Perché fare un’assicurazione di viaggio e quale scegliere

Scrivi un commento per primo / di Francesca Mereu / aggiornato: 19 Maggio 2020

Perché fare l'assicurazione, New York

State sognando un bel viaggio a New York, oppure la vostra vacanza è già organizzata e potete dire, soddisfatti, “New York, sto arrivando!“?

In ogni caso, nell’elenco delle cose da fare prima di partire non potrà mancare la sottoscrizione di un’assicurazione di viaggio.

Questa non è obbligatoria, tuttavia è assolutamente raccomandata, dato che la sanità negli USA ha costi a dir poco proibitivi, anche per le prestazioni più semplici.

Una buona assicurazione sanitaria, invece, ha dei prezzi assolutamente ragionevoli, che incideranno in minima parte sulla somma totale che spenderete per il vostro viaggio.

Insomma, per partire tranquilli e… rassicurati, bisogna essere assicurati! 🙂 Scopriamo di più sull’argomento.

Il sistema sanitario americano

Il sistema di assistenza sanitaria negli USA è molto diverso da quello italiano.

Negli Stati Uniti non esiste, infatti, un sistema sanitario nazionale in stile italiano o europeo, con l’assistenza a carico dello Stato e il sistema del pagamento dei ticket.

Negli USA, invece, le cure mediche e l’assistenza sono a pagamento, e anche il trattamento dei più banali infortuni può avere un costo altissimo, a meno che non si disponga di una valida assicurazione sanitaria privata, o di una grande disponibilità economica.

Questo spiega perché anche ogni prudente viaggiatore dovrebbe partire per gli Stati Uniti protetto da una valida polizza di viaggio.

Potete trovare maggiori informazioni sul sistema sanitario degli Stati Uniti nel nostro approfondimento.

Il sistema sanitario negli USA  Tutte le info

Quali requisiti deve avere una polizza assicurativa per un viaggio negli USA?

Una buona polizza dovrebbe:

  • Prevedere una protezione sanitaria 24 ore su 24 per malattia o infortunio;
  • Prevedere che la compagnia effettui il pagamento diretto di spese mediche, ospedaliere e chirurgiche, il rimborso delle spese farmaceutiche, di quelle di trasporto verso le strutture mediche e di soccorso, il rimborso di eventuali cure fisioterapiche e riabilitative;
  • Garantire un massimale molto alto o, meglio ancora, senza limiti.

Per una protezione ancora superiore, la polizza potrebbe essere globale e includere rimborsi per eventi non legati alla salute ma spiacevoli quali, per esempio, il furto dei bagagli e il ritardo aereo.

Come scegliere e dove acquistare: confronto assicurazioni viaggio

Tra caratteristiche delle polizze, massimali e importi… è facile perdersi!

Prima di tutto, è opportuno familiarizzare con la terminologia legata alle assicurazioni, e questo dizionario dell’assicurazione di viaggio potrà aiutarvi a fare un ripasso.

Per quanto riguarda, poi, la scelta effettiva di un’assicurazione adatta al vostro viaggio newyorkese o statunitense, la ⭐️ tabella comparativa ⭐️ pubblicata sotto renderà il compito più semplice.

Troverete riepilogati diversi elementi:

  • Nome della compagnia assicurativa. Abbiamo incluso, tra le compagnie che propongono i loro prodotti online, quelle più affidabili e più utilizzate dai viaggiatori per il rapporto qualità-prezzo offerto.
  • Nome della polizza.
  • Prezzo per 8 giorni (7 notti) negli USA, per un adulto di 30 anni. È utile sapere che con qualche compagnia il prezzo varia anche in base all’età del contraente, e le persone di età più avanzata spendono di più.
  • Caratteristiche più rilevanti (massimale per le spese mediche, assicurazione per responsabilità civile ecc.).
  • Punti di forza della proposta (“plus”).
  • Eventuale codice sconto da applicare.
  • Pulsante per l’acquisto.

Consigliamo sicuramente l’acquisto della polizza online. C’è da fidarsi, e in un’agenzia “in carne e ossa” spendereste sicuramente di più.

Se deciderete di acquistare la vostra assicurazione tramite questo sito (grazie! 😍) ricordate che, naturalmente, il rapporto contrattuale si stabilirà direttamente tra voi e la compagnia assicurativa.

E le polizze incluse nel prezzo del biglietto aereo?

Capita di frequente, al momento della prenotazione dei voli, che venga proposta anche un’assicurazione. Qualora siate orientati per questo acquisto combinato, prestate particolare attenzione!

Può infatti capitare che, per le assicurazioni proposte insieme al biglietto aereo, manchi l’indicazione chiara e puntuale di tutti dettagli rilevanti e quindi – in definitiva – delle condizioni della polizza.

Bisogna sempre sapere che cosa si sta comprando, e ciò vale soprattutto se, come in questo caso, l’acquisto riguarda la sfera della protezione dell’individuo e della salute.

Le assicurazioni coprono gli eventi legati al Covid-19?

No. Nessuna delle polizze presentate offre copertura per eventi legati al COVID-19.

Quando acquistare l’assicurazione di viaggio

Tutte le assicurazioni descritte nella tabella devono essere sottoscritte prima dell’inizio del viaggio, e la maggior parte delle polizze può essere acquistata fino al giorno prima della partenza.

Noi vi suggeriamo di sottoscrivere con debito anticipo la vostra assicurazione di viaggio, scegliendola sulla base delle vostre esigenze specifiche.

L’acquisto di un’assicurazione di viaggio è una delle cose da non dimenticare di fare prima di partire per New York. Quali sono le altre? In questa pagina trovate un utile promemoria!

Come utilizzare l’assicurazione in caso di necessità

Innanzi tutto, ricordate di

mettere in valigia il tagliando della polizza stipulata, che conterrà informazioni sui numeri da contattare e sull’iter da seguire in caso di necessità.

Se, purtroppo, dovesse arrivare il momento di utilizzare la vostra assicurazione, che sia per una semplice visita o per un ricovero…

Chiamate subito la centrale operativa della compagnia assicurativa, in modo che possa prendere in carico la vostra pratica (e, soprattutto, provvedere al pagamento della prestazione alla struttura che vi accoglierà).

Saranno gli operatori della centrale ad indicarvi lo studio medico o l’ospedale presso il quale dovrete recarvi, portando con voi il documento dell’assicurazione.

❗️ Telefonare alla centrale operativa prima di recarsi presso il centro di cura è importantissimo, per evitare spiacevoli disguidi. ❗️

Se, infatti, è vero che qualche compagnia ammette un ritardo della chiamata, altre sono meno flessibili e potrebbero richiedervi di anticipare il pagamento della fattura, che rimborseranno in un momento successivo.

Qualora doveste accedere ad un Pronto Soccorso (“Emergency Room”) può essere utile conoscerne in anticipo il funzionamento, anche per allontanare una certa ansia.

Ve ne parliamo in un articolo di approfondimento.

Come funziona il pronto soccorso negli USA  Tutte le info

Assicurazione dopo la partenza o per italiani in partenza dall’estero

E se doveste aver bisogno di assicurarvi dopo la partenza oppure siete italiani in partenza dall’estero? Questo è un caso diverso, che abbiamo trattato in un articolo dedicato.

Assicurazione dopo la partenza o partenza dall’estero  Tutte le info

A New York con il pancione: assicurazione per donne in gravidanza

Se siete una signora in dolce attesa, vi sentite bene e avete l’opportunità di andare a New York, potreste fare un bel viaggio a lungo raggio in compagnia del nascituro!

Certo, lui (o lei) per questa volta non riuscirà a vedere nulla della città, ma potrete sempre fare ritorno nella Grande Mela dopo qualche anno in sua compagnia. 🙂

Chi viaggia in gravidanza naturalmente dovrà prestare particolare attenzione all’assicurazione da scegliere; nell’articolo dedicato troverete tante utili informazioni e consigli.

Assicurazione viaggio per donne in gravidanza  Tutte le info

I consigli di Carlo

Primo consiglio

Per il vostro viaggio avete a disposizione un budget ridotto e state pensando di rinunciare all’assicurazione, correndo tutti i rischi del caso?

Non fatelo! Acquistate invece la vostra polizza, che vi offrirà sicurezza e protezione, e – a preferenza – limitate altre voci di costo.

Qualche suggerimento:

  • ALLOGGIO. Potete scegliere di dormire in hotel economici, o ubicati in zone meno costose rispetto a Manhattan, come per esempio Long Island City nel Queens;
  • ATTRAZIONI. Per vederle senza spendere una fortuna, prima di partire potete acquistare un pass turistico che vi farà risparmiare sul prezzo dei singoli biglietti. Inoltre, a New York ci sono tante cose da fare e da vedere gratis!
  • CIBO. Minimizzate le visite ai ristoranti per gustare un pasto completo, secondo le vostre consuete abitudini (primo, secondo, frutta, dolce, per intenderci). Nella Grande Mela potrete spesso orientarvi sui cibi più amati dagli americani (hamburger, hot dog, ecc.): piacciono, saziano e i loro prezzi solitamente non sono proibitivi.
  • SHOPPING. Potete… trattenervi e comprare qualcosa in meno, oppure scatenarvi negli outlet.

Secondo consiglio

Non scegliete ad occhi chiusi l’assicurazione più economica, ma valutate quale, tra quelle proposte dalle diverse compagnie, risponde meglio alle vostre esigenze personali. Con la sicurezza non si scherza.

Terzo consiglio

Viaggiate organizzati e tutelati: prima di partire memorizzate nella rubrica del vostro smartphone il numero della centrale operativa dell’assicurazione (non si sa mai), e quando sarete a New York o in qualunque altra destinazione degli States, portate sempre con voi il contratto stampato.

Non lasciatelo chiuso dentro la valigia in albergo: dovrà vivere nel vostro zainetto! 🙂

Ancora qualche dubbio? Leggete le FAQ

In questa pagina troverete le risposte alle domande ricorrenti sul delicato tema delle assicurazioni di viaggio per gli States.

Se il vostro quesito non dovesse essere presente nell’elenco, scriveteci nello spazio per i commenti!

0 Condivisioni
  

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *