10 motivi per trascorrere il Natale a New York

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 19 Novembre 2019

10 motivi per trascorrere il Natale a New York

La Grande Mela è una delle mete più gettonate per trascorrere in maniera diversa il periodo più bello dell’anno.

Il Natale a New York vi regalerà una delle migliori esperienze della vostra vita: la quantità di cose da fare e da vedere è pressoché illimitata.

Vivrete un piccolo sogno ad occhi aperti tra luci scintillanti, alberi, decorazioni, mercatini e chissà… forse anche una spruzzatina di neve!

Il periodo natalizio in America comincia molto prima del 24 e 25 dicembre.

Infatti la stagione delle feste inizia a partire dal Thanksgiving Day , il Giorno del Ringraziamento che cade il quarto giovedì di novembre ed anticipa la corsa sfrenata ai saldi del Black Friday .

Se avete più tempo a disposizione per la vostra vacanza, per circa un mese New York diventa il posto ideale per tornare bambini e divertirsi come non avete mai fatto prima!

Per chi, invece, può fermarsi solo pochi giorni, c’è sempre l’opportunità di rimanere da Natale fino a Capodanno per brindare a Times Square.

Ecco a voi 10 ottime ragione per passare il Natale a New York e vivere il viaggio più incredibile che abbiate mai fatto.

1. A spasso tre le sfavillanti luci natalizie di New York

Le vetrine natalizie lungo la 5th Avenue
Le vetrine natalizie di Saks Fifth Avenue

Come ogni altra città che si rispetti, anche New York si veste a festa per tutto il periodo compreso tra il Ringraziamento e Natale.

Vi renderete subito conto che gli americani non badano a spese ed in questo campo sono davvero i migliori.

Appena arrivati vi troverete a respirare un’atmosfera magica che difficilmente troverete da altre parti nel mondo. Lo spettacolo è unico e se avete bambini piccoli difficilmente dimenticheranno questo viaggio.

Il tour tra le luminarie e gli addobbi natalizi può partire dal quartiere di Dyker Heights, nel cuore di Brooklyn.

I proprietari delle case accendono le prime luci dal Giorno del Ringraziamento e fino ad inizio gennaio. Potrete vedere lucine colorate, pupazzi gonfiabili, soldatini, slitte con renne, soldatini a grandezza naturale e tanto altro.

Se scegliete di arrivare a Dyker Heights autonomamente, impiegherete circa un’ora per arrivare a ed è bene coprirsi bene per combattere il freddo della sera. Per ovviare a questo problema potete partecipare ai Christmas Lights Tour guidati.

Molte di queste escursioni vi accompagnano in autobus ed in 2-3 ore farete il giro completo del quartiere. Non costano molto ed alcune partono da vari hotel o da Union Square.

Dyker HeightsInfo e biglietti

Altre luminarie davvero imperdibili le trovate a Park Avenue, un lungo viale pieno di alberi di Natale che conduce all’Helmsley Building, un grattacielo scintillante di lucine di vari colori.

New York offre uno spettacolo meraviglioso semplicemente per le vetrine dei negozi lungo la strada. I centri commerciali iniziano ad addobbare a fine novembre o primi di dicembre e sulla Fifth Avenue le più belle luci le trovate da Tiffany’s e Saks Fifth Avenue.

Molto bello è anche Macy’s, il grande magazzino sfavillante dove troverete il Macy’s Santaland, un intero piano dedicato al villaggio di Santa Claus.

Infine, potete fare un salto al Time Warner Center, un centro commerciale al numero 10 di Columbus Circle dove ogni anno vengono appese al soffitto delle gigantesche e brillanti stelle natalizie.

2. Gli alberi di Natale più belli a New York

L'albero di Natale a Wall Street
L’albero di Natale a Wall Street

Il simbolo per eccellenza del Natale è l’albero e la Grande Mela non fa eccezione in questo.

Quello più famoso e che non potete fare a meno di visitare è l’albero di Natale del Rockefeller Center che si trova in Rockefeller Plaza tra la Fifth Avenue e la Sixth Avenue.

Per una visuale più favorevole è preferibile accedere dalla Fifth Avenue, camminando lungo il celebre percorso tra gli angeli con le trombe che vi porterà alla pista di pattinaggio.

L’albero è un grande abete alto più di 20 metri, decorato con oltre 8 km di luci e sormontato da una grande stella di Swarowski.

Resterà acceso per tutto il periodo delle festività natalizie e verrà poi spento ad inizio gennaio per essere successivamente donato ad un ente di beneficenza.

Viene illuminato con una cerimonia speciale che si svolge tra fine novembre ed inizi dicembre. È un vero e proprio evento mediatico e se vi trovate a New York in questi giorni dovete assolutamente partecipare.

La Christmas Tree-Lighting Ceremony alRockefeller Center viene seguita da una diretta televisiva della NBC ed avrete anche l’occasione di vedere esibirsi cantanti famosi e celebrità.

Se pensate di partecipare alla cerimonia di accensione potete acquistare i biglietti VIP che vi offrono posti migliori e l’accesso ad eleganti coffee-shop con vista sull’albero di Natale.

Questi ticket però si esauriscono molto presto e nel caso non riusciate a procurarveli vi consigliamo di arrivare al Rockefeller Center con ore di anticipo per l’alta affluenza di persone. 

New York vi permette di ammirare tanti altri alberi di Natale altrettanto stupendi.

Uno tra questi è quello del Radio City Music Hall , sulla Sixth Avenue. Il Radio City Hall è uno dei più noti teatri di New York che ogni anno allestisce un bellissimo abete con tante luci dorate, verdi e rosse.

Interessanti sono pure l’albero davanti alla Borsa di Wall Street, nel distretto finanziario oppure l’albero galleggiante costruito in mezzo al lago Harlem Meer a Central Park.

Potete poi visitare l’albero di Natale di Bryant Park o partecipare all’accensione dell’albero del Madison Square Park, tra la 23rd Street e la Fifth Avenue.

Questa cerimonia è molto divertente perché vi ritroverete con dei libretti in mano per intonare canzoni natalizie insieme a dei perfetti sconosciuti.

3. Fare shopping tra i mercatini di Natale

Nel corso della vostra vacanza newyorkese non vi mancheranno le occasioni per acquistare souvenir e piccoli regali per amici e parenti.

New York pullula di mercatini dove poter dare libero sfogo alla vostra voglia di shopping.

Uno dei più frequentati è l’Union Square Holiday Market che si svolge nei pressi di Union Square e ricorda molto i tipici mercatini dell’Europa del Nord.

Potrete acquistare oggetti artigianali di diversa provenienza, bigiotteria, accessori, abbigliamento e giocattoli a tema natalizio.

Se avvertite un certo languorino potete sempre fermarvi alle bancarelle dello street-food per gustare caffè, cioccolata calda, donuts e waffle a volontà.

Altro mercatino molto affollato è il Winter Village di Bryant Park che apre i battenti a fine ottobre e chiude dopo Capodanno.

Qui potete ammirare più di 100 casette di legno presso le quali ci sono venditori ambulanti che vi propongono decorazioni, libri, souvenir, dolci e bevande calde.

Vi muoverete in mezzo agli stand al ritmo di canti natalizi.

Al Winter Village c’è una grande pista di pattinaggio, ideale per trascorrere qualche ora di divertimento con i bambini. L’accesso è gratuito e potrete affittare i pattini e tutto ciò che vi serve.

Incantevole è poi il Mercatino della stazione Grand Central Terminal. È un’ottima scelta se fa troppo freddo o nevica in quanto è interamente coperto.

Si tiene da novembre e fino alla vigilia di Natale ed è più piccolo rispetto ad altri mercati di New York.

Una passeggiata la merita anche il mercatino di Columbus Circle, poco distante dall’ingresso sud-ovest di Central Park.

Aperto fino al 24 dicembre, comprende centinaia di bancarelle coordinate dai venditori del mercato di Union Square.

È il posto perfetto per voi se avete voglia di mangiare le migliori prelibatezze locali in fatto dolci. Troverete bagel, waffle, donuts, muffin e pretzel.

Se vi avanza un po’ di tempo c’è il Mercatino di Astoria nel Queens che si svolge in genere nel birrificio Bohemian Hall Beer Garden in alcune domeniche di dicembre.

Qui ci sono moltissimi souvenir vintage, opere d’arte artigianali e stand dove poter mangiare qualcosa o prendere una bevanda calda.

Mercatini di NataleTutte le info

4. Pattinare sul ghiaccio a New York

La pista di pattinaggio a Central Park
La pista di pattinaggio a Central Park

Se decidete di passare il periodo natalizio a New York il modo migliore per trascorrere un pomeriggio diverso è quello di andare a pattinare, come si vede spesso nei film o nelle serie tv made in U.S.A.

Anche siete poco pratici potete sempre lanciarvi nella mischia e rischiare qualche ruzzolata sul ghiaccio.

Il posto più conosciuto della città americana è certamente il Rockefeller Center, proprio vicino al famoso albero di Natale.

La pista permette di accedere ad un numero preciso di persone per volta e per questo motivo c’è sempre molta coda.

Il prezzo del biglietto è abbastanza alto ma avrete anche la possibilità di noleggiare le attrezzature e prendere lezioni individuali.

Più economica ma altrettanto conosciuta è invece la pista del Wollman Rink a Central Park. È una delle più ampie di New York ed essendo più grande c’è meno folla e code più veloci.

È l’opzione più indicata se volete pattinare in uno spazio più vasto ma comunque suggestivo. Potrete affittare pattini ed altra attrezzatura, e c’è una scuola di pattinaggio per bambini ed adulti.

Per chi vuole allontanarsi dal caos per pattinare lontano dai turisti c’è la pista LeFrak Center a Prospect Park. Si trova a Brooklyn ed è aperta sia di giorno che di sera.

I prezzi sono molto bassi e nelle vicinanze c’è il Bluestone Lakeside Cafè dove gustare una cioccolata calda guardando la pista dall’alto.

Se vi trovate a camminare nel Winter Village di Bryant Park potete fare un salto alla pista di pattinaggio interna al complesso che apre ad ottobre e chiude a marzo.

L’ingresso è gratuito e pagherete solo per il noleggio dei pattini.

Le piste di pattinaggioTutte le info

5. Vedere il Radio City Christmas Spectacular delle Rockettes

New York è la patria indiscussa degli spettacoli con i suoi teatri (soprattutto quelli di Broadway) e proprio nella Grande Mela viene messo in scena lo spettacolo natalizio più famoso del mondo.

Se vi trovate in città tra novembre e l’inizio di gennaio recatevi al Radio City Music Hall, presso il Rockefeller Center , per assistere al Radio City Christmas Spectacular delle Rockettes, uno show storico che va in scena dagli anni Trenta.

Un corpo di ballo professionista mette in scena un musical natalizio che ogni anno cambia tema e racconto.

Ogni giorno ci sono 3 repliche dello spettacolo da un’ora e mezza ciascuna, e potrete vedere esibizioni di danza e canto suggestive e coinvolgenti!

I biglietti non sono economici e sono legati alla posizione in teatro e al giorno scelto, ma ne vale davvero la pena! Non c’è miglior modo di assaporare la magia del Natale tra canzoni e balli divertenti.

Radio City Christmas SpectacularInfo e biglietti

6. Partecipare ad una crociera romantica

Un buon motivo per passare il Natale a New York è anche quello di fare una bella crociera sull’Hudson il giorno della Vigilia  o a Capodanno.

I più romantici possono cogliere l’occasione per fare una proposta di matrimonio indimenticabile!

In questo caso avrete solo l’imbarazzo della scelta poiché New York vi propone differenti crociere su battello, perfette per coppie e famiglie.

Le escursioni del 24 dicembre durano circa 2-3 ore e ci si imbarca al 41st Street Marina, Pier 40 e Chelsea Piers.

Vi verrà offerto un buffet con champagne e piatti tipici ed un dj allieterà la serata con un po’ di musica. Potrete così ammirare da lontano lo skyline di Manhattan.

Per chi poi non vuole passare il Capodanno nella confusione di Times Square c’è la possibilità di prenotare una crociera a Capodanno.

Alcune sono più semplici e vi offrono un open bar, musica dal vivo e brindisi di mezzanotte come conclusione.

Altre crociere, invece, si svolgono a bordo di yacht di lusso e durano fino a 3-4 ore. Potrete guardare i fuochi d’artificio di Manhattan e godere di cene a base di aragosta, champagne, vino e balli sfrenati ben oltre la mezzanotte.

7. Osservare New York dall’alto

Con i suoi innumerevoli osservatori New York vi regala l’opportunità di poter guardare il panorama da una prospettiva differente.

Potete partire con un classico, ovvero l’Empire State Building che ha stabilito due punti di osservazione all’86° e al 102° piano, entrambi rivolti verso Manhattan.

Il biglietto standard vi porta al piano 86 mentre per salire al 102 dovrete pagare un supplemento. Potrete vedere la Statua della Libertà, Staten Island ed il World Trade Center.

Altro punto panoramico è il Top of the Rock nel Rockefeller Center che include 3 piani per l’osservazione: il 67°, il 69° ed il 70°.

Sono accessibili con un unico biglietto e la cosa positiva è che nel grattacielo ci sono altre terrazze panoramiche interne riscaldate, ideali se visitate l’edificio nel periodo natalizio.

Di più recente costruzione è la Freedom Tower dell’One World Trade Center, a sud di Manhattan. Qui ci sono 3 piani per ammirare la città, dal 100 al 102 e potrete guardare il Ponte di Brooklyn e gran parte della baia di New York.

Ognuno di questi osservatori offre una vista panoramica diversa e ad altezza differente e non è facile scegliere quello che vi può piacere di più.

Ad ogni modo non preoccupatevi, sono tutti aperti nel giorno di Natale. Non fateveli scappare!

8. Assistere ad una partita di basket dei Knicks

Durante le festività natalizie New York è ricca di eventi sportivi, come le partite di basket dei Knicks e dei Brooklyn Nets e anche di hockey sul ghiaccio.

La principale squadra di hockey è quella dei New York Rangers che giocano nel campionato americano della NHL.

Durante la vostra vacanza potete andare a vedere una partita al Madison Square Garden e se arriverete con debito anticipo assaporerete l’entusiasmo contagioso della gente e vi divertirete senz’altro.

Prima di acquistare i biglietti consigliamo di consultare il calendario degli eventi sportivi della stagione e quello delle migliori attrattive da visitare nel periodo delle feste a New York, per poter scegliere al meglio tutte le cose da fare!

9. Passeggiare sotto la neve a New York

Neve a New York
Una nevicata a New York

Che Natale sarebbe senza un po’ di neve a rendere tutto più bello?

New York sotto questo punto di vista non delude mai in quanto il freddo è abbastanza pungente in questa stagione e non mancano le precipitazioni nevose.

Certo, bisogna ammettere che il periodo delle festività natalizie non è mai confortevole per chi odia il freddo proprio perché da novembre ci sono pochi gradi sopra lo 0° e il vento può essere molto fastidioso.

La cosa importante è coprirsi bene e portare indumenti caldi poiché in alcuni giorni le temperature sono davvero rigide ed è indispensabile non farsi cogliere impreparati.

Dagli inizi di dicembre e fino a gennaio avrete quasi sicuramente la possibilità di incontrare la neve, a volte anche in grandi quantità. Che dire… con un po’ di fortuna potrete fare un bel pupazzo!

Neve a New YorkTutte le info

10. Festeggiare il Capodanno a Times Square

Quando ci si trova a New York per le feste natalizie può essere interessante prolungare il viaggio fino a Capodanno.

Dunque, se vi trattenete in città almeno fino al 1° gennaio, non potete perdervi i festeggiamenti a Times Square .

Questa tradizione risale ai primi del Novecento e ogni anno circa un milione di persone si raccolgono in piazza per salutare il nuovo anno.

L’evento è seguito con una diretta televisiva e sul palco principale si esibiscono artisti e cantanti americani.

A mezzanotte poi vedrete calare la famosa sfera luminosa chiamata ball drop, dalla quale scendono coriandoli colorati.

La festa a Times Square è gratuita e non sarà necessario acquistare nessun pass o ticket.

È comunque preferibile arrivare in piazza con ore di anticipo, meglio ancora nel primo pomeriggio, in quanto la polizia chiude le strade intorno Times Square. Inoltre se arrivate prima potrete stare più vicini al palco e alla drop ball.

Altra cosa importante da sapere è che una volta entrati nella piazza non si può uscire e rientrare successivamente.

Le misure di sicurezza sono molto rigide e vietano ombrelli e borse troppo grandi.

Non potrete consumare o acquistare alcolici e non avrete modo di comprare del cibo poiché non troverete bancarelle o street-food.

Infine, non ci sono bagni chimici o toilette pubbliche ed è preferibile non bere molto prima dei festeggiamenti.

Insomma, avrete capito che passare Capodanno a Times Square richiede una certa pazienza e sacrificio ma seguendo questi consigli avrete l’occasione di divertirvi e magari conoscere persone nuove.

È un’esperienza suggestiva che vale la pena di fare per inaugurare l’anno in perfetto stile newyorkese!

Capodanno a New YorkTutte le info
604 Condivisioni
  

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *