non mi è ancora chiara un particolare sulla metrocard. Acquistando una metrocard da 7 giorni, anche non utilizzandola sino alla scadenza dei 7 giorni, la si può caricare di un importo extra di 8,25usd per utilizzare l’Air train oppure occorre acquistare una nuova metrocard e caricarla. Grazie infinite e salutino ciaooooo



  3. Buongiorno Carlo.
    Saremo a New York ad agosto per 10gg. Arriveremo di martedì e rimarremo soltanto un giorno a New York per andare 3 giorni in Texas e torneremo per altri 6 giorni arrivando il sabato successivo.
    Siamo io, mio marito e miei 2 figli: uno fornito di carta mentre uno no.
    Come mi consiglieresti di organizzarmi per gli spostamenti?
    Dall’Italia arriveremo a Jfk mentre dal Texas a La Guardia.
    Grazie mille per i consigli che vorrai darmi.
    Emanuela

    1. Ciao Emanuela,
      per quest’anno è ancora valida la Metrocard settimanale, per cui per i 6 giorni potreste fare quella per risparmiare.

  4. Ciao Carlo, prossimamente io e mio marito andremo a New York ed assisteremo ad una partita di basket al Barclay Center di Brooklyn. L’incontro inizierà alle 19.30 e finirà circa alle 21.30. Per noi la metro sarebbe comodissima, visto che alloggeremo a Manhattan in un hotel sulla 35th W, ma è sufficientemente sicura in quelle ore? Cosa ci consigli: metro o taxi? Grazie mille, anche per le preziose informazioni che ho ricavato dal tuo sito

    1. Ciao Silvia,
      quando termina la partita sarà molto affollata la metro, per cui nonostante l’ora notturna non ci saranno problemi di sicurezza.

      1. Ciao Carlo,
        Posso fare la metrocard settimanale ma cominciare ad usarla il giorno successivo all’acquisto? I 7 gg partono dal primo utilizzo?

  5. Ciao, ad agosto andrò a New York con mia moglie e i miei due bimbi, arriverò di lunedì e resterò per 11 giorni, la cosa che non mi è chiara è come faccio ad attraversare i tornelli in quattro persone usando una sola carta di credito. (Tra l’altro uno dei due bimbi è più basso di 1.10 quindi in teoria non paga) Grazie per tutte le info che già mi hai fornito con il tuo articolo veramente completo e ben fatto!

    1. Ciao Daniele,
      è sufficiente passare la carta le volte necessarie per pagare il biglietto. Se un bambino non paga ovviamente non è necessario passare la carta, ma lo farai passare sotto.

      Tieni conto che se dovrai usufruire del limite di spesa (valido dal lunedì alla domenica) sarà necessario usare carte di pagamento differenti.

      1. Grazie mille, nel frattempo ieri ho comprato la tua guida e sono sicuro mi sarà di grande aiuto per il mio primo viaggio a New York. Comunque io vorrei usufruire del limite di spesa per me mia moglie e mio figlio grande, quindi dovrei avere 3 carte differenti? Ok mia moglie che può usare la sua, ma mio figlio non ne ha una, non mi è chiaro come funziona per i minori paganti… scusa e grazie per la pazienza che hai 😂

  6. Ciao Carlo! Arrivo con le mie figlie venerdì 30 sera a nyc, jfk. Devo andare all’Hampton inn Madison Square garden. Pensavo di prendere la metro e mi chiedevo se potevamo pagare con la nostra carta di credito Revolut anziché comprare la metrocard, usando il nuovo sistema omny. Dovremo rientrare il mercoledì pomeriggio. Mi sembra che forse potrebbe essere più economico per noi, anziché acquistare la metrocard 7 giorni per ciascuna. La nostra carta di credito funzionerebbe come una metrocard pay per ride, in questo caso vero? Grazie mille per i tuoi mille consigli!

    1. Ciao Carolina,
      ti confermo che potrete pagare con la carta di credito con il nuovo sistema OMNY. Dovrete fare solo la Metrocard per l’Airtrain all’uscita da questa. Essendo in 3 vi conviene fare l’abbonamento da 10 corse. Leggi qui per saperne di più.

      Dal lunedì alla domenica c’è il price cap, ossia un tetto massimo di spesa, per cui non spenderete più di $32 alla settimana.

      1. Grazie mille Carlo! Il prezzo che pagherò con la mia carta di credito per singola corsa corrisponde ai 3 dollari del biglietto singolo o ai 2,75 della pay per ride? Grazie ancora e scusa le mie ansie.

  7. Ciao Carlo, complimenti per le tue informazioni che ho trovato molto utili e precise.
    Ti vorrei chiedere se sai se il sistema OMNY con il “price cap” è già funzionante così come risulta sul sito e soprattutto se è attivo in tutte le stazioni metro… Mi sembra più comodo rispetto alla metrocard
    Grazie e complimenti ancora

    Fabrizio

    1. Ciao Fabrizio,
      il sistema è già in funzione ed è attivo in tutte le stazioni. Ricorda che il Price cap funziona per le corse dal lunedì alla domenica, utilizzando la stessa carta di pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *