Intrepid Museum: Sea, Air and Space Museum

4 commenti / di Carlo Galici / aggiornato: 3 Ottobre 2019

intrepid museum: sea, air and space museum
Informazioni rapide
lun-ven 10-17 sab-dom 10-18   |    3 ore    |    $33    |    Pier 86, 12th Ave. & 46th Street

A New York, nel West Side di Manhattan, si trova l’Intrepid Museum, il museo di storia marittima e militare più importante degli Stati Uniti.

L’istituto venne fondato nel 1982 a seguito dell’acquisizione da parte dei filantropi Zachary e Larry Fisher della portaerei USS Intrepid CV-11, che è stata in servizio nella seconda guerra mondiale e durante la guerra del Vietnam.

Oggi la portaerei USS Intrepid CV-11 è diventata un monumento storico nazionale che accoglie oltre un milione di visitatori l’anno. Sono molte le attrazioni di questo affascinante museo che permettono ai visitatori di conoscere, attraverso le varie mostre, una parte importante della storia e della scienza americana.

Con le loro esposizioni, i curatori dell’Intrepid Museum hanno voluto onorare gli eroi che hanno lottato per la difesa del paese, educando il pubblico ed ispirando i giovani.

La punta di diamante del museo è senza dubbio la navetta spaziale Enterprise Space Shuttle, il primo prototipo orbitale prodotto della NASA. Il Sea, Air and Space Museum comprende anche il sottomarino lanciamissili USS Growler SSG-577 ed alcuni dei jet più veloci del mondo, sia militari che civili, tra cui il mitico Concorde. Oltre alle collezioni ed alle mostre di storia marittima e militare, il museo propone al pubblico anche una serie di iniziative culturali.

Cosa vedere al Museo Intrepid

Lockheed A-12

Il ponte dell’USS Intrepid CV-11 ospita oggi una collezione di 28 aerei perfettamente restaurati. Di questi fanno parte il Lockheed A-12, un jet da ricognizione della US Air Force che venne costruito per la Central Intelligence Agency (CIA) e che in fase di progettazione venne soprannominato “Arcangelo” per la sua forma caratteristica.

Il Lockheed A-12 era un gioiello ingegneristico per il suo tempo per via delle sue rivoluzionarie tecniche di produzione (che prevedevano l’utilizzo del titanio), ed è stato operativo dal 1967 al 1968.

McDonnell Douglas F-4 Phantom II

Un altro aereo militare molto interessante ospitato dall’Intrepid è il McDonnell Douglas F-4 Phantom II, un cacciabombardiere bimotore a due posti sviluppato da McDonnell Aircraft per la Marina degli Stati Uniti. L’F-4 Phantom II, che poteva raggiungere la velocità massima di oltre Mach 2.2., entrò in servizio nel 1960 ed è rimasto attivo fino al 1992.

Concorde

Concorde all'Intrepid Museum


Sul ponte della portaerei si trova anche un esemplare del Concorde, l’aereo da trasporto più veloce al mondo appartenente al consorzio aeronautico anglofrancese formato da British Aerospace e Aérospatiale. Il Concorde era un aereo supersonico che divenne famoso anche per il “muso” che poteva essere abbassato in fase di volo per aumentare l’efficienza aerodinamica.

Sottomarino lanciamissili USS Growler SSG-577

Uno dei pezzi pregiati del museo è il sottomarino lanciamissili USS Growler SSG-577, il primo prodotto dalla Marina degli Stati Uniti d’America e l’unico attualmente aperto al pubblico in tutti gli Stati Uniti.

I visitatori possono ammirare la plancia di comando del USS Growler SSG-577, le camere di lancio dei missili ed anche gli alloggi dell’equipaggio.

Da non perdere il Mercury-Atlas 7, la capsula spaziale che venne utilizzata per il quarto volo del Progetto Mercury, il primo programma spaziale con presenza di equipaggio degli Stati Uniti che vide salire a bordo l’astronauta Malcolm Scott Carpenter.

Completano il museo il centro educativo del quale fa parte anche l’Exploreum, una sala interattiva progettata per educare i bambini e gli adolescenti sulla vita su una portaerei.

Space Shuttle

Space Shuttle all'Intrepid Museum


Il padiglione più visitato del Sea, Air and Space Museum è quello dell’Enterprise Space Shuttle, dove è possibile ammirare il primo prototipo orbitale prodotto della NASA che di fatto ha spianato la strada al programma Space Shuttle.

Il padiglione è suddiviso in 17 diverse zone espositive che mettono in mostra manufatti originali, fotografie, contributi audio e film che portano i visitatori alla scoperta della scienza e della storia dell’Enterprise Space Shuttle.

All’ingresso del padiglione i visitatori vengono immediatamente immersi in un paesaggio sonoro caratterizzato dalle reali conversazioni tra la torre di controllo ed i piloti che erano impegnati nella missione durante i test di volo.

Nel corso della visita è possibile ammirare da vicino il design della navetta spaziale Enterprise, camminando direttamente sotto il modulo orbitante e visitando la piattaforma elevata per godere di una vista spettacolare su questo gioiello ingegneristico che ha fatto la storia delle missioni spaziali.

Nel padiglione si trova anche la capsula spaziale Soyuz TMA-6 della Stazione Spaziale Internazionale, per poter fare un confronto tra questi due veicoli spaziali.

Una delle aree più importanti del padiglione dell’Enterprise Space Shuttle è la StationLIFE, una nuova mostra sviluppata interamente dalla NASA, che offre ai visitatori un punto di vista privilegiato dal quale è possibile comprendere la scienza, la tecnologia e l’esperienza umana della Stazione Spaziale Internazionale.

Nel corso della visita alla StationLIFE vengono mostrati sugli schermi digitali dei video che mostrano in tempo reale le immagini che arrivano direttamente dalla Stazione Spaziale Internazionale, oltre che i contributi video recuperati dalle missioni della NASA del passato e le animazioni che mostrano quali sono i progetti per il futuro.

L’Enterprise è entrato a far parte del Sea, Air and Space Museum nel mese di aprile del 2012. La navicella spaziale atterrò all’aeroporto John F. Kennedy di New York a bordo di un Boeing 747 e venne trasportata al museo con l’ausilio di una chiatta che navigò lungo l’Hudson fino ad arrivare al Pier 86. L’Enterprise è stato esposto al pubblico per la prima volta il 19 luglio del 2012.

Breve storia della portaerei

La USS Intrepid CV-11 è stata una delle 24 portaerei appartenenti alla Marina degli Stati Uniti d’America che vennero costruite durante la seconda guerra mondiale. L’Intrepid ha fatto base anche a Pearl Harbor, dove si preparò per l’invasione delle Isole Marshall.

La portaerei ha partecipato a diverse missioni che si svolsero nell’Oceano Pacifico nel corso della seconda guerra mondiale, prendendo parte anche alla Battaglia del Golfo di Leyte.

L’Intrepid fu colpita in due occasioni dagli attacchi dei kamikaze giapponesi, il primo il 30 ottobre del 1944 ed il secondo il 16 aprile del 1945. La portaerei venne pesantemente danneggiata, ma fortunatamente i kamikaze non riuscirono ad affondarla e fece ritorno alla base operativa di San Francisco nel maggio del 1945.

Successivamente l’Intrepid venne ammodernata e convertita come vettore d’attacco (CVA) ed antisommergibile (CVS). Nella sua nuova veste la portaerei tornò operativa nel corso della guerra del Vietnam, ed in seguito prese parte al programma Gemini ed al progetto Mercury. L’Intrepid fu definitivamente dismessa il 15 marzo del 1974 quando venne ormeggiata presso un cantiere navale a Philadelphia.

Nel 1978 era stata ordinata la sua rottamazione, ma grazie all’iniziativa dei filantropi Zachary e Larry Fisher e del giornalista Michael Stern, la portaerei venne salvata e convertita a museo nazionale. Nel mese di settembre 2001, a seguito degli attentati terroristici che colpirono New York e le Torri Gemelle l’11 settembre, l’Intrepid venne utilizzata temporaneamente come quartier generale dell’FBI.

Dove si trova

L’Intrepid Museum si trova presso il Pier 86, una delle banchine che si affacciano sul fiume Hudson, nel West Side di Manhattan.

È possibile raggiungere il museo a piedi in 15′ dopo essere arrivati ad una di queste due fermate della Metro: quella della 34th Strada denominata “Hudson Yards Subway Station” in cui passa la linea 7 salendo al Grand Central Terminal o a Times Square, oppure dalla 50th Street dove passano le linee A, C, E. Entrambe le stazioni della metropolitana distano poco più di un 1 chilometro dall’ingresso del museo.

Biglietti e prezzi

I biglietti costano $33 per l’accesso all’Intrepid Museum allo Space Shuttle Pavillion, al sottomarino Growler e a tutte le mostre temporanee.

Per visitare anche il Concorde è necessario aggiungere al biglietto il tour guidato. Il costo del tour guidato al Concorde è di $20, per un totale quindi di $53. 

È possibile acquistare il biglietto flessibile anticipatamente, per andare nel giorno che preferisci senza fare file.

Pass per risparmiare

I biglietti per il Museo Intrepid sono inclusi nei seguenti pass: CityPASS, New York Pass, Explorer Pass, SightSeeing Pass. Acquista un pass per risparmiare.

Orari

Il museo è aperto tutti i giorni ad eccezione del giorno del Ringraziamento e del giorno di Natale.

Dal 1 novembre fino al 31 marzo il museo è aperto al pubblico dalle ore 10 alle ore 17. Dal 1 aprile fino al 31 ottobre invece il museo è aperto dal lunedì venerdì dalle ore 10 alle ore 17, mentre il sabato, la domenica ed i festivi è aperto dalle ore 10 alle ore 18.

L’ultimo ingresso valido per accedere alla visita del sottomarino USS Growler SSG-577 è un’ora prima della chiusura del museo.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

4 commenti su “Intrepid Museum: Sea, Air and Space Museum”

  1. Ciao Carlo. Ti segnalo che il prezzo del biglietto è stato portato a 33 $ (includendo però lo Space Shuttle Pavilion). Il Concorde, purtroppo, non è più parte integrante del biglietto d’ingresso, ma richiede una visita guidata a parte dal costo di 20 $.

  2. Ciao, con l’explorer pass posso entrare a visitare solo il museo o anche il padiglione con lo shuttle? grazie in anticipo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *