Dumbo, Brooklyn

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 27 Settembre 2019

Il ponte di Brooklyn dal Brooklyn Bridge Park di Dumbo

Il quartiere di DUMBO è uno dei gioielli di Brooklyn e… non somiglia affatto al famoso elefantino della Disney: si tratta di un puro caso di omonimia!

DUMBO conserva le tracce di un antico passato industriale e allo stesso tempo è pervaso da un’atmosfera vibrante e creativa: merito degli artisti che si sono stabiliti nella zona negli anni Settanta.

I panorami di DUMBO, poi, sono di una bellezza indescrivibile, e non mancano parchi, gallerie d’arte, caffè e boutiques.

Fatte queste premesse, non c’è da stupirsi del fatto che il quartiere sia stato e sia tuttora un set privilegiato per famose serie televisive americane come Law & Order e Sex and the City, e per film come C’era una volta in America di Sergio Leone, Il Bacio dell’assassino di Stanley Kubrick e Vanilla Sky.

Cosa significa DUMBO

La parola DUMBO è formata dalle iniziali delle parole Down Under the Manhattan Bridge Overpass. In effetti, guardando una mappa di New York il quartiere appare proprio al di sotto del ponte di Manhattan.

Il nome DUMBO, insieme ad altri nomi come SoHo, NoLita, TribeCa, LES, dimostra ancora una volta quanto ai newyorkesi piacciano gli acronimi!

Ma chi si inventò questo nome? Fu Jerome Allen “Jerry” Seinfeld, famoso comico, attore, sceneggiatore e scrittore statunitense ad usare per primo un acronimo per DUMBO durante un talk show.

Però – ahi ahi – tralasciò l’iniziale della parola “Overpass”, e il risultato fu la parola DUMB (che significa sciocco).

Gli abitanti della zona, infastiditi, decisero di aggiungere la “O” finale (ben fatto!).

Dove si trova e come arrivare

DUMBO si trova nel distretto di Brooklyn, da un lato tra il Manhattan Bridge e il ponte di Brooklyn e dall’altro tra la zona ad est del Manhattan Bridge e il quartiere Vinegar Hill.

Per raggiungerlo, le più vicine stazioni della metro sono le seguenti:

  • York Street (linea F)
  • Clark Street (linee 2 e 3)
  • High Street (linee A e C)

Come è il quartiere oggi

Come abbiamo detto, DUMBO conserva il suo aspetto da vecchia città industriale, ma tra le sue stradine di ciottoli percepirete anche quello spirito bohemien e sperimentale che lo ha pervaso da quando è stato popolato dagli artisti.

Vecchi magazzini ed ex cartiere oggi sono diventati laboratori artigianali, loft in cui allestire teatri di posa, spazi fotografici, mostre, happening, performance, sfilate per esibire il risultato dell’estro degli artisti che ancora abitano a DUMBO, dai geni del multimediale a quelli del design.

Il quartiere oggi è stimolante ma tranquillo (niente a che vedere con il caos di Manhattan), ricco di cose da fare e da vedere e di punti di ristoro.

Galleria foto di Dumbo

Cosa fare e vedere

I panorami

Sono belli? Vi basti sapere che uno degli spot fotografici preferiti da chi si sposa a New York è il quartiere di DUMBO!

Qualche suggerimento per cogliere viste memorabili:

  • Dal Fulton Ferry District (sottozona del quartiere) e in particolare dal suo Empire-Fulton State Park potrete vedere uno splendido panorama di Manhattan e del ponte di Brooklyn.
  • Il Brooklyn Bridge Park e Pebble Beach offrono a loro volta delle viste spettacolari.
  • Se volete scattare una foto che assomigli al manifesto ufficiale del film “C’era una volta in America” (con il Manhattan Bridge che si vede tra i palazzi) dovete andare all’incrocio tra Washington Street e Water Street.

Il Flea Market

Il mercatino delle pulci di DUMBO. Ve ne parliamo nel paragrafo dedicato allo shopping!

I muri con i graffiti

I muri di DUMBO sono le tele di tanti street artisti: il quartiere è noto per i suoi graffiti fin dagli anni Settanta, ed è teatro di battaglie tra writer!

Hanno operato qui anche le preziose bombolette spray di Bansky (che ha lasciato il segno anche a Chinatown, nel Financial District e a SoHo).

A DUMBO potrebbero catturare la vostra attenzione, in particolare, dei graffiti grandi e sofisticati.

Sono il risultato di un progetto del 2013: il DUMBO Improvement District, in collaborazione con il New York City Department of Transportation Urban Art Program (NYCDOT), con Two Trees Management Co e con la Jonathan LeVine Gallery, diede vita a DUMBO Walls.

Ampi muri di mattoni furono messi a disposizione di otto artisti di strada di fama internazionale – CAM, DALeast, Elton, Shepard Fairey, Faith47, MOMO, Stefan Sagmeister e Yuko Shimizu – che abbellirono DUMBO con le loro opere.

Il Brooklyn Bridge Park

Questo magnifico parco si trova sul lungofiume, proprio sotto il ponte di Brooklyn, e si estende per circa due chilometri.
Si divide in sezioni: ha ben 6 “Pier“, che ospitano svariate strutture, campi sportivi – anche al coperto – e piste ciclabili.
Comprende giardini (perfetti per picnic), percorsi lungo il fiume, dolci colline e mostra panorami eccezionali.
Imperdibile, una sosta sui grossi gradini del parco o sul prato!

Ci sono varie aree gioco per bambini, specialmente al Pier 6 (e per altre idee su cosa fare a New York con i bambini, leggete qui).

Non mancate di andare a vedere l’antica giostra che si trova nel parco, Jane’s Carousel, di cui vi parleremo nel prossimo paragrafo.

Dal Brooklyn Bridge Park potete anche dirigervi verso la spiaggia di Pebble Beach (meglio la sera, per viste e foto da cartolina).

Jane’s Carousel

Jane’s Carousel è una giostra musicale con 48 cavalli di legno e due carri scolpiti, costruita nel 1922 e ancora funzionante!

Bellissima nel suo genere, è stata collocata nel Brooklyn Bridge Park nel 2011. Oggi si trova dentro una struttura di plexiglass, quindi è possibile farci un giro anche quando piove.

Una bella notizia: potete salire sul carosello anche se non siete bambini!

In questo modo, potrete ammirare da vicino la splendida fattura e i particolari dei cavalli: 30 di loro sono in posizione di salto, e 18 stanno in piedi.

DUMBO reflector

Questo grande riflettore scultoreo, che rappresenta la parola DUMBO in lettere maiuscole, è stato realizzato nel 2006 dall’artista multimediale David Crumley (che, guarda caso, abita a DUMBO).

L’opera, luminosa e interattiva, ha trovato inizialmente dimora nel Brooklyn Bridge Park, e oggi viene spostata qua e là per il quartiere!

Brooklyn Historical Society DUMBO

Questo piccolo museo (), che ha anche un’altra sede – più grande – a Brooklyn Heights, vi svelerà il vero volto del quartiere tramite fotografie e mostre multimediali incentrate soprattutto sul passato di Brooklyn.

La Clock Tower

Si tratta di un palazzo iconico di DUMBO, in stile industriale neoclassico, che si trova all’indirizzo 1 Main Street. Individuerete facilmente il suo grande orologio!

Questo alto edificio in passato apparteneva al più grande produttore di scatole negli USA, Robert Gair (inventore del cartone pieghevole), mentre oggi ospita residenze extra lussuose.

Dove mangiare

C’è grande scelta! Vi segnaliamo i migliori punti di ristoro:

  • Atrium DUMBO, locale alla moda all’indirizzo treet dove potete gustare, per esempio, panini con Hamburger di Angus o fare un bel brunch;
  • La Bagel Delight at Dumbo (reet): serve colazioni a base di sandwich bagel che non vi deluderanno
  • Superfine (reet), specializzato in cucina biologica: offre piatti semplici come pasta, bistecche, hamburger, e ha un buon rapporto qualità prezzo;
  • Almondine Bakery (
  • Jacques Torres Chocolate & Ice Cream (per una cioccolata calda memorabile o un gelato;
  • Anche da OddFellows Ice Cream Co. DUMBO potete gustare gelati, belli e buoni da vedersi;
  • Troverete una certa fila da Grimaldi’s Pizzeria (
  • Voglia di Starbucks? Lo trovate all’indirizzo reet;
  • Luke’s Lobster Brooklyn Bridge Park (per uno dei migliori panini con aragosta di New York. Anche i gamberi sono super. Non propriamente economico, ma da provare!
  • Per un ottimo caffè (anche espresso), entrate da Brooklyn Roasting Company, al reet. Vi piacerà anche il locale, un’ex struttura industriale;
  • One Girl Cookies ( è il posto giusto per gustare brownies, scones, tè, cookies, e la curiosa Whoopie Pie, un mix tra una torta e un biscotto con una crema alla vaniglia. Anche il cappuccino è degno di nota: pare sia uno dei migliori della Grande Mela. A proposito: qui vi sveliamo dove trovare i migliori caffè e cappuccini di New York;
  • L’elegante The River Cafè (1 Water Street) è un ristorante non economico, ma con molti assi nella manica: offre una vista impareggiabile sullo skyline di New York e sulla Statua della Libertà e serve un menù americano utilizzando solo ingredienti freschi e di alta qualità;
  • Empire Stores (53-83 Water Street): un mercato urbano da non perdere! Si trova in un ex magazzino del caffè – tra gli edifici storici più famosi di DUMBO – e offre delizie per il palato: comprende anche una birreria e diversi negozi.

Video dal Brooklyn Bridge Park

Dove fare shopping

Potete fare acquisti nei negozi eleganti e nelle gallerie di DUMBO, oppure nel suo famoso mercatino delle pulci, il Brooklyn Flea Market.

Questo mercatino è un eden per chi ama l’antiquariato, gli oggetti vintage e da collezione. Troverete anche abbigliamento e accessori dei primi del Novecento, articoli di modernariato, prodotti artigianali e fatti a mano.

Il mercato è presente ogni domenica a DUMBO sotto il Manhattan Bridge (Manhattan Bridge Archway – 80 Pearl Street), dalle 10 del mattino alle 5 del pomeriggio. Se vi è più comodo andarci di sabato, dovete spostarvi a Williamsburg (Kent Avenue e N.6th Street – 51 N 6th Street); gli orari e il mercatino sono gli stessi!

E se vi piacciono i mercatini delle pulci, siete fortunati: a New York ne troverete tanti! Leggete qui.

Per quanto riguarda i negozi di DUMBO, ecco alcune indicazioni:

  • West elm (
  • Empire Stores (reet): in questo affascinante edificio storico potrete fermarvi a mangiare e troverete diversi negozi che potrebbero tentarvi!
  • Janet Borden Inc (reet): una bella galleria d’arte specializzata nella fotografia;
  • Shibui Japanese Antiques (38 Washington Street). Qui troverete esclusivamente prodotti importati dal Giappone (e se amate questo paese, scommettiamo che vi piacerà anche questo sito?)
  • POWERHOUSE Arena (
  • Berl’s Brooklyn Poetry Shop (141 Front Street), una libreria che tratta solo libri di poesia.

Dormire a DUMBO

Nel piccolo quartiere di DUMBO si trovano soprattutto appartamenti.

Se l’idea di alloggiare in una vera casa a New York vi intriga, potreste dormire da queste parti!

Qualche esempio: se viaggiate in gruppo potete considerare questo appartamento, oppure questo: entrambi possono accogliere fino a sei persone.

Se siete in due, e vi aspetta una lunga vacanza a New York, possiamo suggerirvi questo appartamento, prenotabile per un soggiorno minimo di 30 notti.

Preferite dormire in hotel, vi piace questa zona e avete intenzione di non badare a spese? Date un’occhiata a 1 Hotel Brooklyn Bridge, nel vicino quartiere di Brooklyn Heights: offre viste impareggiabili.

Oppure, potete ampliare la vostra ricerca, considerando che nel distretto di Brooklyn ci sono tante valide strutture ricettive. Date un’occhiata all’elenco degli hotel cliccando sul pulsante che trovate sotto.

Hotel consigliati a Brooklyn su Booking.com

Tour di DUMBO

Per conoscere una zona, niente è meglio di un tour guidato da una persona esperta!

Vi consigliamo il tour in italiano, con la guida Frank De Falco, per andare alla scoperta del distretto di Brooklyn visitando, oltre a DUMBO, altri affascinanti quartieri come Brooklyn Heights e Coney Island.

Foto guida di New York Frank de Falco
esperienze di New York in italiano

Tour di Brooklyn

Passeggiata sul ponte di Brooklyn, visita di Brooklyn Heights, Dumbo, Bushwick e Williamsburg (o Coney Island nei mesi estivi).

Un po’ di storia

Il quartiere sorse intorno al 1890 sotto il nome di Fulton Landing: era una zona industriale che ospitava magazzini e fabbriche di macchinari, detersivi, carta, zuccherifici e fonderie.

Con la riduzione delle produzioni industriali e la deindustrializzazione il quartiere dapprima si spopolò, ma negli anni Settanta iniziò ad attirare gli artisti, che versando affitti bassi potevano disporre di ambienti ampi. Piccolo sforzo, grande risultato! 🙂

Ne beneficiò anche l’atmosfera del quartiere, che divenne creativo e in continuo fermento.

Inevitabilmente, DUMBO divenne interessante dal punto di vista turistico, crebbe e si arricchì. Gli affitti, naturalmente, non sono più accessibili come un tempo, ma gli artisti (quelli che possono ancora permetterselo) sono tuttora presenti.

Oggi a DUMBO abitano anche famiglie, che ne apprezzano la qualità della vita, la quiete, e il Brooklyn Bridge Park molto adatto ai bambini.

Galleria fotografica

Clicca per vedere la galleria di DUMBO

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (5 voti, media: 2,80 su 5)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *