Rockefeller Center

Rockefeller Center: cosa vedere e cosa fare

30 commenti / di Carlo Galici / aggiornato: 8 febbraio 2018

Il Rockefeller Center è senza dubbio uno dei luoghi simbolo di New York!

Questo famoso complesso, composto da 19 edifici commerciali, si trova nella 5th Avenue a Manhattan e ospita al suo interno… tutto: studi televisivi, piazze, negozi, ristoranti, giardini.

Non a caso è stato definito come la più grande città grattacielo del mondo, ed essendo stato utilizzato come set per tante pellicole cinematografiche, di solito è un luogo che risulta familiare anche a chi non è mai stato nella Grande Mela.

Tante sono le attrazioni da visitare, tra le quali spicca sicuramente l’osservatorio panoramico Top of the Rock, che si trova su uno dei principali edifici del Rockefeller Center, il GE Building, un grattacielo di 70 piani e 266 metri di altezza.

E’ vero, a New York ci sono osservatori collocati più in alto, ma questo merita una visita perché offre un panorama a 360° che toglie il fiato, soprattutto la visuale di Central Park è senza eguali.

Come arrivare al Rockefeller Center

Se il vostro alloggio si trova in Midtown Manhattan potete arrivare tranquillamente a piedi. Altrimenti proprio sotto il Rockefeller Center c’è la stazione della metropolitana dove passano le linee B, D, F, M.


Un po’ di storia sul Rockefeller Center

La nascita del Rockefeller Center si deve all’intraprendenza di John D. Rockefeller Junior, che desiderava creare uno spazio nella zona di Midtown dal quale turisti e newyorkesi potessero ammirare la città.

Per portare avanti il suo sogno, strinse un contratto di utilizzo con la Columbia University, alla quale apparteneva il terreno, e nel 1930 diede inizio alla costruzione. Il magnate del Petrolio poteva ben permetterselo essendo, all’epoca, il cittadino più ricco degli Stati Uniti!

In una prima fase (fino al 1939) furono completati i primi 14 palazzi, tutti realizzati con il caratteristico stile Art Deco: fu un lavoro che coinvolse migliaia di persone.

Si dovette poi attendere il 1954 per dare avvio ai successivi ampliamenti: furono costruite 4 torri nella parte ovest, lungo la Avenue of the Americas (6th Avenue), e la cessione definitiva del terreno da parte della Columbia University avvenne nel 1985.

Il Rockefeller Group non mantenne il possesso del complesso molto a lungo; un avvicendamento di proprietà, a partire dagli anni ’80, vide prima il passaggio ad una società immobiliare, la Mitsubishi Estate, poi ad una cordata di imprenditori (tra i quali il nostro Gianni Agnelli) e infine, l’acquisizione da parte della Tishman Speyer. Si tratta di un grandissimo operatore immobiliare che detiene proprietà in Europa, Asia e in America, e che nella stessa New York possiede anche il Chrysler Building.

Il Rockefeller Center dei nostri tempi è un complesso che sfoggia inalterato tutto il suo valore architettonico ed artistico, ma allo stesso tempo è anche un luogo vivace nel quale è bello intrattenersi, dedicarsi allo shopping e mangiare, sentendosi al 100% dentro la città di New York.

Tour del Rockefeller Center

Una visita guidata del Rockefeller Center è una buona idea per esplorarlo il più possibile, in un lasso di tempo concentrato.

Da tutti gli angoli di questo complesso, infatti, trapelano storia, arte, curiosità, aneddoti interessanti, e un buon tour riuscirà a farvi cogliere, ancora meglio di una guida cartacea, i molteplici volti della città grattacielo: dalla visione iniziale di John D. Rockefeller Jr., ai segreti dei numerosi edifici, dalle zone verdi costantemente curate agli spazi più importanti del centro, ricchi di opere artistiche e di occasioni di intrattenimento.

Un valido tour del Rockefeller Center si può prenotare da questa pagina. Ha un prezzo di $25, dura 90 minuti e si svolge tutti i giorni a partire dalle 10.00 (con partenze ogni mezz’ora), con appuntamento al 30 di Rockefeller Plaza.

Al termine dello stesso, potrete dirvi esperti del Rockefeller Center quasi come i migliori storici di New York!


Cosa vedere al Rockefeller Center

Le attrazioni sono talmente tante che c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

Osservatorio Top of the Rock

L'osservatorio del Top of the Rock
L’osservatorio del Top of the Rock

Il famoso osservatorio panoramico, che si trova al 70° piano del GE Building (con punti di osservazione anche al 67° e 69° piano), è un luogo semplicemente perfetto per ammirare e immortalare New York.

Godrete di una vista a tutto tondo: potrete vedere Central Park verso nord (soltanto di giorno, meglio ancora se prima del tramonto), fotografare l’Empire State Building e il Chrysler, e grazie alle sue barriere trasparenti in vetro potrete di scattare fotografie fantastiche e offrire una migliore visione anche ai bambini, se viaggiate in loro compagnia.

L’ingresso per l’osservatorio, si trova sulla 50th Street, tra la 5th e la 6th Avenue. Tutte le info sui biglietti.

NBC Studios

Ingresso degli NBC Studios
Ingresso degli NBC Studios

Gli studi della NBC (National Broadcasting Company), la nota emittente radiotelevisiva statunitense, si trovano nel GE Building, lo stesso edificio che ospita l’osservatorio panoramico.

Questi studi si trovano nel Rockefeller Center fin dal 1933 e ospitano le trasmissioni che hanno fatto la storia della televisione d’America.

Qualche nome degli show di oggi? Saturday Night Live, The Tonight Show Starring Jimmy Fallon e Late Night with Seth Meyers.

I più appassionati potranno materialmente “entrare dentro la TV americana” partecipando ad uno dei tour guidati per la visita agli NBC Studios (il tour è incluso nel New York Pass).

Radio City Music Hall

Radio City Music Hall
Radio City Music Hall

Ecco un altro gioiello del Rockefeller Center: un teatro in stile Art Deco e molto di più.

Il Radio City Music Hall, sulla Sixth Avenue, è infatti un luogo iconico di New York che ha ispirato intere generazioni di artisti.

Qui si sono esibiti personaggi come Frank Sinatra, Ella Fitzgerald, il bassista dei Pink Floyd Roger Waters, Ray Charles, BB King, Sting, Liza Minnelli, Celine Dion, Josè Carreras, gli Eurythmics, e anche alcuni artisti italiani.

Inaugurato nel 1932, il teatro è facilmente riconoscibile dall’esterno grazie alle sue inconfondibili insegne luminose, ma la parte più sorprendente è l’interno.

La sala è caratterizzata da colori sgargianti, può ospitare più di 6000 spettatori e mostra degli originali semicerchi di forma concentrica che si rimpiccioliscono con l’avvicinarsi al palcoscenico. L’effetto è quello di un caldissimo tramonto. Le poltrone rosse e gli enormi lampadari amplificano le sensazioni “energetiche” trasmesse dal teatro.

Pensate che qui si svolge, fin dal 1933, il Radio City Christmas Spectacular: chi programma il suo viaggio a New York nel periodo natalizio non dovrebbe perderlo!

Se è lo show dal vivo più visto degli Stati Uniti, un motivo ci sarà.

Ammirerete la perfetta sincronia delle 36 ballerine Rockettes, immergendovi in uno spettacolo memorabile tra colori, luci, musica e slanci di gambe delle danzatrici che portano i loro piedi all’altezza degli occhi (voi però non provate ad imitarle, a meno che non siate debitamente allenati).

Un piccolo spoiler: se avrete la fortuna di assistere ad uno spettacolo al Radio City Music Hall, non stupitevi nel vedere, all’apertura del sipario, l’orchestra che si solleva fluttuando fino 15 metri di altezza, per poi ritornare giù!

Se non avete il tempo o la possibilità di assistere ad uno show, potrete comunque visitare il teatro partecipando ad uno dei tour guidati molto originali che si tengono regolarmente. Sarete accompagnati dietro le quinte, potrete ammirare lo stile dominante degli anni ’30 e conoscerete una Rockettes, che vi racconterà dei severi requisiti necessari per accedere al suo corpo di ballo, nato nell’ormai lontano 1925.

The Concourse at Rockefeller Center

Tutti gli edifici del Rockefeller Center sono collegati da una rete di passaggi sotterranei, che pullula di negozi e ristoranti: il Concourse. Centro commerciale, area di intrattenimento o cosa altro? Di certo, non soltanto un luogo di passaggio, ma una vera e propria destinazione in sé che piace a turisti e newyorkesi.

Passeggiate, shopping ed esplorazione degli angoli del Concourse garantiscono momenti di relax e svago; inoltre, questa “passerella sotterranea” in inverno offre riparo da neve freddo e pioggia, permettendo di percorrere lunghi tragitti – dalla 5 ° alla 6 ° Avenue, e tra la 48 ° e la 51 ° Street – senza dover uscire all’esterno. Cliccate qui per scaricare una utile mappa del Concourse in formato pdf.

The Channel Gardens

The Channel Gardens, Rockefeller Center
The Channel Gardens, Rockefeller Center

Fiori diversi in ogni stagione, vialetti curatissimi, fontane con statue e giochi d’acqua.

Belli da immaginare, e dal vivo sono anche meglio. I giardini si trovano nella 5th Avenue, tra la 49th e la 50th Street, sono aperti 24 ore su 24, e se pur non grandissimi offrono l’opportunità di riposarsi in un contesto incantevole.

Dai giardini, proseguendo poi per la zona pedonale, la Promenade, raggiungerete la Lower Plaza (chiamata anche Sunken Plaza), la piazza ribassata dove vedrete le bandiere dei Paesi dell’ONU che sventolano, e ammirerete la statua in bronzo del Prometheus realizzata da Paul Manship e una bella fontana.

Cosa fare al Rockefeller Center

Pattinare sul ghiaccio

La pista di pattinaggio The Rink At Rockefeller Center, è uno dei luoghi più popolari di tutta New York. Solitamente attiva da metà ottobre alla metà di aprile, attira ogni anno un numero smisurato di pattinatori (più o meno esperti!) e pur non essendo grandissima – come invece appare nei film – è un luogo dall’atmosfera particolare e romantica.

Per arrivare alla pista, che viene posizionata nella piazza ribassata, percorrete la Fifth Avenue tra la 49th e la 50th Street, attraversate i Channel Gardens e scendete per le scale.

L’ingresso è a pagamento (attenzione, stiamo parlando di una delle piste più costose della città) e chi non è in possesso dei pattini ha la possibilità di noleggiarli. Le sessioni di pattinaggio durano 90 minuti, e la pista è aperta dalle 8.30 a mezzanotte. Guarda la guida completa alle piste di pattinaggio.

Bar, ristoranti e, nel periodo natalizio, il bellissimo albero con le sue luci, completeranno la vostra piacevole esperienza. Se però non amate la confusione e non avete voglia di stare troppo in fila, preferite qualche altra attrazione e limitatevi a guardare gli altri che pattinano. E’ divertente, soprattutto se soffermerete lo sguardo sui pattinatori alle primissime armi che cercano di mantenere l’equilibrio. Risate assicurate.

Ammirare l’albero di Natale

Albero di Natale al Rockefeller Center
Albero di Natale al Rockefeller Center

Uno dei simboli per eccellenza del Natale a New York è il famoso albero del Rockefeller Center, a Rockefeller Plaza. E’ alto più di 25 metri e conosciuto in tutto il mondo.

Quando le luminarie di questo grande abete rosso (inclusa la stella Swarowski in cima) vengono accese, a fine novembre o i primi giorni di dicembre – la data varia di anno in anno – il periodo natalizio può davvero dirsi iniziato!

L’accensione avviene durante una suggestiva cerimonia musicale, gratuita ed affollata, che ogni anno vede la presenza di famosi artisti (scopri tutto sull’accensione dell’albero).

Pensate che le luci dell’albero sono più di 45 mila, quindi è praticamente impossibile non rimanerne affascinati. E infatti, anche chi non ama particolarmente il Natale riconosce la magnificenza di questo abete addobbato, che fa bella mostra di sé nella piazza fino al giorno dopo dell’Epifania.

L’albero viene in seguito destinato a scopi benefici: il lodevole l’obiettivo è quello di realizzare delle abitazioni per i meno abbienti.

Per vedere l’albero nel migliore dei modi, ossia trovandovelo di fronte, il consiglio è di entrare dalla 5th Avenue e attraversarla lungo il percorso tra gli angeli natalizi; l’albero farà da sfondo.

Fare shopping al Rockefeller Center

Gli amanti dello shopping qui non resteranno delusi. Negli oltre 100 negozi del Rockefeller Center si possono trovare articoli alla moda, souvenir, dolci, regali per tutti i gusti, offerte legate al benessere e al fitness, e proposte inattese come per esempio un servizio di riparazione delle scarpe.

Ecco qualche spunto per il vostro shopping.

Godiva Chocolatier

Voglia di dolcezze per il palato? Fate una sosta da Godiva Chocolatier. Il fantastico produttore belga di cioccolatini, conosciuto e amato in più di 80 paesi del mondo, che si trova al 52 west 50th Street. Scegliete tra cioccolatini, gelati, cioccolata calda, frappé, oppure assaggiate la famose fragole con il cioccolato dark. Qui tutto è delizioso, anche se qualche nota dolente c’è: i prezzi sono elevati e i posti a sedere non sono tanti.

Altri negozi di dolcezze da prendere in considerazione, per assaggi sul posto o per acquistare dolci souvenir sono Jacques Torres Chocolate (30 Rockefeller Plaza, Concourse Level) e La Maison Du Chocolat (30 Rockefeller Plaza). Entrambi propongono confezioni molto eleganti.

Lego Store

Per chi ama giocare, il negozio da non perdere è quello della Lego: il grande store dell’azienda danese dei mattoncini appassiona piccoli e grandi al 620 della Fifth Avenue. Qui troverete aree gioco, anche interattive, prodotti rari, montagne di mattoncini sparsi qua e là (con ordine, però), opere Lego già costruite, potrete fruire dei consigli degli esperti e acquistare dei gadget introvabili altrove. In questo luogo potreste non accorgervi del tempo che passa.

Nintendo Store

Se poi vi piacciono i videogiochi apprezzerete il grandissimo store Nintendo (10 Rockefeller Plaza), che si sviluppa su due livelli, e potrete fare visita anche a Gamestop al 30 di Rockefeller Plaza, Concourse Level.

New York è una città che sicuramente invita all’acquisto di abbigliamento, accessori, gioielli, e al Rockefeller Center c’è un’ottima concentrazione di negozi in grado di accontentare tutti gli stili.

Alcuni esempi: il punto vendita di Michael Kors, rinomato stilista statunitense, oppure il lussuoso negozio della francese Longchamp, entrambi al 610 Fifth Avenue. E ancora, lo store di Banana Republic al 626 Fifth Avenue, le calzature di Aldo Shoes (1230 Avenue of the Americas) e i gioielli Swarovski (30 Rockefeller Plaza, Concourse Level).

Se avete una passione per i cosmetici varcherete volentieri l’ingresso del negozio L’Occitane, il famoso marchio che cattura l’essenza Provenzale (al 610 della Fifth Avenue), e sicuramente apprezzerete anche i prodotti naturali ed etici di The Body Shop al 1270 Avenue of the Americas.

Cercate qualcosa di particolare? Molto probabilmente troverete quello che fa per voi, perché il Rockefeller Center ospita anche negozi specializzati e esclusivi.

Se per esempio siete esperti di sistemi audio di qualità potete fare tappa da Bose (620 Fifth Avenue); se invece cercate “tutto per la barba” entrerete a curiosare da The Art of Shaving (55 West 49th Street).

Infine, se volete portare a casa un oggetto che vi ricordi il vostro viaggio ogni volta che lo avrete tra le mani, potete acquistare un leggendario taccuino Moleskine nell’omonimo negozio. E’ vero, è un articolo che al giorno d’oggi si trova dappertutto, ma acquistarlo in piena New York, al 30 di Rockefeller Plaza, farà tutto un altro effetto!

Mangiare al Rockefeller Center

E’ innegabile: in una location confortevole come il Rockefeller Center avrete voglia di trattenervi anche per mangiare. Le proposte non sono soltanto da gourmet; troverete infatti anche punti di ristoro in stile più casual.

Ecco qualche riferimento utile.

Del Frisco’s Double Eagle Steak House

indirizzo: 1221 Avenue of the Americas

È un locale decisamente lussuoso, sviluppato su due livelli e frequentato anche dai VIP newyorkesi. Offre carne succosa, con il grado di cottura che desiderate, personale accogliente e una carta dei vini molto ampia.

Oceana

indirizzo: 120 West 49th Street

È un altro ristorante di classe (stellato!), con proposte per la colazione, il pranzo, la cena. Famoso per i suoi frutti di mare e per i piatti innovativi, utilizza soprattutto ingredienti freschi e di stagione.

Rock Center Café

All’indirizzo 20 West 50th Street, Concourse Level, il Rock Center Café attende i suoi visitatori con una serie di stampe originali dell’artista americano Andy Warhol.

I menù sono aggiornati di stagione in stagione. Potete scoprire fin da adesso se si tratta del ristorante che fa per voi: il menù è sempre disponibile in questa pagina, dalla quale si accettano anche le prenotazioni!

Bill’s Bar & Burger

indirizzo: 16 West 51st Street

A New York un buon hamburger non si nega a nessuno! Da Bill’s Bar & Burger troverete hamburger pressati a mano grigliati, patatine fritte, tanti tipi di birra, frappé e un servizio rapido. Per andar via pienamente soddisfatti, oltre ad un buon panino vi consigliamo di assaggiare una cup cake Red Velvet.

Se preferite, potete anche optare per un pasto in velocità da Subway Sandwiches, la catena di fast food che offre appetitosi panini e insalate da ritirare al banco (30 Rockefeller Plaza).

Dormire vicino al Rockefeller Center

Hotel a New York HOTEL IN ZONA ROCKEFELLER CENTER
in questa zona è consigliato a chi vuole essere in pieno centro a Manhattan, vicino alle principali attrazioni.
Hotel consigliati in zona Rockefeller Center

Tour in italiano del Greenwich Village Tour in italiano di Uptown Manhattan
Il Rockefeller Center è una delle tappe, insieme a Central Park del tour in italiano con la guida Frank de Falco.
Prenota subito e paga a New York
 

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (4 voti, media: 3,50 su 5)
Loading...
     
Banner New York con Carlo

30 commenti su “Rockefeller Center: cosa vedere e cosa fare”

  1. Ciao Carlo, visiterò sia l’uno che l’altro, ma quale mi consigli tra Empire e Top of the rock, vedere di sera? Grazie.

  2. Buongiorno,
    Volevo chiedere alcune informazioni per quanto riguarda il tour del Rockefeller Center. In che cosa consiste la visita? È compreso anche il top of the rock?

    Grazie in anticipo,
    Beatrice

  3. Ciao Carlo, partirò per NY tra fine novembre ed inizio dicembre, una settimana, saremo due adulti ed una bambina di 5 anni e mezzo, volevo visitare la città tenendo conto anche dell’autonomia della bambina, mi consigli di acquistare uno dei pass disponibili ? Go select card od altre?
    Ciao e grazie
    Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.