New York con Carlo: ebook con itinerario per 7 giorni. Scarica subito
In primo piano
Home > Cosa vedere a New York > Bronx: cosa vedere
Cosa vedere nel Bronx
Cosa vedere nel Bronx

Bronx: cosa vedere

Guarda la galleria di foto dello Yankee Stadium
Il Bronx è l’unico dei distretti di New York a non essere un’isola; esso è situato a nord di Manhattan e vi abitano quasi 2 milioni di persone. Il nome del distretto deriva da quello del primo svedese che si è insediato nell’area nel 1639, Jonas Bronck.

La nomea del luogo lo fa conoscere come una delle zone più malfamate e pericolose della Grande Mela, una delle zone di New York da evitare, soprattutto negli anni ’70 e ’80 ha assunto la fama di incrocio di strade molto pericolose in cui era meglio non addentrarsi.

Ormai tale fama risulta datata, se si pensa che all’interno del Bronx vi è anche il Riverdale, un quartiere residenziale con villette unifamiliari affacciate sul fiume Hudson.

Occorre prestare attenzione ma senza alcun allarmismo e soprattutto conoscendo le zone più difficili che si concentrano soprattutto nella zona sud, il South Bronx, ora chiamato SoBro.

Il Bronx può essere a sua volta suddiviso in varie zone per consentire a chi lo visita di districarsi tra il dedalo di strade: West Bronx ad ovest dell’omonimo fiume e East Bronx ad est del fiume.

Cosa vedere nel Bronx

1. Yankee Stadium

Yankee Stadium, Bronx
Fuori dallo Yankee Stadium, Bronx

Quando si parla degli Stati Uniti viene in mente subito il baseball e nello Yankee Stadium gioca proprio la squadra di baseball più famosa del mondo: i New York Yankees, che giocano nella Major League Baseball.

La storia dello Yankee Stadium inizia nel 1923 e, poi, dal '56 al '73, vi hanno giocato anche i New York Giants, squadra della National Football League. Nel 2008 lo Stadium è stato demolito e nel 2009, poco distante, è stato costruito ed inaugurato il nuovo impianto, dove dal 2015 si disputano pure partite di calcio (soccer per dirla all'americana) essendo stadio dei New York City FC.

Si tratta, quindi, di uno stadio multifunzionale dove ci sono anche un'area intrattenimento, con negozi, cinema, palestre, museo del football, ristoranti, etc, e molti parcheggi coperti su più piani. Lo Yankee Stadium è l'impianto sportivo più costoso al mondo.

Scopri di più su una visita allo Yankee Stadium.

2. Bronx Zoo

Bronx Zoo
Un orso polare allo Bronx Zoo

Questa è una delle attrazioni più frequentate della città. E' lo zoo più grande degli Stati Uniti, nato nel 1899, ospita più di 4 mila animali di 1000 specie diverse e provenienti da ogni Continente del mondo. Oltre a vedere gli animali, divisi in vari habitat, si può cavalcare un cammello, dare da mangiare ai leoni marini ed ai pinguini, percorrere tutto lo zoo sullo shuttle o visitare con la monorotaia, insieme ad una guida, tutto l'habitat asiatico, e stare un po' seduti assistendo agli spettacoli nel teatro 3D ubicato all'interno del Bronx Zoo. Ed, infine, per i bambini ci sono le giostre delle mantidi e degli insetti.

3. Arthur Avenue: Little Italy

Il mercato di Arthur Avenue
Il mercato di Arthur Avenue

Chi è italiano e va a New York non può non visitare la (vera) Little Italy di Arthur Avenue nel Bronx.

E' l'autentico quartiere italiano nella Grande Mela, dove i nostri connazionali, ai tempi della prima immigrazione in America, si sono rifugiati per non farsi fagocitare dalla cultura del "nuovo mondo". Qui, nel corso degli anni, sono nati negozi, ristoranti, pizzerie e molte altre attività commerciali tipiche del made in Italy. Punto forte di Little Italy, inoltre, è anche la Belmont Library, che si trova nel centro culturale dedicato ad Enrico Fermi ed è una delle biblioteche più complete sul patrimonio italiano. Qua, oltre a libri, giornali e riviste, si trovano video e videogiochi in lingua italiana.

4. City Island

Si tratta di un'isola all'interno di New York abitata da pescatori e da lavoratori del settore dei cantieri navali. Vi vivono circa 5 mila persone ma in estate ve ne sono molte di più, essendo anche una suggestiva località turistica con tanti negozi e ristoranti ed una lunga storia nautica. I primi abitanti di City Island furono gli indiani Siwanoy e, poi, nel XVII secolo olandesi ed inglesi ne hanno rivendicato la proprietà. Infine l'isola si è unita al Municipio di New York solo nel 1896, quando gli abitanti hanno votato per questa annessione.

5. Edgar Allan Poe Cottage

E' l'abitazione in cui ha vissuto i pochi anni della sua vita Edgar Allan Poe, il più famoso scrittore di letteratura horror degli Stati Uniti. Il cottage bianco è rimasto immutato negli anni ed è immerso nel verde del Poe Park, che è stato inaugurato dal sindaco Giuliani. Il cottage mantiene il suo antico arredamento e dentro si respira la storia che ha caratterizzato la vita di questo scrittore così tormentato e misterioso. Quasi tutti gli arredi dell'Edgar Allan Poe Cottage sono originali: il letto di legno massiccio, la sedia a dondolo nel salotto ed alcuni soprammobili. L'atmosfera è certamente enigmatica e perfetta per gli amanti del genere.

6. New York Botanical Garden

Enid Haupt Conservatory al New York Botanical Garden
Enid Haupt Conservatory al New York Botanical Garden

E' uno dei giardini botanici più importanti e grandi degli Stati Uniti e contiene 50 tipi di giardini con piante e fiori diversi. In ogni periodo dell'anno, quindi, si possono trovare tantissime varietà. Vi è anche una cascata formata dal fiume Bronx, che attraversa il giardino, ed essa è circondata da un bosco storico, che contiene antiche specie floreali e vegetali. Il bosco storico è ciò che rimane della foresta che, prima del 1600 quando sono arrivati gli Europei, ricopriva la zona su cui è sorta New York. Da vedere al New York Botanical Garden, tra le altre cose, ci sono la grande serra vittoriana con una elegante struttura in ferro battuto ed un herbarium con più di 7 milioni di specie botaniche, anche molto antiche.

7. Van Cortlandt Park

Van Cortland Park nel Bronx
Van Cortlandt Park è il quarto parco più grande della Grande Mela, è bellissimo con i suoi sentieri e le sue passeggiate ricche di alberi secolari e maestosi. I sentieri più belli e più affascinanti di Van Cortlandt Park sono il Sentiero Putnam, il Sentiero Muir e quello John Kieran.

8. Bronx Museum of Arts

E' un piccolo museo del Bronx dedicato a tematiche sociali ed all'attivismo di vario genere. Vi si svolgono anche eventi di diverso tipo, come mostre a tema, concerti e spettacoli. Il Bronx Museum of Arts è, senza dubbio, un museo particolare e per questo motivo non è gradito sempre a tutti i visitatori.

9. Wave Hill

Si tratta di un altro incantevole giardino di New York e del Bronx in particolare. Si affaccia sul fiume Hudson ed offre un paesaggio dai colori sgargianti e vari e i numerosi panorami sono mozzafiato.

All'interno di Wave Hill, poi, è possibile partecipare a diversi programmi di orticoltura, educativi ed artistici. Il giardino è nato tra il 1843 ed il 1903 sulle basi di una casa di campagna, che, poi, fu ampliata più volte. A farlo diventare quello che è oggi è stata la famiglia Perkins - Freeman. Il primo ha acquistato Wave Hill nel 1903 arricchendolo enormemente nel corso degli anni. Nel 1960, poi, la famiglia ha donato il giardino alla città e cinque anni dopo è nata una società no profit per la sua cura e manutenzione, la Wave Hill, Inc. Wave Hill è una delle trentatre istituzioni culturali della città di New York.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

Yankee Stadium

Yankee Stadium

Lo Yankee Stadium è l’impianto sportivo più caro al mondo, esso è costato 2,3 miliardi di dollari e metà di questa cifra è arrivata da finanziamenti pubblici. Lo Stadium di New York è sorto per sostituire il vecchio Yankee Stadium nato nel 1923 e demolito nel 2008, in cui giocò l’indimenticabile Joe Di Maggio. Nello stesso anno è cominciata la …

Continua a leggere »

City Island, Bronx

City Island

City Island è una piccola isola (lunga quasi 2 chilometri e mezzo e larga non più di uno) che si trova a New York ed esattamente a nord est del distretto del Bronx. Essa, insieme ad Hart Island e Rat Island, fa parte del gruppo delle Pelham Island e visitarla è un po’ come avere un assaggio dei paesaggi del …

Continua a leggere »

Arthur Avenue e Little Italy nel Bronx

Arthur Avenue, Bronx

Per chi vuole immergersi in un angolo dalla cultura e dall’atmosfera italiana, una passeggiata per Arthur Avenue è d’obbligo. Probabilmente, anzi certamente è la vera Little Italy di New York e forse di tutti gli USA; quella infatti di Manhattan può risultare più commerciale e indicata per attrarre i turisti. Ma lungo l’Arthur Avenue non è così. Per raggiungerlo basta …

Continua a leggere »

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
 

Altre letture che potrebbero interessarti

  
Banner New York con Carlo
 

14 commenti

  1. Carlo quale fermata metro piu’ vicina e piu’ “tranquilla” per Bronx Zoo?

    • Ciao Riccardo,
      potete prendere l’autobus BxM11 (a Manhattan passa sulla Madison Av.) e vi lascia proprio di fronte all’entrata B dello zoo.

      • Ciao Carlo, sono Riccardo. Ho 22 anni e abito a Verona. So che ti sembrerà forse strano ma vorrei aprire una gelateria artigianale, frullateria e centrifughe nel Bronx. E’ fattibile secondo te.
        Grazie

        • Ciao Riccardo,
          la tua idea non mi sembra affatto strana, però purtroppo non so dirti molto di più.

          Sicuramente è fattibile, altrettanto sicuramente avrai bisogno di un ingente capitale per partire e avviare.

          Qui trovi più info.

  2. Ciao
    andrò per circa un mese a new york, da metà luglio
    posso stare tranquilla sulla zona? bronx gran concourse?
    thanks

  3. Ciao Carlo,
    volevo sapere se tu sai qualcosa di più sui mercati dell’antiquariato , ho sentito che nel bronx la domenica è pieno di cortili ma non ho trovato conferma da nessuna parte . tu ne sai di piu?
    grazie

  4. Ciao Carlo, ormai sono un tuo assiduo lettore, adoro questo sito, ormai lo conosco da cima a fondo, volevo chiederti un informazione, mi sai dire se lo zoo del bronx è compreso nel NYpass??? Grazie anticipatamente da un tuo fratello sardo!!

  5. Ciao Carlo, ad Ottobre sarò a New York e, cercando un alloggio, sono incappata nel Opera House Hotel, ottime recensioni, ottimo prezzo (se paragonato ad altri a Manhattan, a 2 passi dalla metro ma… è nel South Bronx!!
    Sono un po’ perplessa data la fama della zona… ne ho trovato cmq un altro sempre nel Bronx ma vicino ai Giardini Botanici (quindi più lontano da Manhattan)… quale dei due mi consigli?
    South Bronx è veramente così poco sicuro?
    Grazie!

    • Ciao Alessandra,
      tra gli stessi newyorchesi non c’è uniformità di giudizio per quanto riguarda la sicureza a SoBro. C’è chi ti dirà che non ci sono problemi e chi si sente insicuro. Quindi ti do qualche dato oggettivo: rispetto a Manhattan si tratta di una zona periferica, quindi rientrando magari la sera non trovi molte persone in giro. Però ho visto l’Opera House è proprio a due passi dalla stazione della metro dove passano le linee 2 e 5, che vanno rispettivamente nel West Side di Manhattan e nell’East Side. Come zona sceglierei questa.
      Ricorda che puoi prenotare l’hotel tramite Viaggi New York, con il link che ho messo in questo commento. Ti ringrazio.

  6. Ciao.
    Ho prenotato un appartamento a South Bronx. Adesso, navigando un po’, ho letto un po’ di cose che mi hanno dato preoccupazioni. Le recensioni che ho trovato sui siti dove è trattata questa guesthouse sono buone però qualche dubbio resta. Parto il 09/08.

    • Ciao Andrea,
      la situazione certamente negli ultimi anni è migliorata, però il livello di sicurezza non è paragonabile comunque a quello di Manhattan, trattandosi comunque di una zona periferica.

  7. Ciao carlo
    Dal 14 al 21 sarò a ny con la mia ragazza. Abbiamo acquistato il new york pass ma oggi ci è stato detto che non è piu compreso il real bronx tour, ti risulta ?
    Nel caso in cume lo confermassi sai se è possibile fare altri tour nel bronx o se è sconsigliabile andare da soli?
    Un altra domanda che volevo farti è se i tour del ny pass sono in sola lingua inglese o se ci sono le audioguide e si puo dcegliere la lingua.

    Ciao e grazie

    • Ciao Luca,
      si ti confermo che il Real Bronx Tour non fa più parte del pass. Le zone che consiglio di vedere in questo articolo, possono essere anche visionate in autonomia, non ci sono assolutamente problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

X
- Enter Your Location -
- or -
Viaggi New York.it
68 Condivisioni
Condividi67
Condividi1
WhatsApp
Tweet
+1
X