sabato , 10 dicembre 2016
In primo piano
Home > news > Parete arrampicata a Brooklyn
Parete d'arrampicata a Dumbo
Nella foto la parete sotto il Manhattan Bridge

Parete arrampicata a Brooklyn

Chi l’ha detto che per scalare e arrampicare sia necessario andare in montagna? Tra poco lo si potrà fare anche a New York, e più precisamente a Brooklyn.

The Cliffs, infatti, allestirà entro la prossima primavera nel Brooklyn Bridge Park a Dumbo una intera struttura dedicata all’arrampicata, in cui potranno cimentarsi amatori e professionisti.

Quella che verrà realizzata sarà la più grande struttura di questo tipo in tutto il Nord America: una bella emozione, insomma, per tutti gli appassionati della disciplina. Restano solo pochi mesi di attesa, quindi, prima che le pareti blu vengano messe a disposizione dei newyorchesi e dei turisti, per un’attività che potrà essere svolta in compagnia.

Gli impianti, infatti, sono stati progettati e messi a punto per permettere a ben 51 scalatori di arrampicarsi nello stesso momento. La parete da scalata del Brooklyn Bridge Park va ad aggiungersi a quelle già presenti sotto il Manhattan Bridge e nella zona Main Street. Insomma, la Grande Mela si sta aprendo sempre di più alle arrampicate. Le tariffe, per altro, saranno alla portata di tutti, visto che il biglietto giornaliero avrà un costo di appena 9 dollari: niente in confronto, per esempio, all’ingresso da 28 dollari che viene chiesto per entrare in palestra alla Long Island City, sempre gestita da The Cliffs.

E non è tutto: anche affittare un paio di scarpe (attività che in palestra costa 6 dollari) sarà gratuito; per il gesso, necessario a mantenere l’aderenza e a non scivolare, verrà chiesto – invece – un piccolo sovrapprezzo. Le pareti da scalata di Brooklyn sono state ideate per garantire tutti i comfort e la massima sicurezza: per esempio, non sono così grandi di rendere necessario il ricorso a cinture e ganci per chi si arrampicherà.

Certo, va segnalato che il fascino di quest’area non dipenderà solo dalla possibilità di salire su una parete, ma anche dallo scenario e dal panorama che la zona garantisce: osservare da un punto di vista privilegiato il Ponte di Brooklyn, che è una location conosciuta in tutto il mondo, non è certo un’esperienza da poco, e lo stesso si può dire per la visuale sull’East River.

Ecco, quindi, che dall’inizio del prossimo anno New York metterà a disposizione di tutti una zona verde, pulita e rilassante in cui esercitarsi e allenarsi per arrampicare. Ovviamente, tutti i particolari saranno allestiti per fare sì che, anche in caso di caduta, non ci siano problemi: l’area sotto le pareti, per esempio, sarà rivestita con gomma compatta, in modo tale da assicurare un atterraggio morbido. L’area sarà aperta da mezzogiorno alle otto di sera nei giorni feriali, mentre nei fine settimana l’apertura verrà anticipata alle nove del mattino (mentre la chiusura sarà sempre prevista per le otto di sera).

  

  




Leggi anche

La stazione del World Trade Center

Nuovo centro commerciale nella stazione World Trade Center

Nell’articolo del 4 marzo vi avevamo parlato della nuova stazione del World Trade Center, chiamata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X