Astoria, Queens

Astoria: cosa fare e vedere

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 8 febbraio 2018

Che cosa si può fare e che cosa si può andare a vedere ad Astoria, nel Queens?

Il quartiere di Astoria è conosciuto per essere una piccola Grecia a New York e infatti in questa zona è possibile trovare tantissimi ristoranti che propongono specialità greche.

Scopriamo le cose da fare in una giornata alla scoperta di Astoria.

Museum of the Moving Image

Museum of the Moving Image
Museum of the Moving Image

Una prima tappa obbligata non può che essere rappresentata dal Museum of the Moving Image, ristrutturato da pochi anni e pertanto fruibile nel migliore dei modi: divertente e dinamico, il museo si presenta come un tributo al cinema, alla sua tecnologia, alla sua storia e alla sua art.

Non è un caso che qui si svolgano numerose presentazioni di film, ma può capitare di imbattersi anche in esibizioni e proiezioni fuori dal comune.

Inaugurato all’inizio degli anni ’80 del secolo scorso nel punto in cui in precedenza si trovava l’Astoria Studio, vale a dire il più importante centro di produzione all’epoca del cinema muto, il Museum of the Moving Image è meta di pellegrinaggio di un gran numero di cinefili, ma può essere visitato anche dai meno esperti, attratti dalle sue esibizioni creative e interattive adatte anche ai bambini. Da non perdere, ovviamente, la lunga serie di oggetti in esposizione, che comprende – tra l’altro – una bambola a grandezza naturale di Linda Blair, direttamente dall’Esorcista, e la raccolta completa delle figurine di Star Wars.

Noguchi Museum

Noguchi Museum
I bellissimi giardini del Noguchi Museum

Un altro museo da visitare ad Astoria è il Noguchi Museum, a pochissima distanza da un negozio di articoli per la casa gigantesco. Fondato nel 1985 da Isamu Noguchi, artista anglo-giapponese morto solo tre anni dopo, si sviluppa su circa 2mila metri quadri di superficie distribuiti su due piani.

Oltre a un angolo bar e al book store in cui si possono trovare cataloghi d’arte e libri, il giardino delle sculture e il piccolo chiostro da cui i visitatori vengono accolti garantiscono un’atmosfera familiare, ideale per godersi le tante sculture in pietra presenti. Shiva Pentagonal, Awa Odori, The Stone Within e Dance sono solo alcune delle opere, realizzate con materiali e forme differenti, che possono essere osservate nel silenzio di questo posto incantevole.

Socrates Sculpture Park

Socrates Sculpture Park
Socrates Sculpture Park

Sempre a proposito di sculture, il Socrates Sculpture Park è un luogo altamente suggestivo, e non solo perché fino alla metà degli anni ’80 del secolo scorso era un terreno impiegato solo per il deposito illegale di rifiuti: oggi quella che un tempo era una discarica piena di immondizia pericolosa è stata trasformata in un parco per i residenti (oltre che per i turisti, ovviamente), che è al tempo stesso uno spazio espositivo.

Merito dell’iniziativa della comunità locale e di un gruppo di artisti, che si occupano dell’allestimento di mostre di scultura contemporanea (da qui il nome) a cielo aperto e di eventi gratuiti.

Il fatto che il direttore del parco sia John Hatfield, in passato alla guida del New Museum of Contemporary Art, dà l’idea del valore e del prestigio di questa location, che è aperta tutto l’anno dalle dieci del mattino fino a sera. Che ci si voglia dedicare a una corsetta o semplicemente che si abbia intenzione di godersi una vista straordinaria sul faro di Roosevelt Island, questo è il posto da scegliere.

Astoria Park

Astoria Park, Queens
La piscina dell’Astoria Park, Queens

A proposito di parchi, anche Astoria Park è una zona di interesse realmente affascinante: si tratta di uno degli spazi aperti più grandi di tutto il Queens, gestito dal New York Department of Parks and Recreation, a pochi passi di distanza da Hell Gate Bridges. L’aspetto più curioso del parco è che ospita la piscina più grande e più antica della Grande Mela (scopri le migliori piscine di New York): progettata da Robert Moses, si estende su una superficie di più di 5mila metri quadri, e in passato è stata utilizzata anche per le gare di qualificazione ai Giochi Olimpici del 1936 e del 1964. Ma non c’è solo il nuoto tra le discipline in cui ci si può cimentare: sono presenti anche dei campi di bocce e dei campi da tennis (quattordici, in totale), oltre a una pista per correre, uno skatepark e due campetti per il basket. Astoria Park offre ai turisti tutto il fascino di una città dalle mille sfaccettature, ed è particolarmente intrigante soprattutto nelle ore serali.

Bohemian Hall & Beer Garden

Bohemian Hall & Beer Garden
Bohemian Hall & Beer Garden

Dopo aver nutrito lo spirito, arriva anche il momento di soddisfare il palato: lo si può fare al Bohemian Hall & Beer Garden, uno dei migliori posti di tutta New York per sorseggiare un drink.

E non solo: qui, infatti, si possono assaporare alcune delle migliori birre artigianali della Repubblica Ceca, ma chi ha fame non può fare a meno di immergersi nel ricco menù di pietanze provenienti dalla tradizione ceca e da quella slovacca. Su grandi panche in legno o direttamente all’aperto, quando c’è bel tempo, questo è il posto giusto per rilassarsi e divertirsi.

Mangiare cucina greca da Ovelia

Per concludere nel miglior modo possibile un tour turistico così appagante, non c’è niente di meglio che andare a mangiare da Ovelia, per apprezzare tutti i sapori e tutti i profumi della cucina greca. Tra cocktail ed esibizioni musicali, Ovelia Psistaria è una location familiare e moderna al tempo stesso: gestita da Chris e Peter Giannakas insieme con i loro genitori, Evangelia e Ioannis, il locale ha alle spalle una storia che dura da più di mezzo secolo. Aperto dal lunedì al giovedì da mezzogiorno all’una di notte, con orario prolungato fino alle due il venerdì e il sabato, propone delizie come la spanakopita, il kafteri, lo tzatziki, la melitzanosalata e il lahmatzoun.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
     
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.