lower manhattan

Lower Manhattan, New York

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 10 novembre 2018

Lower Manhattan o Downtown Manhattan è la zona più a sud dell’isola omonima, nella quale fu stabilito il primo insediamento che ha dato vita alla città di New York!

Famosa soprattutto per il suo distretto finanziario e per Wall Street (chi non la conosce?), Lower Manhattan è caratteristica anche per il suo aspetto: monumenti antichi e chiese si trovano infatti all’ombra dei più alti grattacieli della Grande Mela.

Quale zona è compresa in Lower Manhattan

Con Lower Manhattan (bassa Manhattan) si intende la zona delimitata a nord dalla 14esima strada, a ovest dal fiume Hudson, a est dall’East River, e a sud dal porto di New York (meglio noto come Upper New York Bay) .

L’area ricomprende tante zone e quartieri famosi, come Battery Park, Chinatown, Governors Island, Greenwich Village, Little Italy, Meatpacking District, Nolita, SoHo, Tribeca, Union Square, Wall Street e il Financial District e il World Trade Center (l’ex Ground Zero).

Cosa vedere in zona

Il Ponte di Brooklyn

ponte di brooklyn

Il mitico ponte (sì, proprio quello della gomma da masticare, per coloro che ricordano una vecchia pubblicità) è una tappa da non perdere!

Potete percorrerlo a piedi – sono 5,5 chilometri tra andata e ritorno – e sarà un’esperienza fantastica in ogni momento della giornata e direzione, anche se il top a nostro parere è l’ora del tramonto, attraversando il ponte da Brooklyn verso Manhattan.

Dato che la storia del Brooklyn Bridge è a dir poco affascinante, se siete curiosi potete leggere questa pagina.

Ponte di BrooklynVai all’approfondimento

Ellis Island e Statua della libertà

La Statua della Libertà non ha certo bisogno di presentazioni. Icona di New York e simbolo indiscusso di libertà, si fa notare con i suoi 93 metri di altezza (piedistallo compreso).

Per conoscere meglio la “signora” vi consigliamo questa lettura; per vederla di persona da vicino, invece, dovrete partire da Battery Park con l’apposito battello diretto a Liberty Island, lo stesso che poi vi porterà, come seconda tappa, ad Ellis Island.

Questo isolotto artificiale, dal 1892 al 1954 fu la stazione di smistamento degli immigrati che facevano qui il loro ingresso.

Di quel periodo restano le numerose testimonianze conservate nel museo dell’immigrazione, che appunto racconta le storie e le condizioni di vita dei tanti immigrati dell’epoca (molti dei quali erano italiani).

Ellis IslandVai all’approfondimento

Battery Park

Questo parco grandissimo è un’attrazione che ci piace: si trova in una zona tranquilla, rilassante e dalla quale si gode una magnifica vista del lungofiume.

Battery ParkVai all’approfondimento

Washington Square Park

A Lower Manhattan, nel Greenwich Village, si trova anche questo bellissimo parco di forma rettangolare. Andateci e farete interessanti incontri con artisti di ogni genere: musicisti, cantanti, giocolieri, attori!

Washington Square ParkVai all’approfondimento

World Trade Center (ex Ground Zero)

One World Trade Center

Gli attentati dell’11 settembre hanno lasciato un segno indelebile in ognuno di noi.

Un viaggio a New York rappresenta una preziosa occasione per commemorare le vittime e riflettere, restando un po’ in silenzio.

D’obbligo, quindi, una visita al Memoriale, al Museo, alla galleria fotografica Tribute World Trade Center e alla Freedom Tower (One World Trade Center), simbolo di rinascita che ha sostituito le Torri Gemelle.

World Trade CenterVai all’approfondimento

Wall Street

Le più grandi banche americane, il New York Stock Exchange (la Borsa americana) e i maggiori uffici finanziari del mondo hanno sede nel celebre quartiere finanziario di New York.

E dire che Wall Street, in fondo, è soltanto una piccola strada! Piccola, ma emblema della finanza di New York e del business.

A Wall Street ha sede anche la Federal Hall, dove George Washington nel 1789 venne eletto primo presidente degli Stati Uniti d’America.

Da queste parti si trova inoltre la famosa statua del toro “Charging Bull“, che tutti vogliono toccare perché pare che porti fortuna.

Non tutti sanno però che questa opera in bronzo fu realizzata da uno scultore italiano: Arturo di Modica.

Nel 2017, a soli 12 metri dal toro è stata collocata un’altra statua, subito apprezzata (più o meno del toro? Non lo sappiamo.): la Fearless Girl, nata come installazione temporanea, che in tanti però desiderano rendere permanente.

Potete vedere subito il toro e la bambina tramite questa webcam.

Wall StreetVai all’approfondimento

Trinity Church e St. Paul’s Chapel

Un’altra attrazione di Wall Street è la sua chiesa in stile neogotico, la Trinity Church (75 Broadway), importante luogo di culto e di meditazione per i cristiani americani.

Ai lati della chiesa (destro e sinistro) c’è il suo cimitero, dove sono sepolti illustri personaggi della storia d’America.

Questa parrocchia esercita la sua giurisdizione su varie chiese, cappelle vicine: fra queste, la St. Paul’s Chapel (209 Broadway) il più vecchio edificio di Manhattan ancora in uso e unica chiesa coloniale ancora utilizzata a New York. Pensate che, incredibilmente, è uscita indenne agli attentati dell’11 settembre, ed è stata anche un luogo dove gli operai andavano a riposare nei mesi seguenti alla tragedia.

Woolworth Building

Woolworth Building

Questo grattacielo di 60 piani vanta un’età di tutto rispetto: ha infatti già superato i 105 anni, essendo stato inaugurato nell’aprile del 1913.

Si trova all’indirizzo 233 Broadway e merita di essere ammirato per il suo stile neogotico, la struttura in acciaio, i rivestimenti in terracotta, ma soprattutto per ciò che ha rappresentato all’epoca della sua costruzione, ossia una maestosa celebrazione dei progressi tecnici raggiunti nell’epoca.

Museum of Jewish Heritage

Questo raffinato museo, nella zona di Battery Park, è dedicato agli immigrati ebrei arrivati a New York ed è inoltre un memoriale dedicato all’olocausto. Visitarlo sarà un’esperienza toccante: include testimonianze audio, fotografie, documenti, abiti, scarpe, ed è commovente persino la forma dell’edificio: una torre esagonale su sei livelli, che rappresentano un riferimento, oltre che alle sei punte della Stella di David, ai 6 milioni di ebrei vittime dell’olocausto.

New York City Fire Museum

Vi consigliamo anche una visita a questo piccolo museo, collocato in una ex-caserma dei Vigili del Fuoco, che racconta la storia dei “Fireman”, si sofferma sul sacrificio degli eroi dell’11 settembre ed è ottimo per le famiglie con i bambini.

Cosa fare

Qualche idea:

  • Percorrere a piedi (o, perché no, in bicicletta) tutto il ponte di Brooklyn!
  • Fare visita ai diversi luoghi di riflessione e commemorazione della zona, come Ground Zero, il Museo dell’Immigrazione, il Museum of Jewish Heritage
  • Rilassarsi in un parco, come Battery Park (qualche scoiattolo potrebbe farvi compagnia)
  • Visitare il distretto finanziario e fare qualche foto in compagnia del toro
  • Andare a salutare la Statua della Libertà (con il battello da Battery Park oppure, per un incontro ravvicinato gratuito, prendendo lo Staten Island Ferry, che parte dal Whitehall Terminal)

Dove alloggiare

Lower Manhattan è una buona zona dove alloggiare: ecco qualche suggerimento.

Walker Hotel Greenwich Village

dove dormire in lower manhattan

Un fascinoso hotel boutique con camere arredate nello stile degli anni ’20. Include un bar lounge, e propone la colazione ad un costo aggiuntivo. Buona anche la posizione, vicino a Union Square e alla relativa fermata della metro. Il Wi-Fi è gratuito.

Prenota su Booking

Arlo SoHo Hotel

dove dormire in Lower Manhattan

Una struttura accogliente e di design che sorge a 1,6 km dal One World Trade Centre e a 3,5 chilometri da Battery Park. L’atmosfera è giovanile e vivace, complice il rooftop bar e dei bellissimi spazi comuni. Le camere, se pur non ampie, sono curate in ogni dettaglio. Il Wi-Fi è gratuito e accanto alla hall trovate caffetteria e market.

Prenota su Booking

Holiday Inn Lower East Side

Dove dormire in Lower Manhattan

Questo hotel si trova a circa 3 chilometri dal World Trade Center include alcuni punti di ristoro, un minimarket e la comodità della metro nelle vicinanze. Le camere sono pulite e tranquille, il personale amichevole e il Wi-Fi gratuito.

Prenota su Booking

New York Marriott Downtown Hotel

Dove dormire in Lower Manhattan

Un grande albergo, moderno e confortevole, nel quartiere finanziario! Si trova a meno di 500 metri dal National September 11 Memorial, vicinissimo all’imbarco per la Statua della Libertà, e offre 506 camere e 7 suite disposte su ben 38 piani. I letti sono confortevoli, e nella struttura troverete anche due ristoranti.

Prenota su Booking

Shopping

shopping in Lower Manhattan
Brookfield Place

Lower Manhattan offre molteplici occasioni per lo shopping.

Se per esempio avete voglia di tuffarvi in un centro commerciale, possiamo consigliarvi i seguenti:

Brookfield Place

Si tratta di un centro commerciale molto elegante, adiacente al Memoriale dell’11 Settembre, dove potrete trovare i brand di lusso e validissimi punti di ristoro.

Indirizzo: 230 Vesey Street

Bloomingdale’s

Lower Manhattan vanta la presenza di un punto della famosa catena di Department Store.

Uscire con una delle sue “brown bag” tra le mani dopo aver fatto shopping è sempre entusiasmante.

Indirizzo: 504 Broadway

Westfield World Trade Center

In assoluto questo è il centro commerciale più grande di Manhattan, quindi merita di essere visto!

Si trova presso la spettacolare stazione Oculus, offre articoli per uomo, donna, bambino e ha una intera zona dedicata al cibo.

Trovate maggiori informazioni in questa pagina.

Indirizzo: 185 Greenwich Street

Century 21

Un outlet presente in diverse zona della città (e quello di Lower Manhattan è considerato il migliore!). Propone pezzi delle marche più lussuose ed è particolarmente amato dai turisti.

Indirizzo: 21 Dey Street

Oltre ai grandi magazzini ci sono tante altre tipologie di negozi. Per esempio, quelli del piccolo quartiere di Nolita, che vi consigliamo qui.

Anche Soho fa parte della “Bassa Manhattan” ed è un quartiere ottimo per lo shopping, con un numero altissimo di negozi, dai più piccoli ai più grandi.

Ci sono per esempio i classici Zara, Intimissimi, Bershka, Muji, e i grandi marchi internazionali, da DKNY a Prada, da Louis Vuitton ad Adidas, solo per citarne qualcuno.

E per souvenir a prezzi stracciati, a Lower Manhattan? Fate un salto a Chinatown.


 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
     
Banner New York con Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.