sabato , 10 dicembre 2016
In primo piano
Home > Diari di viaggio New York > Camera doppia a New York a $ 27,5 – diario di viaggio New York

Camera doppia a New York a $ 27,5 – diario di viaggio New York


Volete andare a New York, ma vi siete spaventati sia dei prezzi degli hotel, sia delle squallide condizioni degli ostelli? Che ne dite se assieme alla camera si aggiunge una piscina olimpionica, una per i più piccoli, una sauna e palestra incluse nel prezzo?

Aggiungo anche una prima colazione inclusa, e un luogo situato in una delle più sicure zone di New York, di fianco alla stazione di polizia e all’interno di un college, il YMCA con ben 127 camere, corsi di capoeira, arti marziali, nuoto, yoga, fitness, inglese e quant’altro un collegio americano può offrire.

Per finire in bellezza il quartiere è “Korean Town”, praticamente solo Koreano, e vi assicuro che a noi italiani ci trattano molto bene e vi stupiranno i prezzi dei negozi e ristoranti.

Il collegamento con Manhattan avviene tramite la linea 7 che viaggia 24h su 24h e ferma direttamente a Times Square (circa 30 minuti).

Io e la mia ragazza siamo capitati in questo “ostello” per puro caso, vedendolo tra i vari di hostelworld.com e con grande sorpresa ci siamo accorti di essere stati inglobati in una mega struttura colonizzata da sud koreani, che sottolineo essere uno dei popoli più occidentalizzati dell’Asia, con un grado di industrializzazione che aimè supera in svariati campi il nostro bel paese.

Le camere sono un po’ anguste ma vengono pulite ogni giorno e si ha wi-fi, un frigo (su richiesta gratuito) e una televisione. Il bagno è in condivisione ma anch’esso è molto pulito (di solito sono le donne a giudicarlo).

Noi pensavamo di rimanere massimo 4 giorni e trovare una stanza poi per una settimana, ma ci siamo trovati benissimo e quindi siamo rimasti sino alla fine del nostro soggiorno. Anche se non mi pare di aver visto una cucina, mangiare nei ristoranti di questo quartiere è veramente economico.

E vi faccio l’esempio di una zuppa con tofu e spinaci (il mio vegetarianesimo mi spinge al mangiare in modo salutare) dentro una tazza enorme (era una dose per due se non 3 persone) e una ciotola di riso bianco, assieme a del tè offerto dalla casa, per soli 5,40$,
che col cambio del momento equivaleva a 1,40 e quindi ci è costato poco più di 3 euro, incredibile ho pensato.

Ma non è finita qui, sempre nel quartiere, su Main Street si trovano dei negozi con prodotti importati direttamente dalla Cina o dalla Corea ora non so, quindi che evitano la sovrattassa delle marche produttrici, con dei prezzi assurdi: uno spazzolino Colgate con il pulisci lingua a 0,99$ non si era mai visto, e questo è
solo un esempio.

E sottolineo di nuovo, il quartiere è tranquillissimo e sicuro, il Queens è il quartiere delle famiglie si dice, ma questa zona ha una trasparenza e una serenità invidiabili.
Come vi dicevo c’è una piscina dove la seconda sera ho fatto qualche vasca, la sauna assieme alla mia ragazza e poi un po’ di palestra durante la settimana, c’è anche un corso di capoeira a 80$ per 8 lezioni, niente male…

Ricapitolando per una settimana a New York si spenderebbe 385 $ ovvero 270 euro che diviso due fa 135 euro a testa. Per i voli vi consiglio di dare una occhiata a Edreams, di solito la
British Airways o la US Airways fanno delle buone offerte intorno ai 350 euro andata e ritorno, quindi con un 500 euro a testa riuscireste a stare una settimana piena a New York, mettiamo 25 $ per l’accesso 7 giorni in metropolitana e 10$ al giorno per mangiare siamo a 560 euro, sta a voi poi spendere di più!

diario di: Roberto

  

  




3 commenti

  1. Grazie mille allora provo a vedere che mi dicono.

  2. Ciao,non hai scritto il nome del posto in cui avete pernottato,potresti dirmelo?
    Grazie,Valerio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X