City Island

City Island, Bronx

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 12 Ottobre 2018

City Island è una piccola isola (lunga quasi 2 chilometri e mezzo e larga non più di uno) che si trova a New York ed esattamente a nord est del distretto del Bronx. Essa, insieme ad Hart Island e Rat Island, fa parte del gruppo delle Pelham Island e visitarla è un po’ come avere un assaggio dei paesaggi del New England. City Island, infatti, non ha nulla a che vedere con la Grande Mela. L’isola delle Pelham con i suoi quasi 5 mila abitanti non ha niente della frenesia e del caos di New York ma è una specie di mondo a parte, dove si respira l’atmosfera tranquilla e rilassata di una località di mare con i suoi colori ed i suoi profumi.

I primi abitanti sono stati gli indiani nativi Siwanoy, che hanno colonizzato City Island e le zone vicine più di 500 anni fa, vivendo di caccia, pesca e commercio con le tribù limitrofe. In seguito, nel XVII secolo, a rivendicare la proprietà dell’isola sono stati gli olandesi e gli inglesi trasformandola in un approdo per la loro flotta navale, finchè non venne acquistata da un americano che le ha dato questo nome ed è diventata meta preferita di appassionati di tutto ciò che ha a che fare con la pesca ed il mare.

City Island nel 1896 si è unita al municipio di New York, dopo il voto favorevole dei suoi abitanti e vi furono costruiti i cantieri navali nei quali, durante la Seconda Guerra Mondiale, sono state realizzate le navi da guerra ed i sottomarini della Us Navy. Oggi l’isola è una amena località turistica grazie a quello che può offrire a chi fugge dalla città alla ricerca di quiete e riposo. Proprio per la bellezza del suo paesaggio, così differente di New York, l’isola è stata la location di alcuni episodi di telefilm, come “Low and Order”, e di diversi film. Uno per tutti è il film del 2009 con Andy Garcia e Julianna Margulies e che si intitola proprio “City Island”.

Dove si trova

City Island, New York
City Island è circondata dalle acque della baia di Long Island e di Eastchester Bay ed è collegata alla terraferma grazie ad un ponte, il City Island Bridge, su cui non può passare la metropolitana perchè è troppo piccolo e, quindi, vi si può arrivare solo con l’automobile oppure prendendo la metropolitana e poi l’autobus. Partendo da Manhattan si impiegano 40 minuti per arrivarci prendendo la metro numero 6 fino al capolinea di Pelham Bay Park e poi il bus BX29, che in 10 minuti porta direttamente al centro di City Island. Questa difficoltà a raggiungere l’isola del Bronx porta ad un relativo isolamento che, però, ha i suoi vantaggi perchè le ha permesso di mantenere le sue tradizionali caratteristiche di pittoresco villaggio di pescatori, tipiche dei piccoli paesi del New England.

Perchè visitarla e cosa aspettarsi

Ristoranti di pesce a City Island
Famoso ristorante di pesce a City Island
Nonostante le difficoltà che ci sono per raggiungerla, City Island merita, veramente, una visita perchè fa immergere i turisti stranieri e gli americani, che l’affollano nel periodo della bella stagione, in un mondo diverso e lontano dalla modernità del Bronx e di New York. Chi trascorre qualche ora a City Island si ritrova in un ambiente magico ed insolito, dove si incontrano pescatori, ostricari e moltissime persone che lavorano nel settore della nautica.

Passeggiando per le vie di questa isoletta appartenente al municipio di New York ci si imbatte in tantissimi ristoranti di pesce, a volte anche un pò costosi, nel grazioso porto con le sue barche dei pescatori o quelle a vela degli appassionati di questa attività, in un antico faro e nelle tipiche casette di legno con i porticati con le sedie a dondolo ed i vasi di fiori colorati.

E che dire degli abitanti di City Island? Sono, certamente, persone socievoli ed accoglienti con cui è piacevole scambiare quattro chiacchiere. Inoltre non si fanno mai mancare l’occasione di raccontare ai turisti, con grande piacere ed orgoglio, la lunga storia della loro isola. Per poter visitare bene e per apprezzare ogni angolo di City Island, sarebbe meglio farci una capatina in primavera o in autunno, perchè in estate è molto più affollata mentre in inverno è abbastanza fredda, anche se ha tutto il fascino di una località di mare nei mesi più caldi.

Cosa fare e vedere

City Island, New York
City Island diner
Oltre agli incantevoli paesaggi naturalistici offerti dalla baia da cui si vede perfettamente lo skyline di New York con i suoi grattacieli, City Island propone a chi la visita tante altre attrazioni, senza dimenticare, poi, l’ottima cucina che si può gustare in tutti i ristoranti dell’isola, in cui il pesce è il re della tavola. Facendo una passeggiata nella main street, chiamata City Island Ave, oltre ai vari ristoranti di pesce, in cui si possono gustare aragoste, la torta di granchio (crab cake) e le ottime grigliate e fritture, si trovano negozi di antiquariato, botteghe di oggetti vintage, gallerie d’arte ed il vecchio City Island Diner in cui i “locali” sono soliti fare colazione.

Per i turisti, poi, da non perdere c’è il Nautical Museum, ubicato in un antico edificio scolastico risalente al 1897, che raccoglie moltissimi reperti legati alla lunga storia nautica di City Island e che ospita vari eventi culturali o legati alle tradizioni della comunità isolana. Nella via principale poi c’è la Grace Episcopal Church, che è stata costruita nel 1860 dai falegnami di un cantiere navale vicino, i quali le hanno dato la forma di un vascello. Ed infine da non tralasciare è anche una visita al Pelham Cemetery, il cimitero dove ci sono antichi sepolcri risalenti alla Guerra d’Indipendenza e da cui si può vedere Hart Island.

Non vanno trascurate neanche le vie laterali di City Island Ave, perchè sono caratterizzate da scorci affascinanti quanto quelli della main street, grazie a bed and breakfast, caffè, locali vari e piccoli porticcioli privati. Per concludere, City Island ospita una grande quantità di specie di animali acquatici ma anche anatre, cormorani ed una vasta colonia di una particolare specie di pappagalli, chiamati Parrocchetti Monaci (Monk Parrots), che sono arrivati sulla costa di New York diversi secoli fa.


 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
     
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *