Senza pantaloni nella metro di New York

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 5 Novembre 2019

Senza pantaloni nella metro di New York

No Pants Subway Ride” è una divertente iniziativa che ogni anno si tiene a New York (e in tante altre città del mondo) all’inizio di gennaio.

Di cosa si tratta

Sostanzialmente, di andare in metropolitana senza pantaloni, ma – per il resto – vestiti di tutto punto, per esempio con giaccone, sciarpa, cappello e guanti.

D’altronde, nella Grande Mela in quel periodo fa “freschetto”, e il giorno X può cadere in concomitanza di tempeste di neve, piogge battenti, e simili amenità. 🙂

Chi mai aderirebbe ad una simile iniziativa? Tante persone dotate di sense of humor!

Sono infatti centinaia le donne e gli uomini che, tra Manhattan, Brooklyn e il Queens partecipano ogni anno.

Come funziona No Pants Subway Ride?

L’evento inizia in diversi punti di incontro in città, che vengono comunicati la settimana prima del “grande giorno”.

Dopodiché si entra in metro, ci si toglie i pantaloni mantenendo un atteggiamento assolutamente professionale, rimanendo molto seri, senza lasciarsi scappare neanche una risatina.

Ogni partecipante ha un percorso preciso da seguire, e deve scendere ad una determinata fermata.

Il manuale online recita che se qualcuno chiede il perché, bisogna rispondere “mi sentivo scomodo”, oppure affermare di aver dimenticato i pantaloni. Qualcuno risponde anche che aveva caldo.

Non bisogna scattarsi foto e selfie: ci penseranno i fotografi di professione presenti, anche loro probabilmente senza pantaloni!

Quando sarà la prossima edizione

La data per il 2020 sarà annunciata all’inizio di dicembre 2019. Stay tuned!

Partecipanti a "No Pants Subway Ride"
Il numero dei partecipanti a “No Pants Subway Ride”cresce di anno in anno.
Ci state facendo un pensierino?

Un po’ di storia

La prima edizione della curiosa iniziativa si è tenuta nel 2002, e in pochi anni ha conquistato una notevole popolarità con lo zampino della piattaforma YouTube, sulla quale furono pubblicati dei video sull’evento.

I “colpevoli” di questa divertente trovata? Il gruppo di performance art comico Improv Everywhere (IE), fondato nel 2001 a New York City da Charlie Todd.

Questo gruppo organizza scherzi, che chiama molto seriamente “missioni”, in luoghi pubblici, con l’intento di creare scene di “caos e gioia”.

I coraggiosi partecipanti del No Pants Subway Ride nel primo anno – il 2002 – erano solo 7, tutti uomini, ma nel 2006 erano già diventati 150, tra uomini e donne, e il loro numero cresce di anno in anno.

Partecipano addirittura delle mamme con bambini piccoli, con le gambette nude e armati di pannolini. Pannolini spesso più carini da vedersi rispetto a certe improbabili mutande sfoderate per l’occasione da partecipanti adulti!

Dal 2008 l’iniziativa è diventata un evento internazionale, e oggi vede il coinvolgimento di più di 60 città in oltre 25 paesi del mondo!

Il nome dell’evento può variare: per esempio, nel Regno Unito si chiama “No Trousers on the Tube Ride”, ma la sostanza non cambia.

Anche in Italia il “No Pants Day” viene celebrato, nella metro di Milano.

Preparativi No Pants Day a Milano
Questo signore si prepara all’evento nella metro di Milano.

Si diverte di più chi partecipa o chi guarda?

Dobbiamo confessarvi che non lo sappiamo: per rispondere, bisognerebbe interpretare entrambi i ruoli, e poi decidere quale è il migliore.

Di sicuro, chi ha il coraggio di mostrarsi senza pantaloni deve essere una persona spiritosa, che non si prende troppo sul serio e che ha nel suo DNA un pizzico di irriverenza.

Insomma, per riuscire a divertirsi deve calarsi nella parte (e quindi, calarsi i pantaloni), con disinvoltura e senza provare imbarazzo.

Anche assistere alla scena deve essere, a dir poco, spassoso, soprattutto per chi incontra inaspettatamente sul suo cammino i partecipanti al No Pants Subway Ride.

Pensate ad una persona che, in una giornata come tutte le altre, salga sulla metro per andare al lavoro, dove la attendono mille attività e scadenze. La sua mente è già proiettata verso gli impegni seri, probabilmente il suo volto è imbronciato e – toh – all’improvviso, sale in carrozza qualche scostumato senza pantaloni.

L’effetto: un sorriso o una risata e la giornata che, per fortuna, prende tutta un’altra piega (e, date le circostanze, non stiamo parlando della piega dei pantaloni).

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *