432 Park Avenue

Scrivi un commento per primo / di Francesca Mereu / aggiornato: 15 Luglio 2019

432 Park Avenue

Il grattacielo 432 Park Avenue è il complesso residenziale più alto di New York e di tutto l’emisfero occidentale.

Il giovane edificio (è stato ultimato nel 2015) si fa notare per la sua la sua altezza vertiginosa e sembra destinato a diventare un’altra icona della Grande Mela!

Elegante, minimale e ben riconoscibile nello skyline cittadino, accoglie al suo interno 125 lussuosissime residenze.

Probabilmente non andremo ad abitarci, ma possiamo comunque scoprire qualcosa di più su di lui. Perché no?

Dove si trova

L’edificio si trova nel cuore di Manhattan, lungo la famosa Park Avenue, tra la 56th Street e la 57th Street, ovviamente al numero 432! È molto vicino a Central Park.

I suoi numeri

Il grattacielo è alto 426 metri, quindi è il terzo più alto di New York 🥉: lo superano soltanto il One World Trade Center (ossia la Freedom Tower) e l’Empire State Building (vedi i 10 grattacieli più alti di New York).

Se, invece, confrontiamo l’altezza dei tre edifici fino al tetto, il vincitore della prima medaglia 🥇 è proprio lui, 432 Park Avenue, dato che – a differenza dei suoi colleghi – è privo di guglie e di antenne.

Ha 88 piani, 10 ascensori (meno male! Chi salirebbe a piedi fino a su?) e un’area calpestabile di 38.335 metri quadrati.

Le unità abitative sono in tutto 125, con dimensioni comprese tra i 250 e i 767 metri quadrati. Le più grandi sono le penthouse, che naturalmente si trovano agli ultimi piani.

Come si presenta dall’esterno

Il grattacielo ha pianta quadrata e la forma di un parallelepipedo perfetto, slanciato e sottile.

Il progettista è l’architetto uruguaiano naturalizzato statunitense Rafael Viñoly; l’edificio è stato realizzato da Macklowe Properties in collaborazione con CIM Group.

I prospetti sono identici per ognuno dei quattro lati, le finestre molto numerose e per la sua altezza 432 Park Avenue è visibile praticamente da ogni angolo della città!

Dentro com’è

Noi ci siamo andati di persona, ma sappiamo com’è!

Gli interni, realizzati dallo studio di architettura Deborah Berke Partners, come avrete immaginato sono quanto di più lussuoso si possa immaginare (i video pubblicati in questa pagina del sito ufficiale rendono bene l’idea).

Le aree comuni sono in stile minimalista e molto luminose, grazie alle ampie finestre che offrono una vista più che mozzafiato. 😍

Gli inquilini hanno a disposizione numerose aree dedicate ai servizi comuni quali, per esempio

  • biblioteca
  • sala biliardo
  • sala riunioni
  • sala cinematografica
  • area bimbi
  • enoteca con temperatura controllata
  • palestra con area fitness, docce, sauna, bagno turco, vasca jacuzzi, sala yoga, sale per massaggi
  • piscina

C’è anche il ristorante dello chef stellato australiano Shaun Hergatt, dedicato ai residenti dell’edificio e ai loro ospiti. Se conoscete qualcuno che abita in un appartamento di 432 Park Avenue, quindi, potreste andare a cena con lui. 😆

Al piano terra si trova una grande hall presidiata 24 ore su 24, dove si possono prenotare servizi quali lavanderia, autista, taxi, personale domestico, ristoranti, biglietti per spettacoli.

Le abitazioni – anzi, il temine luxury apartments ci sembra più adatto – hanno tutte un doppio ingresso (diretto con ascensore), sistemi di domotica, soffitti alti, finiture estremamente pregiate e – ciliegina sulla torta – il riscaldamento sotto il pavimento.

Un po’ di storia

Il grattacielo si trova nell’area dove aveva sede il Drake Hotel, risalente al 1926 e piuttosto famoso (ospitò, tra gli altri, Frank Sinatra, Muhammad Ali, Judy Garland, Jimi Hendrix, i Led Zeppelin e gli Who).

Il Drake, alto 21 piani, fu rilevato nei primi anni ’80 dalla società Swissotel di Zurigo, che lo ristrutturò. La Macklowe Properties lo acquistò nel 2006 versando 440 milioni di dollari e lo demolì nel 2007.

Il prezioso sito era quindi pronto ad accogliere un nuovo edificio!

I lavori di costruzione di 432 Park Avenue iniziarono nel 2011 e terminarono nel 2014, mentre gli interni furono completati nel 2015.

Il costo complessivo dell’opera – tenetevi forte – è stato di circa 1,25 miliardi di dollari.

E ai newyorkesi piace?

La maggior parte di loro non l’ha apprezzato, considerandolo come un nuovo simbolo di ricchezza, di ostentazione e di speculazione edilizia. Magari, nel tempo, si affezioneranno a lui.

Riguardo al suo aspetto, poi, c’è da dire che le opere architettoniche così particolari e ambiziose fanno sempre discutere.

Anche in questo caso, le opinioni sono divise: qualcuno trova che la forma dell’edificio sia meravigliosa (e rimane incantato quando, di notte, il grattacielo è illuminato), altri lo criticano paragonandolo ad una serie di casse impilate!

Curiosità

→ La costruzione del grattacielo è avvenuta ad un ritmo di lavoro decisamente sostenuto: è stato realizzato un piano alla settimana se consideriamo le strutture portanti, e uno ogni due settimane se consideriamo anche gli impianti.

→ Inizialmente doveva essere più basso: nel progetto era prevista un’altezza di 396 metri.

→ Nell’edificio la forma ricorrente è quella del quadrato. Cosa ispirò l’architetto? Il disegno di un cestino da scrivania realizzato nel 1905 da un designer austriaco!

Il primo appartamento, pagato più di 18 milioni di dollari, è stato consegnato all’inizio del 2016.

→ Il prezzo elevato non ha scoraggiato gli acquirenti: entro il 2017 tutte le unità immobiliari erano state vendute. A chi? Prevalentemente, personaggi non newyorkesi che ci abiteranno saltuariamente, ma non solo. Anche Jennifer Lopez, la famosa cantante nata nel Bronx, ne ha acquistato uno.

Concludiamo con il nostro dilemma: una volta stabilito che l’altezza del grattacielo sarebbe stata di 426 metri, perché non aggiungere pochi metri (6!) per arrivare ad un totale di 432?

In questo caso, il nome dell’edificio 432 Park Avenue avrebbe ricordato sia il suo numero civico nella Park Avenue, sia la sua altezza in metri. Sarà per la prossima volta.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze


Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 4,00 su 5)
Loading...
    
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *