sabato , 25 marzo 2017
In primo piano
Home > News da New York > Apre la linea della metro Second Avenue a New York
Il treno della linea Q servirà le nuove stazioni
Il treno della linea Q servirà le nuove stazioni

Apre la linea della metro Second Avenue a New York

New York. Dopo quasi un secolo di ritardi e delusioni, il primo tratto della metropolitana Second Avenue è finalmente pronto per accogliere il pubblico, a partire dal 1 gennaio 2017. Così ha dichiarato il presidente della Metropolitan Transportation Authority.

Un progetto lungo un secolo

Era il 1929 quando i funzionari delle metropolitane newyorkesi annunciarono che presto sarebbero iniziati i lavori di una nuova linea sotterranea, quella della Second Avenue. La Grande Depressione, tuttavia, segnò un’importante battuta d’arresto a questi sogni di gloria, che ripresero solo in momenti alterni dal 1970 agli anni ’90. Fu solo nel 2007 che il progetto iniziò a prendere forma e adesso, dopo 88 anni, da mezzogiorno del 1 gennaio 2017, i treni della stazione metropolitana della Second Avenue inizieranno a percorrere i binari sotterranei della nuova linea.

A presiedere lo storico evento e a rivelare quella che si preannuncia come una straordinaria opera d’arte ingegneristica, sarà Thomas F. Prendergast, presidente della MTA. Lo stesso Prendergast, in un comunicato ufficiale di pochi giorni fa rivolto ai cittadini di New York, ha dichiarato: “Credo che troverete l’aspetto della nuova metropolitana davvero esaltante, un ambiente molto diverso da quello che siete abituati a vedere nella subway di New York City, e penso che sarete felici del risultato finale“. In un primo momento, Predergast aveva riferito che i treni non sarebbero entrati in funzione prima della mattina del 1 gennaio alle ore 06:04, una dichiarazione che poche ore dopo è stata corretta, rettificando l’orario di apertura della linea sotterranea a mezzogiorno.

Inevitabili i commenti ironici sui social in cui molti hanno scherzato sull’ennesimo “ritardo” del progetto, stavolta, però, di sole sei ore! A correggere il tiro è stata Beth DeFalco, una portavoce della MTA, la quale ha precisato che l’orario iniziale riferito dal presidente, ovvero le 6:04, corrispondeva alla prima corsa pubblica dei treni, inizialmente fissata per il 2 gennaio. Un posto in prima fila, tuttavia, è riservato al Governatore Andrew M. Cuomo, promotore di una vera a propria campagna per riaprire i battenti della nuova metro entro la fine dell’anno, che insieme con altre personalità potrà godersi un giro cerimoniale sulla metro della Second Avenue durante la notte di Capodanno e brindare all’apertura di questo interminabile e costosissimo progetto. Ancora incerta, invece, la partecipazione del Sindaco di New York, Bill De Blasio.

Nuove stazioni e meno affollamento

La metropolitana della Second Avenue sarà un’estensione della linea Q, che attualmente si conclude in prossimità dei confini meridionali di Central Park, tra la 57ª Strada e la Settima Avenue. A partire da gennaio, invece, i treni Q percorreranno le stazioni di Lexington Avenue e della 63ª Strada, facendo sosta in altre tre nuove fermate, quelle della 72ª, 86ª e 96ª Strada. Quest’ultima stazione, costata circa 4,4 miliardi di dollari, è stato il più costoso investimento mai intrapreso nella storia delle metropolitane di New York.

Pertanto, come stabilito dall’Authority (di fatto controllata dal Governatore), il primo treno Q lascerà le stazioni della 57ª Strada e della Settima Avenue per dirigersi alle nuove fermate, a mezzogiorno del 1 gennaio 2017. Le corse si susseguiranno a intervalli regolari di 6 minuti l’una dall’altra nelle ore di punta e, solo per la prima settimana, avverranno dalle 6 di mattina sino alle 22. Dal 9 gennaio in poi, invece, i treni saranno in movimento anche durante le ore notturne. La seconda fase del progetto, che dovrebbe stendersi anche alla 125ª Strada e a Harlem, avrà un costo di miliardi di dollari e richiederà ancora molti anni prima di essere portato a termine, mentre l’ultimo step coinvolgerà la linea a sud di Lower Manhattan con tempi di realizzazione ancora incerti.

  

  




About Carlo Galici

33 anni, di Cagliari, sposato e amante della buona tavola. Infatti, oltre al cinema, un'altra mia passione è cucinare e inventare nuove ricette. E cosa c'è di meglio dei profumi invitanti di New York, a darmi l'ispirazione? La passione per i viaggi mi accompagna sin da piccolo, insieme alla voglia di conoscere nuove culture e diversi modi di vivere. New York in particolare è la città che da sempre mi affascina in ogni suo aspetto e ogni volta che la visito mi sento a casa. Spero che con questo sito possa aiutare chi si accinge a realizzare quello che per me diversi anni fa era un sogno nel cassetto: visitare la Grande Mela. Pagina dell'autore

Leggi anche

We were strangers once too Times Square

Nuova installazione artistica a Times Square per San Valentino

Che le reazioni contro le decisioni del nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump siano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X