sabato , 27 maggio 2017
In primo piano
Home > Tour fuori New York: scoperta dei dintorni > Tour di Washington da New York
Tour di Washington da New York
Tour di Washington da New York

Tour di Washington da New York

Non si può andare sulla East Coast senza pensare di visitare la capitale degli Stati Uniti d’America. Ricca di un fascino tutto particolare, Washington DC è una meta ambiziosa ma fattibile per chi si trova a New York e decide di spingersi al di fuori dei confini della Grande Mela.

Distanza New York – Washington DC

  • Distanza da New York: 371 km
  • Tempo in autobus: 4h15m
  • Tempo in treno: variabile in base al treno, può andare dalle 2h50m fino alle 3h55m.
  • Stazione principale dei treni: Union Station
  • Stazione principale degli autobus: Union Station

Come visitare Washington DC da New York

Sebbene si trovi a più di 300 chilometri da New York, Washington DC si può tranquillamente visitare tenendo come punto di riferimento la Grande Mela: è possibile visitarla sia con un tour organizzato, specialmente se si decide di andare e venire in giornata, sia con il fai-da-te. L’ideale sarebbe potersi fermare almeno un paio di giorni, per scoprirla meglio.

Organizzare un viaggio fai-da-te da New York a Washington Dc non è troppo impegnativo, ma richiede comunque un’attenta pianificazione, che comprende la scelta del mezzo di trasporto, delle attrazioni da visitare, dove pranzare e, se ci si ferma per più di un giorno, la prenotazione dell’hotel (se non ci si ferma più di una notte, il trattamento B&B è l’ideale). Mentre il tour fai-da-te è totalmente personalizzato, il tour organizzato segue un percorso stabilito da altri e, spesso, si avvale dell’ausilio di una guida professionale. Se non ci si sente abbastanza sicuri a viaggiare da soli, meglio affidarsi ad un tour già pronto.

Tour organizzati da New York a Washington DC

Questi tour organizzati, che comprendono i servizi di una guida professionale, sono l’ideale per chi si trova a New York e vuole esplorarne un po’ i dintorni, spingendosi fino alla capitale e al confine con il Canada.

Washington DC. tour di una giornata da New York

Questo tour è l’ideale per chi vuole esplorare Washington DC e conoscere la sua storia e quella degli Stati Uniti, senza rubare troppi giorni di vacanza a New York. Già dall’arrivo, in mattinata, si andrà alla scoperta dei principali monumenti ed edifici della città, tra cui la Casa Bianca e il National Mall. Il tour prosegue con la visita al Cimitero Nazionale di Arlington, dove si trova la Tomba del Milite Ignoto.

La visita alla Casa Bianca e al Senato degli Stati Uniti permette di conoscere il funzionamento del sistema governativo statunitense.

La seconda tappa del tour è dedicata alla scoperta dei vari Memoriali, tra cui quelli dedicati ai caduti in Corea e in Vietnam, il Lincoln Memorial e il Washington Monument.

Prima di rientrare, è previsto un tour panoramico serale della città.

Informazioni sul tour

  • Lingua del tour: italiano
  • Dove: il tour parte dal Gray Line visitor center, 777 8th Avenue (tra la 47th e la 48th st.)
  • Quanto: 12 ore
  • Quando: il tour parte alle 7 del mattino, ed è disponibile tutti i giorni.

Prenota ora

Philadelphia e Washington in due giorni

Un tour di due giorni da New York per scoprire due tra le più antiche e importanti città degli Stati Uniti: Philadelphia e Washington DC.

Il primo giorno di viaggio prevede la partenza da New York e un tour guidato di Philadelphia, che comprende il Benjamin Franklin Parkway, la Elfert Alley, la Liberty Bell, la Piazza della Costituzione e la Constitution Hall e la famosa “scalinata di Rocky”, nei pressi del Philadelphia Museum of Art.

A Washington DC, si potranno vedere il Campidoglio, il Senato e la Casa Bianca, il Museo dell’Aria e dello Spazio e i Memoriali dedicati ai caduti in Vietnam e in Corea, nonché quelli dedicati ai presidenti Lincoln e Washington.

Il secondo giorno inizia con la visita al Cimitero Nazionale di Arlington, dove si potrà assistere al cambio della guardia, e al cimitero della famiglia Kennedy (i tour che partono il sabato prevedono anche la visita dello United States Mint, la Zecca dello Stato).

Sulla via del ritorno, è prevista una deviazione nella Contea di Lancaster, dove vive la comunità Amish, per scoprire com’è la vita senza i benefici e le comodità della vita moderna: si inizia con un giro su una carrozza Amish e si prosegue con una visita al mercato degli Amish.

Il rientro a New York è previsto in serata.

Informazioni sul tour

  • Lingua del tour: italiano
  • Dove: il tour parte dal Gray Line visitor center, 777 8th Avenue (tra la 47th e la 48th st.)
  • Quanto: 2 giorni
  • Quando: il tour parte alle 7 del mattino, ed è disponibile il mercoledì e il sabato.

Prenota ora

Tour da New York verso Washington DC, Philadelphia, Cascate del Niagara e Toronto

Un tour di cinque giorni per scoprire le bellezze storiche e naturalistiche del Nord Est degli Stati Uniti.

Dopo essere partiti da New York, si attraversa il Delaware Gap e si raggiunge il Watkins Glen State Park, nella regione dei Laghi Finger. Dopo aver visitato il canyon del Watkins Glen, si prosegue per il Lago Seneca e le cascate del Niagara.

Il tour prevede la visita delle cascate del Niagara americane, di Goat Island e della sua gemella (nei mesi da maggio a ottobre è possibile salire sul Maid of the Mist e visitare il villaggio di Niagara on the Lake).

Il secondo giorno inizia alle cascate del Niagara, dove si potrà ammirare la vista delle cascate dalle Horseshoe Falls, sul lato canadese, e prosegue con un tour guidato di Toronto, con la visita, tra gli altri, al Municipio, al Parlamento, e all’Eaton Center.

Da Toronto ci si sposta verso il Lago Ontario e l’area delle Mille Isole.

Il terzo giorno, dopo una crociera sul fiume St. Lawrence (nel mese di aprile è possibile visitare la Chiusa del Canale di Welland) e il pranzo nella cittadina di Niagara on the Lake, si ritorna brevemente a New York.

Il quarto giorno si riparte alla volta di Philadelphia e Wasington DC, a cui saranno dedicati gli ultimi due giorni di viaggio, con visite guidate delle principali attrazioni delle due città; sulla via del ritorno, è prevista una deviazione nella Contea di Lancaster, per conoscere da vicino gli usi della comunità Amish.

Info utili

  • Tour in italiano
  • Costo: $790
  • Dove: il tour parte dal Gray Line visitor center, 777 8th Avenue (tra la 47th e la 48th st.)
  • Quanto: 5 giorni
  • Quando: da aprile a ottobre, il mercoledì e la domenica.

Prenota ora

Visitare Washington DC col fai-da-te

Il fai-da-te è una valida alternativa al tour guidato. Se si decide di viaggiare per conto proprio, è meglio prendere in considerazione l’idea di fermarsi almeno due giorni a Washington, così da poter visitare la città con calma. Da non perdere assolutamente sono il Campidoglio, il Senato e la Casa Bianca. Se si vuole fare un tour della Casa Bianca, questo va prenotato con largo anticipo (da 21 giorni a tre mei prima) avvalendosi dell’aiuto dell’Ambasciata italiana.

Tra i monumenti, consigliamo di vedere i Memoriali dedicati ai presidenti Lincoln, Washington, Roosevelt, Grant, Jefferson e quelli dedicati ai caduti nelle guerre del Vietnam e della Corea.

Da non perdere anche la visita al National Air and Space Museum e al Madame Tussaud’s.

Gli hop-on hop-off tours in autobus consentono di vedere le zone più interessanti della città, e possono essere prenotati in anticipo. Se ci si ferma almeno due giorni, si può prenotare un tour serale in tram, per ammirare i monumenti più importanti mentre una guida ne racconta la storia.

Come arrivare

Vediamo quali sono i mezzi di trasporto migliori per raggiungere Washington DC da New York.

Treno

Una delle opzioni migliori per spostarsi tra New York e Washington Dc è il treno. I treni della compagnia Amtrak in partenza da Penn Station impiegano dalle due alle tre ore per raggiungere Union Station a Washington DC. L’unica pecca è il prezzo del biglietto, che è piuttosto elevato (si parte dai 116 dollari per un posto in classe economica su un convoglio regionale fino ai $160 e oltre per i treni veloci Acela).

Autobus

Con l’autobus ci si impiega un po’ di più per arrivare a destinazione (circa quattro ore e mezza senza traffico), ma il costo poco elevato del biglietto lo rende un’opzione abbastanza appetibile. Le compagnie che servono la tratta New York – Washington DC sono:

  • Bolt Bus: prezzi da $13, partenza da New York da W33rd St tra la 11th e la 12th Ave, arrivo a Union Station;
  • Greyhound prezzi da $12, gli unici autobus che partono dal Port Authority Bus Terminal, arrivo a Union Station;
  • Mega Bus prezzi da $5, partenza da 34th St tra la 11th Ave e la 12th Ave, arrivo a Union Station.

Aereo da New York a Washington

prezzi da €40 solo andata

L’aereo è sicuramente l’opzione più e veloce e per certi versi anche più economica rispetto al treno.

I voli da New York partono da tutt’e tre gli aeroporti. A Washington l’aeroporto Reagan National Airport è il più vicino alla zona di downtown Washington. Altri aeroporti utilizzati sono Washington Dulles e l’aeroporto di Baltimore. Il tempo di volo è di circa un’ora.

Noleggiare un’auto

Noleggiando un’auto, si può raggiungere Washington DC in circa quattro ore di viaggio. La strada da percorrere è la I – 95. Unico problema: il parcheggio. Ce ne sono pochi sia a New York che a Washington. Anche il traffico è un imprevisto da mettere in conto se si sceglie questo mezzo di trasporto.

Le auto si possono noleggiare sia a Manhattan che in aeroporto (qui i prezzi sono più convenienti).

Dove dormire a Washington DC

Se scegli di andare a Washington DC per conto tuo è impensabile non fermarsi almeno una notte, in quanto tra le ore di trasferimento e quelle che impiegherai per avere una minima idea su dove andare e cosa fare, non ti rimarrebbe tempo per vedere la città. Scopri la nostra guida su dove dormire a Washington DC, dove troverai consigli sulle zone e gli hotel migliori in cui alloggiare.

Cosa vedere a Washington DC

Tour di Washington

Nel cuore delle tredici colonie, Washington assurse al rango di capitale grazie alla sua posizione geograficamente mezzana e per l’altrettanto intermedio livello di sviluppo che piacque particolarmente alle colonie del Sud.

Al suo centro, lungo un viale di 3 km, chiamato National Mall, si sono svolti numerosi eventi connessi con la storia del secolo scorso. Se questo toponimo non vi avesse acceso alcuna lampadina, considerate che qui, nel 1963, si tenne la March for Jobs and Freedom, in occasione della quale echeggiò la storica I have a dream, pronunciata con calore da Martin Luther King. Qualche anno dopo, nel 1969 migliaia di persone manifestarono contro la guerra in Vietnam e, più recentemente, nel 2007 altrettante si opposero alla guerra in Iraq.

Musei della Smithsonian Institution

Visitando gli innumerevoli musei della Smithsonian Institution, potrete continuare il vostro entusiasmante viaggio nella storia del Novecento: il modulo lunare Apollo 11, così come il velivolo dei fratelli Wright sono custoditi al National Air & Space Museum, da molti considerato il migliore fra tutti i siti dell’istituzione.

US Holocaust Memorial Museum

La pagina più drammatica, quella della deportazione e dello sterminio di massa del popolo ebraico, è struggentemente testimoniata all’US Holocaust Memorial Museum. Dopo averlo visitato, sarà certamente piacevole concedersi una carrellata di reperti ben più scanzonati e di vario genere legati agli States al National Museum Of American History: qui potrete trovare le graziose scarpette rosse della Dorothy interpretata da Judy Garland ne Il mago di Oz, così come la rana dei Muppets. Non di meno, questo bazar contiene anche cimeli ben più importanti, come la prima bandiera degli Usa.

Gli amanti dell’arte non rimarranno assolutamente delusi dall’assortimento di opere di ogni tempo e di ogni luogo che lo Smithsonian Institution conserva nei suoi vari musei: l’arte sub sahariana passata e presente è disponibile nel National Museum of African Art, così come quella dei paesi del Sol Levante al National Museum of Asian Art; ampio omaggio alle popolazioni native è dedicato nel National Museum of the American Indian. Ma il più importante nel settore artistico è senz’altro il bipolare National Gallery of Art che detiene pregevoli opere europee dal Medioevo a oggi (compreso l’unico Leonardo in America) nel braccio occidentale e opere più contemporanee in quello orientale.

National Mall

L’inizio e la fine del National Mall sono incentrati sulla figura del Presidente degli USA: a un versante si trova la statua di Abraham Lincoln e il memoriale a lui dedicato, dall’altra parte la residenza più nota al mondo, la White House. Qui dimora il Presidente della nazione in carica; visitarla potrebbe richiedere un iter burocratico troppo complesso, pertanto potrete vederne una fedele ricostruzione al White House Visitor Centre.

Lungo la National Mall, si trova l’obelisco dedicato al presidente George Washington e, nuovamente, tributi alla storia del XX secolo: quello dedicato alla guerra più sanguinosa e tristemente nota, il National WWII Memorial; quello a 58.000 soldati caduti nella guerra del Vietnam (Vietnam Veterans Memorial) e il Korean War Veterans Memorial, artisticamente assolutamente da lasciare sbalorditi.

Il Campidoglio

Al di là del National Mall, Washington presenta numerosi monumenti e siti altrettanto interessanti. Su tutti, naturalmente il Campidoglio, il Capitol Hill. Su questa celebre collina si trova il nucleo del potere statunitense: il Capitol e la Supreme Court. Nel primo, si riunisce il Congresso, cioè il Parlamento degli USA: gli ambienti sono davvero all’altezza del ruolo imposto all’edificio, distinguendosi per le fini architetture in stile barocco e neoclassico; il secondo, imponente e maestoso sin dalla sua facciata, è il massimo organo giudiziario del paese.

Tidal Basin

Non lontano, si trova il Tidal Basin, un polmone verde che non mancherà di divenire particolarmente suggestivo in occasione del Cherry Blossom Festival, quando i maestosi ciliegi donati dal Giappone nel 1912 fioriscono. Durante gli altri periodi dell’anno, rimane ugualmente affascinante e interessante anche per via del memoriale dedicato al presidente della Grande Depressione, del New Deal e della II guerra mondiale, Franklin Delano Roosevelt.

Non potrete lasciare Washington se non vi sarete lasciati incantare dai “pezzi di carta” su cui è nata questa formidabile nazione: in un sol colpo potrete rimanere a bocca aperta dinanzi alla Dichiarazione di Indipendenza, alla Costituzione e al Bill of Rights (nonché a una copia originale della Magna Charta inglese) al National Archives.

Se amate l’arte contemporanea, assolutamente non dovrete perdervi le prestigiose mostre temporanee tenute nel National Building Museum che, tuttavia, vi consiglio di visitare anche se non siete proprio patiti di questa forma artistica per la bellissima struttura di quattro piani e le balconate che si aprono sul maestoso atrio di 95 metri retto dalle superbe colonne alte 23.

International Spy Museum

Beh, a questo punto sarà ora di premiare i più piccoli con un paio di posti che farà la loro (e non solo) felicità: all’ International Spy Museum troverete una spettacolare rassegna dei futuristi marchingegni della spia cinematografica più famosa al mondo, James Bond; mentre al Marian Koshland Science Museum Of the National Academy Of Sciences è – per l’appunto – la scienza (spiegata su misura per i più piccoli) a farla da padroni.

Prima di lasciare la città, datele un’ultima occhiata dalla terrazza panoramica (122 metri) dell’Old Post Office Pavillon e rimiratene la grandezza: sotto i vostri occhi, c’è la città che ha vissuto a pieno tutta la storia degli USA e, dall’omicidio di Abraham Lincoln (avvenuto al Ford’s Theatre) fino ai disordini nella multiculturale zona dove sorge U Street dopo l’assassinio di Martin Luther King.

L’arrivederci a una così meravigliosa città sarà addolcito dai fasti della Union Station, in stile secondo impero, risalente agli inizi del Novecento. Dopo esservi attardati nei vicini Folger Shakespeare Library (il più nutrito repertorio di opere del Bardo) e al National Postal Museum (con la più vasta raccolta di francobolli al mondo), attendete il vostro treno nel magnifico atrio ispirato alle terme romane di Diocleziano.

Maestosa e affascinante, Washington saprà conquistarvi con i suoi eleganti tratti e le sue innumerevoli rievocazioni storiche per un viaggio nel tempo e nella storia del secolo più breve, ma intenso di sempre.

 

  

  




10 commenti

  1. Ciao, anche io ho letto la guida 7 giorni a New York, molto ben fatta a mio giudizio :). La durata del tour a Washington include o no il viaggio in autobus, cioè le 12 ore sono 12-8=4 ore totali a Washington o sono 12 ore più 8 di viaggio? Grazie in anticipo

  2. Ciao Carlo intanto complimenti per la guida “7 giorni a New York” che ho appena acquistato ed essendoci già stata posso dire che è veramente completa e ben fatta!
    Vorrei prenotare il tour a washington di un giorno per maggio del prossimo anno..
    Il sito di expidia verificando la disponibilità in un periodo non proprio preciso di maggio 2017 mi da “offerta non disponibile per le date selezionate. Riprova inserendo altre date” E’ SOLO PERCHE’ SIAMO TROPPO IN LA COL TEMPO? O E’ GIA’ TUTTO PRENOTATO??

    • Ciao Pamela,
      ti ringrazio tanto per i complimenti e per aver acquistato la mia guida.

      Per quanto riguarda la prenotazione, effettivamente è troppo lontana la data ancora, potrai acquistarla direttamente nel 2017.

  3. Ciao Carlo!
    Tutti i tour per Washington hanno il viaggio in bus? Non c’è la possibilità di prenotare un tour con il viaggio in treno?
    Grazie! Ciao!

  4. ciao carlo,
    sarò a new york dal 14 al 21. tramite il tuo sito ho prenotato i citypass e ora volevo prenotare anche il tour per Washington. non mi è chiaro una cosa del programma “Vedute di Campidoglio, Senato, Casa Bianca e National Mall” non possono essere visitate dall’interno ma solo dall’esterno?
    aspetto tue info.

    • Ciao Regina,
      grazie per aver acquistato il CityPASS tramite Viaggi New York.
      Per quanto riguarda Il Campidoglio e la Casa Bianca questi non sono visitabili dall’interno. Il National Mall invece è visitabile (è uno spazio aperto).

      • grazie sei stato gentilissimo.
        colgo l’occasione anche per farti un’altra domanda. questa volta sulla statua della libertà, in particolare volevo prenotare per andare a vedere la corona. ho seguito le indicazioni sempre dal sito, che mi porta ad una pagina dove mi chiede di prenotare anche il luogo della partenza. alloggerò a time square. cosa mi suggerisci: entrare da new Jersey, liberty state park oppure da new york battery park?
        aspetto tue info.
        regina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 Shares
Share2
Share
WhatsApp
Tweet
+1
X