sabato , 25 febbraio 2017
In primo piano
Home > News da New York > Moma arte a colazione
moma arte a colazione

Moma arte a colazione

È arrivata a New York una curiosa e interessante moda mattutina: quella del Caffè, Bagels e Monet!

Dopo un periodo di prova lo scorso Ottobre, il MoMA (Museum of Modern Arts), ha creato il “Quite Mornings” (mattine tranquille) ormai parte integrante del programma del Museo di New York.

Ma cosa sono esattamente i Quite Mornings?

A partire da gennaio le gallerie del MoMa saranno aperte dalle 7,30 am alle 9,30 am ogni primo giovedì del mese. Tutti gli altri giorni il museo aprirà secondo la consuetudine, alle 10,30 am.

Il biglietto per adulti costerà 12 $ (o in generale circa metà del prezzo standard) per la sessione di visita mattutina Quiet Mornings anche se i visitatori potranno ritornare al MoMa lo stesso giorno durante il regolare orario d’apertura senza costi aggiuntivi. Tra le attività proposte durante i Quiet mornings, è inclusa la possibilità di usufruire di una meditazione guidata per gli utenti.

Secondo fonti ufficiali del MoMA, i Quite Mornings sono un programma ideato per coinvolgere nell’attività museale i cittadini di New York che spesso vedono la struttura come un’attrazione per turisti, troppo affollato durante tutto il giorno o per questioni di tempo o lavoro non riescono a visitarlo durante il normale orario d’apertura. “Il nostro ultimo obiettivo, ha dichiarato il direttore degli eventi speciali Maggie Lyko, è quello di rinforzare nei cittadini l’idea che il museo sia per loro un momento di relax e pausa dalla routine quotidiana”.

Il MoMa non è l’unico museo che sta rivedendo i suoi abituali orari d’apertura; un discreto numero di altre strutture locali e nazionali ha, già da un po’, cominciato ad estendere il tempo d’apertura, di solito promuovendo eventi particolari nei periodi di bassa stagione o quando vi sono mostre temporanee speciali in galleria.

L’American Museum of Natural History (Museo americano di Storia Naturale), da qualche tempo organizza le “Notti al museo” dedicate alla famiglia. Il programma è stato ampliato nel 2014 per includere una versione solo per adulti che viene regolarmente venduta al prezzo di $350 a persona e che include una cena a buffet e musica dal vivo. Il prezzo standard del biglietto è di $22 per gli adulti.

Roberto Lebron, portavoce dell’American Museum of Natural History ha così commentato le notti al museo: “Certamente questi eventi aggiungono una nuova fetta di pubblico al nostro museo” anche se l’obiettivo principale è quello di rinnovare l’esperienza museale.

Al MoMa i “Quite Mornings” sono per il momento una scommessa finanziaria che termina in pareggio, in quanto il costo ridotto dei biglietti copre appena i costi dell’aggiunta del personale; tuttavia i responsabili della struttura si dicono soddisfatti dall’interesse che si sta generando attorno a questa iniziativa. Nello scorso mese di ottobre, si è registrata una frequenza media di circa 500 persone, numero probabilmente destinato a crescere. Miss Lyko ha commentato così: “questo risultato ha stupito positivamente tutto il personale del museo”.

Se siete a New York non fatevi scappare l’opportunità di cominciare la giornata in relax al Museo d’Arte Moderna. Ogni primo giovedì del mese dalle 7,30 alle 9,30 am potrete ammirare le vostre opere d’arte preferite della collezione del MoMa e visitare le nuove esibizioni senza lo stress della fila interminabile. Per queste prime ore d’apertura, in cui biglietto è venduto a circa metà prezzo, i visitatori sono invogliati a visitare la mostra in totale calma e relax, liberando la mente dalle preoccupazioni e spegnendo i propri cellulari. Impossibile resistere a un momento di relax circondati dalla bellezza, come le Ninfee di Monet, le opere minimali di Agnes Martin o la bellissima tavolozza di Mark Rothko, giusto per fare qualche nome di alcune delle numerose opere ospitate al MoMa.

Per controllare il calendario ufficiale dei Quite Mornings visitate il sito ufficiale del MoMA

  

  




About Carlo Galici

33 anni, di Cagliari, sposato e amante della buona tavola. Infatti, oltre al cinema, un'altra mia passione è cucinare e inventare nuove ricette. E cosa c'è di meglio dei profumi invitanti di New York, a darmi l'ispirazione? La passione per i viaggi mi accompagna sin da piccolo, insieme alla voglia di conoscere nuove culture e diversi modi di vivere. New York in particolare è la città che da sempre mi affascina in ogni suo aspetto e ogni volta che la visito mi sento a casa. Spero che con questo sito possa aiutare chi si accinge a realizzare quello che per me diversi anni fa era un sogno nel cassetto: visitare la Grande Mela. Pagina dell'autore

Leggi anche

We were strangers once too Times Square

Nuova installazione artistica a Times Square per San Valentino

Che le reazioni contro le decisioni del nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump siano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X