Passaporto per gli USA e info sull'Esta

Passaporto, Esta, documenti per New York

2.174 commenti / di Carlo Galici / aggiornato: 2 Gennaio 2018

Programma viaggio senza visto

per maggiori informazioni: poliziadistato.it | usembassy.gov

Dal 2009 per viaggiare negli Stati Uniti è obbligatorio compilare on-line il modulo per l’autorizzazione al viaggio elettronica, il cosiddetto ESTA (Electronic System for Travel Authorization), da un minimo di 3 giorni prima della partenza (anche se le autorità consigliano di farlo il prima possibile).

Al termine della procedura il sistema vi dirà se siete autorizzati a imbarcarvi in un volo per gli Stati Uniti ma non vi darà l’assoluta certezza che sarete accettati nel territorio americano. Per compilare il modulo, vai sul sito ufficiale: ESTA. Per maggiori informazioni visita la pagina dell’ambasciata americana dedicata all’ESTA: Us Embassy.

L’autorizzazione sarà valida per un periodo di due anni, quindi in caso di più viaggi in questo lasso di tempo non è necessario richiedere più autorizzazioni, ma semplicemente aggiornare i dati.

L’ESTA ha un costo di $14. E’ possibile pagare con carte di credito e prepagate (anche postepay e altre prepagate).

Il passaporto per gli USA

Per recarsi negli Stati Uniti d’America senza necessità di visto usufruendo del programma “Visa Waiver Program – Viaggio senza Visto”, è valido unicamente il passaporto elettronico.

Requisiti per viaggiare senza visto

Ricordiamo che per usufruire del programma “Visa Waiver Program” (Viaggio senza visto) è necessario:

  • viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
  • rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
  • possedere un biglietto di ritorno.

In mancanza anche di uno dei requisiti elencati, è necessario richiedere il visto. Ricordiamo che la mancata partenza dagli U.S.A. entro i 90 giorni, potrà compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma.

I minori potranno beneficiare del Visa Waiver Program solo se dotati di passaporto individuale, non essendo sufficiente la loro iscrizione sul passaporto dei genitori. Nel caso in cui il minore sia iscritto nel passaporto di uno dei genitori, bisognerà richiedere il visto, qualunque sia il periodo di soggiorno negli U.S.A (oppure, ed è quello che consigliamo, conviene fare il passaporto individuale anche al minore.

L’Esta: dove si fa e come funziona

L’Electronic System for Travel Authorization” (ESTA) ha sostituito la compilazione del modulo cartaceo I-94W (tale modulo veniva distribuito dal personale di bordo dell’aereo insieme al modulo per la dogana prima di atterrare sul suolo americano) e consente alle autorità degli Stati Uniti di effettuare il controllo sulle persone che hanno intenzione di entrare in territorio statunitense prima del loro imbarco su nave o aereo.

Le risposte dall’Esta

La nuova procedura è diventata obbligatoria a partire dal 12 gennaio 2009 e le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:

1)“Authorisation Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on – line ed una conseguente nuova autorizzazione;

2)“Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato o all’Ambasciata per richiedere il visto di tipo B2 se si viaggia per turismo o B1 se invece si va per affari;

3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione (solitamente lo stato viene aggiornato dopo pochi minuti).

Un’autorizzazione “ESTA” (come già avviene attualmente in base al Visa Waiver Program) non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti autorità doganali e di frontiera.

Al fine di facilitare il processo di valutazione dei dati forniti con la registrazione, si consiglia di compilare il modulo ESTA ancor prima di acquistare il volo e comunque non meno di 72 ore prima della partenza.

Se sei in procinto di partire questo è il link del sito ufficiale in cui compilare il modulo.

Quando non serve l’ESTA

L’esta va richiesta solo nel caso si viaggi senza visto e si arrivi negli Stati Uniti a bordo di un aereo o di una nave. Nel caso l’arrivo negli Stati Uniti avvenga via terra, non si dovrà compilare l’Esta, ma all’arrivo alla frontiera vi verrà fatto compilare il modulo I94W.

Chi possiede un visto non deve compilare l’Esta.

Controlli all’immigrazione

Una volta atterrati negli USA e scesi dall’aereo, la prima pratica da espletare è quella all’immigrazione. Si fa la fila e quando arriva il proprio turno l’ufficiale della CBP (Custom e Border Protection) vi chiederà il passaporto e il modulo della dogana che avrete compilato in aereo. Inoltre se il vostro passaporto non è dotato dei dati biometrici, vi verranno prese le impronte digitali e verrete fotografati.

L’ufficiale inoltre vi può fare qualche domanda, del genere quanti giorni vi fermerete a New York, se è la prima volta negli USA (anche se lo sanno benissimo controllando la presenza di eventuali timbri precedenti) e lo scopo del viaggio.

Agli aeroporti JFK e Newark è presente il cosiddetto APC (Automated Passport Control, controllo automatico del passaporto). Il chiosco per il controllo automatico è utilizzabile, oltreché dai cittadini americani e canadesi, anche dagli italiani in possesso dell’Esta che hanno già effettuato almeno un viaggio negli USA dopo il 2008.

Utilizzare i chioschi senza dubbio snellisce di gran lunga le procedure dell’immigrazione.

Se è la prima volta che arrivate negli USA e quindi siete passati per forza dal controllo col personale, vi verrà timbrato il modulo doganale che consegnerete all’ufficiale della dogana. Il chiosco invece vi rilascerà una ricevuta.

Lo step successivo è il ritiro dei bagagli e quindi la dogana. Passeranno la valigia in uno scanner e se non avete niente da dichiarare, consegnerete il modulo o la ricevuta all’ufficiale della dogana e avrete finalmente completato le pratiche burocratiche.

A questo punto in base al mezzo di trasporto che avete scelto per arrivare a Manhattan o comunque al vostro alloggio, sarà sufficiente seguire le ottime indicazioni presenti. Ad es. se avete scelto il trasferimento con la navetta condivisa, seguite le indicazioni “Ground Transportation Desk” e lì consegnerete il foglio con la vostra prenotazione.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (62 voti, media: 4,66 su 5)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

2.174 commenti su “Passaporto, Esta, documenti per New York”

  1. Ciao Carlo
    Approfitto dei tuoi consigli anche in questa sezione.
    sto compilando ESTA di gruppo (io e mia moglie) e abbiamo diversi dubbi.
    1° Devo indicare anche i genitori defunti? immagino di si
    2° Devo per forza indicare un riferimento fuori dagli USA (ho letto che potrie mettere UNKNOW)
    3° Datore di lavoro: Lavoro in una grossa azienda nazionale: devo indicare la sede legale o dove realmente lavoro.

    Grazie per le risposte

    Angelo

  2. Ciao Carlo,
    ho un ESTA che scade a Febbraio 2018 con dati di alloggio a Miamo, dove siamo stati l’ultima volta.
    La settimana prossima partiamo nuovamente cambiando anche la città di arrivo.
    Devo aggiornare l’ESTA o non è necessario?
    Grazie della risposta!

  3. Buongiorno Carlo,
    ti chiedo un informazione sulla patente, noi dobbiamo noleggiare un’auto per un paio di giorni, sul sito della agenzia di noleggio viene indicato che è sufficiente la patente in carattere latini, mi confermi questo? Evito di spendere i soldi per fare l patente internazionale?
    Grazie per la tua disponibilità!
    Luca

  4. Ciao Carlo, una curiosità burocratica. Il mio passaporto, emesso a Dicembre 2014, riporta una città di residenza diversa dall’attuale, nel frattempo ho cambiato città e regione. Devo aggiornare il passaporto con la nuova residenza o non è necessario?

    Grazie.

  5. nildeitalia@yahoo.it

    Ciao, voglio andare anew york per la prima volta o doppia cittadinanza, per fare l,ESTA devo fare prima il bighlietto?? e anche prenotarel’albergo ?

  6. Luca Di Cataldo

    Salve Carlo,
    Ho bisogno di una sua risposta. Tra 10 giorni partiro’ per Austin. Ieri ho fatto l’ Esta per eccesso di zelo non rendendomi conto di avere un ESTA valido fino a Gennaio 2018. Ora l’ autorizzazione risulta non concessa, forse perchè le domande si sono accavallate (non ho fatto alcun errore nella nuova domanda). Ho inviato una mail al US Customs department (form nel sito dell’ esta) ma senza ricevere risposta. Cosa devo fare?
    Grazie

    1. Buonasera Luca,
      non è possibile avere due Esta approvate insieme. Infatti quando hai fatto il secondo Esta, se il passaporto è lo stesso, il sistema ti avvisa che per quel passaporto è già presente una domanda approvata. Non ti è apparso?

      E’ possibile che hai inavvertitamente risposto “si” a qualche domanda?

      1. Luca Di Cataldo

        Gentile Carlo, grazie della risposta. Non credo di aver risposto inavvertitamente si a qualche domanda ma non ho la certezza assoluta. Qualora avessi commesso questo errore, come rimediare? Non ho ancora ricevuto risposta alcuna dal customer care ESTA. Sono molto in ansia avendo già comprato il biglietto.
        Grazie

  7. Buongiorno Carlo,
    a fine marzo io e la mia amica andremo a New York. Ieri lei ha fatto l’Esta, oggi è arrivata l’autorizzazione, quindi tuto Ok. Solo che Lei ha il passaporto fatto a marzo 2011, inizia con le lettere YA. mi chiedo se è valido per gli Stati Uniti, è strano che L’esta autorizzi un passaporto che non corrisponde alle regole di entrata negli Usa. Grazie!

      1. Ciao , io ho compilato L ESTA online , circa 10 GG fa, non ho avuto risposta , tra 10 GG dovrei partire , cosa posso fare??

  8. Ciao ! Compilando l’Esta ho commesso l’errore di inserire solo il mio primo nome (che poi è quello con cui vengo chiamata quotidianamente) mentre sul passaporto risulta anche il mio secondo nome. Ovviamente non riesco più a modificarlo, essendo stato l’Esta approvato. La domanda è: rischio di incorrere in spiacevoli “inconvenienti”all’arrivo per la mancanza del secondo nome ed è consigliabile rifare l’Esta e, quindi,ripagare o potrebbe andar bene lo stesso?
    Grazie

      1. Ciao Carlo, grazie per la risposta. Effettivamente,pensandoci bene, poi l’ho rifatto. Meglio stare tranquilli e non rischiare. Grazie mille

  9. Buongiorno, parto tra qualche giorno per New York per trovare la mia ragazza che è americana. Vorrei chiedere se secondo voi dovrei avere un documento per l’alloggio quando arrivo alla dogana (starò da lei il tempo della vacanza) e se potrebbero secondo voi farmi problemi perché vado a trovarla (come immaginarsi che il mio sia un pretesto per immigrare/sposarmi ecc). Passerò appena 15 giorni, non mi fermo per mesi comunque.

    Grazie e buona giornata !

      1. Grazie per la risposta! Ma mi conviene restare più générale e dichiarare che alloggio da amici? Dovrei farmi date dalla persona da cui alloggio un’attestazione di alloggio? Grazie ancora!

  10. ciaoo e grz per qst utilissimo sito 🙂

    premetto che sono entrato anche l’anno scorso in usa con esta ecc…
    ora siccome dovro’ riandarci questa estate, volevo chiedere se ci sono dei problemi in quanto prima di questa estate dovro recarmi ad aprile anche negli emirati arabi a dubai (poiche ho letto che ci sono delle problemache per chi va in dei paesi arabi dal 2011)!!!

    Grazie
    buona serata

  11. Ciao!
    due anni fa con tre amiche sono stata a NY seguendo tutte le tue indicazioni e il viaggio è stato perfetto!
    ora vorrei regalare la mia stessa esperienza a mio nipote e la sua ragazza.

    Partenza: da Milano (ev. anche Bologna) ogni giorno dal 20.03 al 31.03
    ritorno: una settimana per cui dal 04 al 07.04
    albergo: riproporrei l’Element NY Times Square 39th St. camera matrimoniale, a meno che tu non abbia una valida alternativa.

    I ragazzi stanno facendo il passaporto fra 10 gg. dovrebbero averlo.
    grazie

    1. Ciao Marcella, sono contento di esserti stato utile : ) Il periodo più conveniente tra quelli indicati è dal 28/03-04/04. Per queste date ho trovato un pacchetto con volo diretto da Milano con Iberia + Element New York Times Square West 3,5* per un totale di €1217 a persona incluse le tasse.
      (Da Bologna viene circa €30 in meno però il volo prevede 1 scalo.)
      Altrimenti per risparmiare qualcosa ti propongo anche un altro pacchetto che include lo stesso volo + hotel Iberostar 70 Park Avenue 4*, ottimo hotel in zona Midtown East, dall’altra parte rispetto all’Element, vicino alla Grand Central Station, e viene €899 a persona incluse le tasse. Qui puoi vedere i dettagli sia del primo pacchetto che del secondo ( Dal computer una volta aperto il link , per poter visualizzare l’offerta, devi inserire il nome dell’hotel nella casella in alto a sinistra “cerca per nome della struttura”)
      Se le soluzioni proposte ti dovessero andar bene prenota direttamente dal link presente in questo commento, altrimenti fammi sapere

  12. HO BISOGNO DI AIUTO!!!
    HO APPENA PREPARATO L’ESTA PER ME E MIO MARITO, nella stanchezza ho messo come genitore di mio marito, se stesso!
    ma ormai ho pagato … e non mi fanno piu’ modificare nulla!

    come devo fare? che cosa può succedere?

  13. Nedelcu Nicoleta

    Ciao,ho doppia cittadinanza rumena è italiana e vorrei andare in vacanza New York con una bambina di 10 anni come si fa ?grazie ?

  14. HO DOPPIA CITTADINAZA
    ADESSO DEVO ANDARE NEGLI STATI UNITI
    POSSO VIAGGIARE CON PASS AMERICANO SENZA FARE L’ESTA
    OPPURE DEVO VIAGGIARE CON QUELLO ITALIANO QUINDI FARE L’ESTA

  15. Ciao, ho la doppia nazionalità sia l italiana che quella peruviana ma viaggio sempre col passaporto italiano…
    A settembre vorrei andare a New York una settimana, mi faranno dei problemi per la doppia nazionalità secondo te?
    Grazie

  16. Ciao,
    dovrò recarmi negli Stati uniti a Febbraio 2017. Ho un passaporto elettronico ma senza firma digitale; è stato rilasciato nell’aprile 2010 e non mi ricordo se all’epoca erano state prese le impronte digitali o no. Potrebbe essere un problema?

  17. steeventhebest93

    Ciao a tutti
    ho lo zio della mia mamma che è reverendo a New York e praticamente mi ha invitato tramite una lettera a entrare negli stati uniti per Aiutare come Leader nella Worship nella sua chiesa. mi pagarebbe tutto lui anche l’aloggio e il mio risiedere laggiù.

    ora io non so come muovermi e non saprei che visto chiedere voi avete qualche idea?

  18. Ciao Carlo,
    Una semplice domanda: andró a New York in estate, mi chiedo se è necessario indicare dove si risiede durante la permanenza a New Tork. Nel mio caso staró presso parenti, è necessaria una loro denuncia o dichirazione?
    Ty

  19. Ciao Carlo,
    ho un po’ di dubbi per quant le riusposte da dare durante la compilazione della domande dell’ESTA, ti chiedo scusa ma parto con la mia ragazza e per entrambi sarà la prima volta a NY.
    – siamo entrambi freelance, io per ora ho lasciato vuoti i campi riguardanti il lavoro e il datore di lavoro, consigli un altro approccio?
    – se non sono “di passaggio” negli stati uniti mi chiedono i dati di un contatto là, stavo pensando di mettere i dati dell’hotel in cui alloggeremo, è la procedura migliore?

    grazie mille!

    Gabriele

  20. buona sera, ho un passaporto emesso a marzo 2008 con il simbolo del chip nella copertina, devo andare negli usa a fine febbraio ed un impiegato della questura mi ha detto che non è valido e devo rifarlo. mi date qualche spiegazione a riguardo. grazie

      1. ok. grazie. il mio passaporto ha 2 lettere e sette numeri, le lettere sono AA. penso per puro scrupolo di andare in un’altra questura e far vedere il documento ad un altro funzionario, in quanto siamo in 9 che viaggiamo assieme e non vorrei trovarmi il giorno della partenza senza documento. lascio dei dati del documento così potete avere più certezze, emesso il 7 marzo 2008, scade il 6 marzo 2018 , ha la foto principale digitalizzata e affianco ce n’è un’altra più piccola e sfuocata sempre in formato digitale e nella parte inferiore della pagina ci sono due bande di lettere, segni e numeri. ancora grazie mille. michele

  21. Salve, avrei una domanda..io sono in possesso di un visto J1 ed ho una partenza prenotata per l’8 dicembre, ma a causa di un problema familiare ho bisogno di ritornare in italia domani. Dato che non riesco a spostare il biglietto dell’8 sarebbe possibile compilare un’Esta per uscire dagli Stati uNiti?

  22. Ad agosto sono partita per la Costa Rica, passando per gli USA con l’ESTA di transito, adesso a Dicembre torno per 15 giorni negli USA e non riesco ad aggiornare la mia ESTA da transito a turista, cosa mi consigli di fare? Posso partire anche con l’ESTA di transito?

      1. Un’altra domanda: io ho utilizzato questa ESTA di transito ad agosto e adesso parto di nuovo a Dicembre, non si suppone che i 90 giorni di transito siano già terminati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *