Hell's Kitchen

Hell’s Kitchen

11 commenti / di Carlo Galici / aggiornato: 8 Luglio 2019

Hell’s Kitchen, conosciuto anche come Clinton e Midtown West, è un quartiere di Manhattan che ha cambiato volto.

Un tempo abitato da operai, immigrati e persone poco raccomandabili, oggi è l’opposto! Una zona alla moda, con tanti ristoranti, negozi e una vivace vita notturna.

Il suo fascino è amplificato dalla vicinanza alla scintillante Broadway, e in virtù della prossimità ai teatri di New York, a Hell’s Kitchen si trovano enti artistici e culturali (incluso il famoso Actors Studio), e abitano svariati attori.

Ci ha vissuto anche Robert De Niro, quando frequentava l’Actors Studio.

Perché si chiama così

L’origine del curioso nome Hell’s Kitchen (cucina dell’inferno), che conosciamo anche per via del famoso reality show culinario che porta lo stesso nome, non è del tutto chiara.

Queste, le ipotesi più accreditate, entrambe legate alla presenza di criminalità nel quartiere:

  • Nel 1881, due poliziotti stavano pattugliando nella zona, e il meno esperto, nel vedere una sommossa per strada disse: “Questo posto è l’inferno“! Il collega (chiamato Fred) avrebbe replicato “L’inferno ha un clima più mite, questa è la cucina  dell’inferno!“.
  • Sarebbe stato il militare, avventuriero ed eroe popolare Davy Crockett a dare la definizione al quartiere di Manhattan, pieno di criminalità e quindi ambiente infernale.

Un’ipotesi più debole e attribuisce l’origine del nome ad un ristorante tedesco della zona che era conosciuta come Heil’s Kitchen, dal nome dei suoi proprietari. 

Dove si trova Hell’s Kitchen

Il quartiere è situato all’estremità occidentale di Midtown Manhattan, ad Ovest della Eighth Avenue tra la 34th Street e la 59th Street.

Come arrivare

Con la metro:

  • 42 Street – Port Authority Bus Terminal (linee A, C, E). Questa stazione si trova a sud est del quartiere
  • 50 Street Subway Station (linee A, C, E). Si trova più ad est della precedente
  • 34th Street-Hudson Yards Subway Station (linea 7), a sud del quartiere
  • Columbus Circle (linee A, B, C, D, 1 e 2) a zona nord est del quartiere

Dato che tutte queste fermate si trovano ai confini di Hell’s Kitchen, dovrete poi fare una camminata (non richiederà più di un quarto d’ora) per arrivare nel cuore del quartiere.

Cosa fare e vedere

Intrepid Sea-Air-Space Museum

Questo è uno dei “pezzi grossi” di Hell’s Kitchen!

È il museo di storia marittima e militare più importante degli Stati Uniti, ospitato su una portaerei (che inizialmente si era pensato di rottamare!).

Intrepid MuseumVai all’approfondimento

Andare al parco

Soprattutto se siete a New York con i bambini, sarà piacevole fare una passeggiata al parco di quartiere DeWitt Clinton Park. C’è una bella area giochi (nell’Erie Canal Playground) e non solo. Campi sportivi, panchine, fontanelle, un giardino perenne con piante rocciose (Maria’s Perennial Garden) frequentato da uccelli, farfalle e api.

Oppure, potete andare all’Hudson River Park, il più lungo parco fluviale degli Stati Uniti, che ha magicamente trasformato circa sei chilometri di moli e parcheggi trascurati in un paradiso urbano!

Questo parco si estende nel lato ovest di Manhattan tra Battery Place e W. 59th Street, quindi una parte si trova a Hell’s Kitchen.

Fare una crociera con la Circle Line Sightseeing Cruises

Prendere il New York Water taxi

Fare un tour gastronomico

Hell’s Kitchen è un quartiere variegato dal punto di vista gastronomico, quindi… perché non fare tanti assaggi?

Con il tour gastronomico guidato che vi consigliamo, sarete accompagnati in 5 diversi locali per assaggiare piatti provenienti da tutto il mondo, mentre ascoltate la storia del quartiere narrata dalla vostra guida.

I teatri sulla 42nd Street

Il quartiere ha i suoi teatri Off-Broadway, ossia le famose sale teatrali fiorite “fuori Broadway” dove lavorano attori non ancora famosi. Le produzioni – spesso sperimentali – possono essere molto interessanti.

Qualche riferimento utile:

  • Upright Citizens Brigade Theatre (555 W 42nd Street)
  • The Pearl Theatre Company (555 W 42nd Street)
  • Castillo Theatre (543 W 42nd Street)
  • Signature Theatre Company (480 W 42nd Street)
  • Fiddler On The Roof (422 W 42nd Street)
  • Playwrights Horizons (416 W 42nd Street)
  • Clurman Theatre (412 W 42nd Street)
  • Laurie Beechman Theater (407 W 42nd Street). Questo è un ristorante-teatro in cui si sono esibiti anche gli WHO.

Shopping a Hell’s Kitchen

Hell’s Kitchen offre anche interessanti opportunità per lo shopping.

Qualche indicazione:

  • The Salvation Army Thrift Store New York (WH, 535 W 46th Street) – negozio dell’usato
  • Housing Works Thrift Shop (730-732 9th Avenue) – un altro negozio dell’usato
  • LUSH (1000 8th Ave Suite #20) – prodotti di bellezza
  • Kiehl’s Since 1851– Hell’s Kitchen (678 9th Avenue) – cosmetici
  • Delphinium Home (353 W 47th Street) – articoli da regalo
  • Ninth Avenue Vintner (669 9th Avenue) – vini
  • Limited Editions / Eccoci Collection (423 W 55th Street) – abbigliamento
  • Westerly Natural Market (911 8th Avenue) – alimenti naturali

E il famoso mercatino delle pulci Hell’s Kitchen Flea Market che si svolgeva nella 39th Street tra 9th e 10th Avenue? Non c’è più!

Da gennaio 2019 è stato incorporato nel Chelsea Flea Market. In questa pagina trovate informazioni sui mercatini delle pulci di New York.

Dove mangiare

Un’altra cosa da fare assolutamente a Hell’s Kitchen è mangiare!

La rinascita del quartiere si deve anche alla presenza e alla qualità dei suoi ristoranti (altro che “Le cucine dell’inferno!”). Specialmente la vicinanza con Broadway ha reso Hell’s Kitchen la destinazione ideale per un pasto dopo il teatro.

La zona è disseminata di ristoranti e locali notturni. Soprattutto percorrendo il tratto di strada sulla Ninth Avenue, troverete ristoranti che propongono specialità provenienti da tutto il mondo e avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Riferimenti utili:

  • nue) potete gustare ottimi hamburger
  • Marseille (
  • Westway Diner (nue) è un locale tipico americano, con un ottimo rapporto qualità-prezzo
  • Blue Ribbon (308 W. 58th Street – 6 Columbus Hotel) è una tappa consigliata se volete mangiare cibo giapponese
  • Pio Pio 8 (nue) è un ristorante peruviano
  • Il bar newyorkese Rudy’s (nue) è caratteristico e a buon prezzo. All’ingresso vi aspetta la sagoma di un grande maiale in giacca rossa. All’interno vengono proposte birre della casa e vengono offerti anche degli hot dog gratis.
  • Añejo (668 10th Avenue) serve cibo messicano
  • Pizza? C’è Don Antonio (reet)
  • Per il cibo italiano, entrate da Il Melograno (
  • Nel pub irlandese The Landmark Tavern (626 11th Avenue) bisogna andare anche provare ad incontrare il fantasma dell’attore George Raft, che amava questo locale e pare abbia lasciato qui il suo spirito
  • Per chi invece cerca uno spuntino dolce, ci vuole un tappa da Schmackary’s (reet), per provare i suoi grandi biscotti

Vita notturna

A Hell’s Kitchen la vita notturna è molto vivace!

Alcuni dei locali citati sopra sono perfetti anche per fare tardi (Rudy’s e The Landmark Tavern); aggiungiamo però qualche nome all’elenco:

  • The Press Lounge (653 11th Avenue)
  • Swing 46 (349 W 46th Street)
  • Don’t Tell Mama (343 W 46th Street)
  • Birdland (315 W 44th Street)

La zona è nota anche per essere quartiere ‘gay friendly’, e infatti, qui si trova il maggior numero di bar per gay di New York. Qualche nome:

  • Flaming Saddles (793 9th Avenue)
  • Vodka Soda and Bottoms Up (315 W 46th Street)
  • Atlas Social Club (753 9th Avenue)

Dormire a Hell’s Kitchen

Il quartiere si trova in una posizione strategica.

Non è molto distante da Times Square, e con un po’ di fortuna qui si possono trovare alloggi a prezzi relativamente convenienti: per esempio, se partite in due potreste considerare questo appartamento, oppure questo.

Preferite un hotel? Possiamo consigliarvi questi:

Forse vi state chiedendo se il quartiere oggi è abbastanza sicuro per dormirci!

Hell’s Kitchen non è più il quartiere pericoloso del passato: è abbastanza sicuro ma non si può dire che sia tra i più sicuri di New York. Occorre prestare un po’ di attenzione e non addentrarsi o camminare da soli in strade poco conosciute o buie.

Potete anche valutare alloggi in altre zone di Midtown Manhattan: cliccate sul pulsante sotto per vedere l’elenco degli hotel.

Un po’ di storia

Hell’s Kitchen è stato per moltissimi anni un quartiere operaio con una infinità di case popolari, magazzini alimentari, e una cattiva reputazione!

Infatti, soprattutto nell’area vicino al fiume Hudson, nel XIX secolo i primi i immigrati tedeschi e irlandesi trovarono lavoro e ma formarono anche bande dedite alla criminalità, con conseguenti risse, accoltellamenti e uccisioni.

Dalla metà degli anni ‘80 dell’Ottocento e fino al 1980 Hell’s Kitchen è stato territorio di gangster, con rivendite clandestine di alcolici e prostituzione dilagante.

Con il boom economico degli anni ’90 l’assetto urbanistico del quartiere è stato completamente stravolto e riqualificato.

Fra vecchi magazzini ristrutturati ed edifici risalenti agli anni ’30 e ’40 oggi si possono ammirare svettanti grattacieli in stile moderno, e i ristoranti sono uno migliore dell’altro!

Curiosità

  • Le vicende di Hell’s Kitchen hanno ispirato il famoso film musicale West Side Story
  • Herbert Asbury si ispirò a questa zona per il suo capolavoro “Gangs of New York”, pubblicato nel 1927 e dal quale è stato tratto il film di Martin Scorsese con lo stesso nome
  • Nel quartiere è ambientato il film Sleepers del 1996, tratto dall’omonimo romanzo
  • Tante avventure di Daredevil, supereroe Marvel, e dell’investigatrice privata Marvel Jessica Jones si svolgono qui
  • Tra i personaggi famosi nati a Hell’s Kitchen ricordiamo George Raft, Sylvester Stallone, Alicia Keys, Timothèe Chalamet. Bruce Willis non è nato nel quartiere, ma ci ha vissuto. come Robert De Niro (oggi felice a TriBeCa).

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

11 commenti su “Hell’s Kitchen”

  1. Complimenti al vs sito, ben strutturato e facile da consultare. Utilissimo per la programmazione del viaggio.
    Grazie
    Valeria

  2. Ciao! Io e mia moglie saremo a NYC il 13 maggio e ci staremo 5 giorni, nessun tour prenotato! Per il tour fai da te quale itinerario ci potreste consigliare? Grazie mille! Max e Irene

      1. Ciao Alessandra dato che soggiorneremo dal 13 al 18 pensi che potrei prendere in considerazione anche quello di 7gg pur restandoci meno? Grazie

  3. Ciao, partiamo per NYC il 5 Maggio ed è la nostra prima volta, siamo agitatissimi e tesissimi, ma nello stesso tempo tanto emozionati. Questo sito è fantastico. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *